BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Assicurazione auto scaduta: cosa può succedere?

Quali sono rischi e sanzioni che possono scattare se si guida con l’assicurazione auto scaduta: come e quando pagarla

Assicurazione auto scaduta: cosa può succedere?

Cosa può succedere se si guida con l’assicurazione auto scaduta?

Guidare la propria vettura con l'assicurazione scaduta, o senza assicurazione, può comportare pesanti sanzioni pecuniarie e nel caso in cui il guidatore provochi un incidente con l’assicurazione scaduta dovrà pagare personalmente i danni causati a persone o cose.

 

L’assicurazione auto per proprietari di vetture è obbligatoria e stipulandola le compagnie assicurative si impegnano a risarcire i danni eventualmente provocati a terzi dalla circolazione del veicolo e a garantire premi. Nei casi di incidenti, l’assicurazione, in caso di eventuali danni causati da un sinistro, provvede al risarcimento nei limiti previsti da un massimale, cioè la una cifra massima che la stessa assicurazione risarcisce in caso di incidente. Il massimale minimo garantito è attualmente di 6.070.000 euro per i danni alle persone e di 1.220.000 euro per danni alle cose, ma alcune compagnie offrono massimali diversi.


Guidare con l’assicurazione auto scaduta è un’infrazione al Codice della Strada punita per legge ma attualmente in Italia sono milioni coloro che circolano senza assicurazione auto. In alcuni casi, circolare con l’assicurazione scaduta può capitare perché ci si è semplicemente dimenticati di rinnovarla, ma ciò non toglie che dopo un periodo di tolleranza di 15 giorni dalla data di scadenza, si rischia comunque di incorrere in sanzioni anche salate.

Assicurazione auto scaduta: quando non si rischia nulla

Non si rischia nulla se si circola con l'assicurazione auto scaduta fino ad un massimo di 15 giorni. In questo periodo cosiddetto di tolleranza, la copertura assicurativa viene garantita comunque dalla compagnia, anche se ci si dimentica di rinnovare la polizza. Dal 16esimo giorno in poi, però, si potrebbe andare incontro a sanzioni salatissime e sequestro immediato del veicolo.

Assicurazione auto: cosa succede se è scaduta

Nei casi di circolazione con l’assicurazione scaduta sono, infatti, previste non solo sanzioni pecuniarie ma anche ritiri del veicolo. Se si viene beccati a circolare senza assicurazione auto, si è soggetti ad una sanzione pecuniaria che oscilla tra gli 841 e i 3.287 euro e al sequestro del veicolo. Le autorità competenti prevedono l’immediato sequestro con trasporto e deposito. Alla sanzione prevista, che il guidatore può saldare in un tempo massimo di 60 giorni, il conducente dovrà sommare anche le spese di prelievo, trasporto e custodia del veicolo sottoposto a sequestro, solo dopo aver pagato quanto innanzitutto dovuto per l’assicurazione.
L’importo della sanzione può essere, tuttavia, ridotto del 25% se:

  1. il dovuto pagamento dell’assicurazione auto avviene entro i quindici giorni successivi alla scadenza stabilita dall’articolo 1901 secondo comma;
  2. il guidatore, entro trenta giorni dalla contestazione della violazione, provveda alla demolizione del veicolo, previa comunicazione dell’intenzione a chi ha rilevato la trasgressione.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il