BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Assicurazioni legge Bersani: come funzionano?

La Legge Bersani consente di usufruire della “classe di merito” familiare. Il costo sarà lo stesso? Cosa cambia e perché?

Assicurazioni legge Bersani: come funzionano?

Cosa prevede la Legge Bersani?

L'art. 134 comma 4-bis del Decreto Bersani è stato studiato per le famiglie, per garantire un taglio netto sui costi relativi alla stipula dei contratti di assicurazione auto. L’obbiettivo è stato rivolto nella creazione di canali preferenziali dove i componenti del nucleo familiare, subentrano per usufruire di un unico “attestato di rischio”. Il vantaggio è rivolto alla diminuzione del costo della polizza rispetto a una ex novo legata all’ultima classe di rischio. Del resto, per le polizze auto vige il “motto di risparmiare”. Non ci resta che verificare in che modo può essere utilizzata tale legge.

Risparmiare sulla polizza è il sogno (forse) di tanta gente, che ogni anno puntualmente è costretta a fare i conti con polizze auto dal costo esorbitante, e non solo. Crescono i figli, aumentano le esigenze, si corre ad acquistare un’altra auto. Un preventivo assicurazione auto: “lacrime e sangue”, un salasso esorbitante. Con un occhio benevolo è intervenuta la legge Bersani, travolgendo tutto il mondo delle assicurazioni auto.

Assicurazione auto: le novità introdotte dalla legge Bersani

In modo chiaro e semplice, possiamo ribadire il concetto che l'art. 134 comma 4-bis del Decreto Bersani, comunemente chiamata legge Bersani, consente di assicurare un veicolo utilizzando la classe di merito in possesso di un membro del nucleo familiare.

Cosa significa? Per agevolare il concetto facciamo un piccolo esempio: una famiglia media composta di 4 persone, il cui capo famiglia è in possesso di un attestato di rischio di  1° classe, decide di acquistare la seconda auto per un membro della famiglia. A regime normale senza utilizzare la legge Bersani, il costo della nuova assicurazione risulterebbe altissimo, poiché vincolato alla 18esima classe. Per sviare questo problema, sarà sufficiente far presente all’assicurazione di voler usufruire della legge Bersani. La quale, utilizzerà la classe di merito in possesso della famiglia (1° classe di merito) per stipulare la nuova polizza, a un prezzo più vantaggioso.

La nuova polizza deve essere collegata sempre a un’auto nuova? Assolutamente no. La legge non fa distinzione tra l’acquisto dell’auto nuova o usata, ma bensì all’immatricolazione.

Posso assicurare la moto usufruendo della legge Bersani? Si è possibile, l’importante è che i mezzi siano della medesima tipologia. Cosa significa? È possibile assicurare una moto ricevendo la classe di merito della moto. Non è possibile per legge, usufruire di una classe di merito per auto e destinarla a una moto.

Quando la compagnia di assicurazione può rifiutarsi di stipulare un contratto di assicurazione? Le compagnie di assicurazione, oggi, devono seguire standard precisi per non essere penalizzate. Hanno l’obbligo di controllare i documenti che devono essere esibiti in originale, per poi essere fotocopiati e fascicolati. Nell’ipotesi, che il contraente stia fornendo dichiarazioni non veritiere cioè false, la compagnia di assicurazione può rifiutarsi di procedere per la stipula del contratto o provvedere alla sospensione di un contratto in essere.

Perché i neo patentati sono penalizzati dalle assicurazioni? Si presuppone, che i neo patentati costituiscano un pericolo per le assicurazioni, in quanto sono considerati un “vulcano” a rischio incidenti. Ecco, spiegato il motivo perché nella stipula del contratto si parte dalla 18esima classe. Usufruendo della legge Bersani, il neo patentato avrà diritto a un bonus particolare che gli consentirà di accedere a una classe più agevolata, avendo comunque accesso a una polizza con copertura assicurativa totale.

Un’azienda può usufruire della Legge Bersani? No, non è possibile che un’azienda utilizzi per l’assicurazione la legge Bersani, in quanto, la stessa legge è nata come supporto per le famiglie. Il principio su cui si fonda, sono le persone fisiche che devono stipulare il contratto assicurativo. Non vi alcuna postilla circa le aziende.

C’è differenza di prezzo assicurativo usufruendo la legge Bersani?

È importante sapere, che se pur vero che le assicurazioni incorporano nel nuovo contratto la classe più alta, non necessariamente riproducono lo stesso prezzo. Accade, spesso che con la stipula del nuovo contratto assicurativo legge Bersani si parte con una classe agevolata, ma, il costo è variabile e in alcuni casi totalmente differente. Indubbiamente, anche se subentra una variazione di prezzo, la legge Bersani conviene sempre rispetto a una classe normale, dove i costi sono decisamente più onerosi.

Assicurazione auto legge Bersani: quali documenti presentare?

Cinque sono i documenti da presentare alla compagnia di assicurazione, per la stipula del contratto, quali:

  1. documento d’identità;
  2. stato di famiglia;
  3. libretto di circolazione;
  4. attestato di rischio;
  5. certificato di proprietà del veicolo.

Il contraente dovrà attendere poco tempo per entrare in possesso della polizza, giusto i minuti necessari per cui la compagnia assicurativa rediga l’atto e adempia a tutte le formalità del caso. Il passo successivo, sarà la consegna della polizza assicurativa nelle mani del contraente, la cui validità sarà annuale.  

Autore: Antonella Tortora
pubblicato il