BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Come aumentare la durata della batteria dell'auto

Modalità di ricarica della batteria e come aumentarne la durata: cosa fare e cosa c’è da sapere per avere una batteria duratura

Come aumentare la durata della batteria dell'auto

E’ possibile aumentare la durata della batteria dell’auto?

Sì, avendo cura di controlli e uso regolare della propria vettura, è possibile riuscire ad aumentare la durata della batteria che rappresenta una delle parti più importanti per il funzionamento della macchina stessa. Con piccoli accorgimenti si può poi prolungare la durata della batteria.

 

Trascurare la batteria per un autovettura è da evitare perché significherebbe incorrere in possibili spiacevoli problemi. Si dovrebbe, dunque, fare attenzione a non dimenticare i fari accesi o quando si parcheggia l’automobile assicurarsi che le porte, il cofano, e gli sportelli siano ben chiusi per evitare che rimangano accese all'interno dell'abitacolo delle spie luminose che comporterebbero un inutile dispendio di energia.

Batteria dell’auto: come aumentarne la durata

Per riuscire ad aumentare la durata della batteria basta fare attenzione solo a piccole buone abitudini come:

  1. assicurarsi che eventuali dispositivi che possono essere accesi sia manualmente sia con l'apertura/chiusura delle porte, siano sulla parte dell'interruttore che ne gestisce il funzionamento per apertura/chiusura di porte, perché può capitare che l'interruttore sia impostato sul funzionamento manuale, e quindi nonostante la chiusura delle porte, rimanere acceso;
  2. spegnere i proiettori anabbaglianti;
  3. tenere spenti dispositivi come autoradio o luci di emergenza per lungo tempo a motore spento, poiché essendo spento il motore, sarà proprio la batteria a fornire l'energia necessaria al funzionamento dei dispositivi;
  4. staccare il cavo del polo negativo della batteria prima di qualsiasi intervento sull'impianto elettrico;
  5. controllare se i morsetti della batteria sono ben serrati per evitare eventuali sprechi di energia.

Semplicemente seguendo queste indicazioni la batteria avrà possibilità di durare più a lungo. La batteria può scaricarsi per diversi motivi. Può infatti dipendere da:

  1. temperature elevate possono far perdere carica alla batteria;
  2. età della vettura, che se vecchia ha chiaramente una ridotta capacità di carica della batteria a causa di corrosione e solfatazione;
  3. abitudini irregolari, che portano a scaricare la batteria quando l’auto è ferma e per esempio si mantengono le luci o la radio accese; inoltre, alcuni sistemi, come allarmi e chiusure, funzioni di avviamento senza chiave e navigazione, scaricano la batteria anche quando l’auto è spenta;
  4. l’auto ferma per lungo tempo o se si percorrono brevi distanze, per cui la batteria non si ricarica completamente.

Batteria auto: come ricaricarla

E’ possibile ricaricare la batteria sia semplicemente collegandola ad una corrente elettrica proveniente da una fonte esterna, per esempio, la batteria di un’altra auto in moto che permetterà anche alla nostra di avere quel minimo di carica sufficiente per avviare il motore. Ricaricare la batteria scarica della propria vettura a quella carica di un’altra vettura non richiede alcun costo, diversamente invece da quanto richiesto in caso di totale sostituzione della batteria auto. Per cambiare la batteria auto sono richiesti prezzi variabili che possono oscillare dai 50 agli oltre 100 euro. Molto dipende dal tipo di batteria da prendere in base chiaramente alla tipologia della propria auto e dai costi della manodopera, solitamente compresi tra i 20 e i 50 euro. Per scegliere la batteria giusta il consiglio è quello di rivolgersi ad un ricambista o ad un negozio specializzato.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il