Come recuperare file cancellati da pc e smartphone

Vi sarà capitata sicuramente la disavventura di cancellare per sbaglio alcuni file preziosi dai vostri pc o smartphone. Ma non disperate, nel caso vi sia accaduto. Esistono soluzioni per recuperarli


Cos’è un file cancellato?

Un file è una sorgente di informazioni che si può leggere e scrivere. Si parla di file cancellato dal proprio dispositivo quando non è più possibile usufruirne a causa dell’eliminazione definitiva dal proprio dispositivo, Pc, Mac, smartphone, tablet.

Recuperare file cancellati da pc

Nel consigliarvi come recuperare file cancellati da pc, non possiamo non partire dai programmi più facili da utilizzare, quindi anche da chi non può vantare grande empatia con le nuove diavolerie tecnologiche, ma anche efficaci e in grado di condurvi alla soluzione. Ecco alcuni programmi che potrebbero esservi molto, molto utili per recuperare file cancellati, per sbaglio, dal proprio pc.

  • Recuva è un programma ideale per recuperi veloci ma occasionali. Sconsigliato a chi cancella spesso file.
  • Disk Drill scansiona l’hard disk in modo semplice e veloce.
  • EaseUS Data Recovery Wizard Free è adatto anche per Mac oltre che per PC Windows. Effettua una scansione molto approfondita del proprio personal computer.
  • Wise Data Recovery può essere utilizzato in versione portatile e senza necessità di essere installato. Inoltre, consente di recuperare tutti i tipi di file cancellati, che vengono evidenziati col colore verde.
  • Puran File Recovery è un buon programma di recupero file portatile. Ha il vantaggio che non necessita di installazione, ed è semplice e immediato.
  • Pc inspector File recovery è un programma meno consigliato di Recuva Puran e Disk Drill, ma è maggiormente capace di recuperare dati da hard disk formattati.
  • Restoration è adatto per ricerche veloci di file cancellati accidentalmente e non proprio fondamentali. Ha però una pecca non di poco conto: non viene aggiornato dal lontano 2003.
  • DiskDigger è molto simile a Recuva, ma forse più efficace.
  • NTFS Undelete è un tool opensource col quale è possibile recuperare un intero hard disk e ritrovare tutti i file e dati.
  • Undelete Navigator è un programma molto semplice capace di visualizzare cartelle e file cancellati, ma ancora recuperabili, come in un esplora risorse. Una volta trovati i file cancellati, possono essere trasportati in una cartella del desktop o perfino ripristinati nella loro posizione originale.

Come recuperare file su smartphone
Per recuperare i file del proprio iPhone o iPad si può tentare il recupero di foto cancellate collegando il cellulare al computer con il cavo USB e usando un particolare programma, ma prima vale la pena tentare con iCloud. Senza quindi usare programmi, si può tentare un recupero delle foto dal backup automatico di iCloud, se era attivo. Il percorso che bisogna seguire è: Impostazioni-iCloud-Storage & Backup. Installando poi iCloud per PC Windows o Mac è possibile guardare le foto salvate dal backup e salvarle sul computer per recuperarle. Se non viene ritrovato quello che si stava cercando, conviene usare un programma esterno. Ecco un elenco di possibili soluzioni:

  • Mobisaver Free di Easus gratis ma con la limitazione di poter recuperare solo una foto alla volta e non tutte quelle ritrovate nella memoria.
  • Jihosoft, scaricabile per la prova gratuita, capace di recuperare in un colpo solo tutte le foto cancellate dalla memoria dell'iPhone.
  • Wondershare Dr Fone recupera foto, messaggi ed altro dalla memoria di un iPhone anche resettato e formattato.
  • Quarta opzione è Phoneresque, altro software molto efficace e facilissimo, per PC, che recupera ogni immagine e foto dalla memoria dell'iPhone per salvarla e conservarla.

Stesso discorso per i dispositivi Android

  • Recuva
  • Hexamob Recovery Light: senza ombra di dubbio tra le migliori app per recuperare file cancellati da Android in maniera accidentale, per il semplice fatto che è in grado di operare sia sulla memoria interna dello smartphone o del tablet di turno che sulla sua microSD.

Autore: Luigi Mannini
pubblicato il