BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Come trasferire l'assicurazione da un'auto ad un'altra?

Auto rottamata assicurazione trasferita, ma si può? Quando il passaggio assicurativo è consentito per legge? Posso intestare la macchina a un figlio, e trasferire l’assicurazione a suo nome? Il trasferimento dell’assicurazione è una pratica comune, vediamo insieme come fare.

Come trasferire l'assicurazione da un'auto ad un'altra?

Cosa significa trasferimento assicurazione auto?

Il trasferimento assicurazione auto è quel passaggio relativo all’assicurazione da un’auto usata a una nuova.  Legati alle tradizioni spesso siamo poco inclini a dover cambiare assicurazione. L’esigenza nasce nel momento dell’acquisto di una nuova auto più efficiente, con più comfort, insomma più bella. Il trasferimento è un passaggio consentito per legge, in quanto il veicolo con il tempo si deteriora e la polizza invece no, se rinnovata tutti gli anni è “eterna”.

Si cambia auto per viaggiare, spinti dall’esigenze di avere un’auto dalle prestazioni eccellenti al nostro fianco sicuri che (forse) non ci deludi accompagnandoci lungo il percorso della nostra esistenza. Essa racchiude segreti, speranze e amarezze. Arriva il giorno in cui facendo quattro conti in tasca, non è possibile più mantenerla l’usura è troppa e allora lo sguardo si perde verso qualcosa di nuovo di affascinante. Del resto in commercio esistono modelli che fanno “gola” a tanti. Il punto è che fare con l’assicurazione? Quando il trasferimento assicurazione auto è possibile, cosa sapere?

Come trasferire l'assicurazione da un'auto a un'altra?

Mantenere la stessa assicurazioni si può, per svariati motivi, il primo è rivolto ai benefici che la polizza ha incorporato con il tempo. Per poter trasferire la polizza è necessario provare che non si detiene alcun titolo di proprietà sul vecchio veicolo. Sarà necessario esibire il certificato inerente la rottamazione o il contratto di compravendita, quindi l’assicurato dovrà provare una delle 6 circostanze di seguito indicate, quali:

  1. l’auto è stata regolarmente venduta;
  2. l’auto usurata è stata avviata alla demolizione;
  3. l’auto è stata oggetto di furto;
  4. il veicolo non è più in circolazione, quindi in questo caso è necessario esibire un certificato di cessazione di circolazione;
  5. l’auto sia stata ceduta a un concessionario in conto vendita;
  6. l’auto non circoli più in Italia, poiché esportata all’estero.

Resta da considerare, che ogni compagnia assicurativa ha un suo apposito fascicolo dove sono inserite tutte le modalità da seguire nel caso si cambia auto e si desidera trasferire l’assicurazione dalla vecchia auto alla nuova auto. Per poter effettuare il trasferimento della polizza, la compagnia assicurativa necessità di specifici documenti, quali:

  1. l’apposito certificato assicurativo;
  2. il certificato internazionale di assicurazione (carta verde);
  3. l’atto di vendita del veicolo;
  4. il libretto relativo del veicolo acquistato.

Posso intestare la nuova vettura a un figlio e trasferire l’assicurazione auto a suo nome?

Cambiando l’auto e volendo trasferire la polizza assicurativa (rca) a un proprietario diverso, se pur un figlio, non è concesso. I fattori che concorrono a calcolare il premio assicurativo, sono inerenti la persona, cioè significa che cambiano i parametri del premio in valutazione agli anni di esperienza alla guida. Tuttavia, è possibile richiedere alla propria assicurazione una formula assicurativa usufruendo della Legge Bersani. La normativa in questo caso è chiara i neopatentati o chiunque faccia parte del nucleo familiare può ereditare la classe di merito più altra. L'articolo 134 comma 4-bis del Decreto Bersani, è stato realizzato a misura per le famiglie, garantendo l’utilizzo della classe di merito più alta per poter stipulare una nuova polizza, a un prezzo assolutamente vantaggioso.

Autore: Antonella Tortora
pubblicato il