BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Come verificare di aver pagato il bollo dell'auto

Pagare il bollo auto e verificarne il pagamento: come effettuare il versamento e avere conferma del corretto e avvenuto pagamento. Regole da conoscere

Come verificare di aver pagato il bollo dell'auto

Come si paga il bollo auto?

Sono diverse le modalità di pagamento con cui è possibile saldare il proprio conto relativo al bollo auto. Solitamente viene pagato presso uffici postali o tabaccheria che aderiscono al sistema di Lottomatica, ma molto più semplicemente è possibile effettuare il bollo auto anche con diretta domiciliazione bancaria. Alcune regioni, come la Lombardia, prevedono agevolazioni sulla cifra di pagamento del bollo auto proprio per chi sceglie come sistema di pagamento la domiciliazione bancaria.

 

Il bollo è una tassa sul possesso che, sia per quanto riguarda le auto, sia per quanto riguarda le moto, sia per quanto riguarda ogni altro veicolo, deve essere obbligatoriamente pagata indipendentemente dal fatto che il veicolo venga usato o meno. L’importo da versare per il bollo auto non è uguale a livello nazionale ma varia da regione a regione e viene stabilito in base alla potenza dell’auto. Pur essendo obbligatoria e comportando sanzioni, il bollo auto è tra le imposte italiane più evase.

Bollo auto: quanto si paga e modalità

L’importo del bollo auto da versare dipende dalla potenza del proprio veicolo espressa in KW o in cavalli fiscali, e dal suo impatto ambientale, dati che si possono trovare sul libretto di circolazione della vettura o della moto, e la cifra di pagamento dipende dalla Regione di residenza. Ogni Regione, infatti, definisce quanto i suoi cittadini devono pagare di bollo auto in base a determinati criteri differenti, per cui l’importo varia da una regione all’altra ma può anche variare annualmente a seconda, appunto, dei parametri applicati. Per sapere l’importo da versare si può consultare lo strumento di calcolo online messo a disposizione dall’ACI o dall’Agenzia delle Entrate, dove basta semplicemente inserire la targa del proprio mezzo per conoscere in pochissimi secondi la somma dovuta.

Una volta calcolata la cifra da versare, che potrà essere anche calcolata presso le tabaccherie anche in questo semplicemente fornendo targa del veicolo e regione di residenza, si potrà procedere al pagamento o presso gli uffici postali, o presso le tabaccherie e le ricevitorie del lotto collegate alla rete Lottomatica Servizi, o le delegazioni A.C.I.- Automobile Club d'Italia, o direttamente online sui siti di Poste Italiane o bonifico online presso la propria banca.  

Bollo auto: come verificare l’avvenuto pagamento

L’accertamento del dovuto pagamento è dato innanzitutto dalla ricevuta di versamento avvenuto che sia uffici postali, sia tabaccherie e ricevitorie daranno ad ogni cliente. Per quanto riguarda i pagamenti bancari online, basta semplicemente stampare una ricevuta dell’avvenuto pagamento con diretto addebito sul saldo del proprio conto corrente. Pur non trattandosi di un documento che obbligatoriamente deve essere tenuto in auto, come l'assicurazione, è sempre consigliabile almeno avere una copia dell'avvenuto pagamento nei casi in cui dovesse presentarsi un controllo o qualsiasi genere di accertamento per il pagamento.

E' possibile, inoltre, consultare l'avvenuto pagamento del bollo, solo per i residenti di alcune regione, semplicemente sul sito delle Entrate accedendo al servizio 'Controllo pagamenti effettuati del bollo auto', disponibile per i versamenti nelle Regioni dove la tassa automobilistica è gestita dall'Agenzia delle Entrate, vale a dire Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Marche, Sicilia e Valle D'Aosta.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il