BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Efficienza energetica: come risparmiare energia elettrica

Non è solo una questione economica. Il risparmio energetico si è imposto al mondo anche come un tema che riguarda la salvaguardia ambientale. Risparmiare energia significa tutelare il patrimonio green

Efficienza energetica: come risparmiare energia elettrica

Che cos’è l’efficienza energetica?

L’efficienza energetica di un sistema è la capacità di sfruttare l’energia fornita per soddisfare il cosiddetto fabbisogno. Minori sono i consumi relativi al soddisfacimento di un determinato fabbisogno, migliore è l’efficienza energetica del sistema in questione.

Efficienza energetica vuol dire in poche parole risparmio energetico. In tempi come quelli moderni, dove il risparmio non è più inteso solo dal punto di vista economico, ma anche del rispetto, della tutela e della salvaguardia dell’ambiente, risulta essere una voce ancora più importante nell’economia della famiglia. Trovare la soluzione al problema come risparmiare energia elettrica potrebbe essere quindi un valido aiuto anche per trovarsi con qualche risorsa economica maggiore alla fine del mese. C’è bisogno forse di modificare piccole abitudini quotidiane. Sacrifici che perdono ogni significato se rapportati al vantaggio di compiere azioni che non sono dannose né per le proprie tasche ma soprattutto rispettano l’ambiente.

Come risparmiare energia elettrica in casa

Utilizzare le tecnologie all’avanguardia, e condurre un’esistenza non in contraddizione con le più elementari regole di rispetto per l’ambiente sono le scelte migliori se si vuole rispondere al quesito di come risparmiare energia elettrica in casa. Per prima cosa c’è da considerare che tutti gli elettrodomestici, ma anche computer, dispositivi per ascoltare la musica consumano energia elettrica anche quando non sono accesi. Il led spesso rosso che resta acceso è la spia del consumo energetico anche se l’apparecchio magari è solo a riposo, in stand by. Questa condizione incide in maniera più importante di quella che siamo portati ad immaginare sulla bolletta elettrica. Una semplice precauzione può essere utilizzare le ciabatte intelligenti, quelle che consentono di interrompere il flusso di energia elettrica spegnendo o accendendo un semplice interruttore.

Risparmiare sulla luce

Acquistare lampadine che funzionano con la tecnologia a Led potrebbe essere un altro segnale di interesse per creare il massimo dell’efficienza energetica nella propria abitazione. È vero che all’atto dell’acquisto spenderete qualcosa in più, ma la convenienza in termini di risparmio economico, migliori performance e di durata e di illuminazione, e soprattutto il beneficio verso l’ambiente connesso, faranno certamente rientrare ogni tipo di rimpianto.

Altri modi per risparmiare

Frigorifero, forno a microonde ed elettrodomestici simili sono tra i principali vampiri energetici. Sono in grado di consumare molto se non utilizzati nella maniera corretta, o quanto meno più intelligente. Ecco allora altri modi utili per risparmiare. Per quanto riguarda il frigorifero una buona norma da imparare e tenere sempre presente è quella di non aprirlo in continuazione o quando non ce n’è strettamente bisogno. Sembra una cosa ovvia, ma pensateci bene. Non sempre si riesce ad ottimizzare le aperture e questo comporta un aggravio sulla bolletta elettrica e anche un danno provocato all’ambiente.

Stesso discorso vale per il forno elettrico, da spegnere qualche minuto prima della cottura completa del piatto. Il microonde invece rappresenta un valido alleato in questa battaglia e per questo il suo utilizzo è consigliabile nell’ambito del risparmio e dell’efficientamento energetico. Seguendo queste piccole e basilari regole, che non pretendono chissà quale applicazione per essere rispettate, farete un piacere alla vostra tasca, ma soprattutto all’ambiente che vi circonda.

Autore: Luigi Mannini
pubblicato il