BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Rinnovo della patente scaduta: pratiche, costi, multe

Come rinnovare la patente: tempi, costi e regole da seguire per evitare di guidare senza e incorrere in multe salate

Rinnovo della patente scaduta: pratiche, costi, multe

Come e quando si rinnova la patente?

La patente come ogni altro documento deve essere rinnovato a scadenza definita. Solitamente il rinnovo della patente deve essere effettuato ogni dieci anni ma non per tutti è previsto questo tempo. E’ bene dunque conoscere le regole da seguire per il corretto rinnovo della patente e per evitare di incorrere nelle salate multe previste per chi circola in auto con la patente scaduta.

 

Rinnovare la patente è un atto dovuto per tutti gli automobilisti italiani, obbligo che se non assolto, come previsto dal Codice della Strada, può essere sanzionato con multe salate fino al ritiro della stessa patente. Ma per evitare di incorrere in queste sanzione è molto più semplice organizzarsi per tempo per il rinnovo della patente che prevede poche semplici pratiche da fare accompagnate da una visita medica.

Rinnovo della patente scadute: pratiche e costi

Per rinnovare la patente in scadenza ci si può rivolgere:

  1. ad una scuola guida;
  2. ad un’agenzia di pratiche auto che fissa la visita medica.

Il costo per il rinnovo della patente oscilla di norma tra i 100 e i 130 euro ma se si vuole risparmiare ci si può rivolgere all’ASL per prenotare la visita medica necessaria al rinnovo della patente di guida. Il costo di rinnovo per la patente presso le Asl è complessivamente compreso tra i 60 e i 90 euro derivante dalla somma dei circa 26,20 per i due versamenti, più 6,80 euro per la spedizione della nuova patente, più il costo della visita medica.

Per quanto riguarda le pratiche di rinnovo della patente, bisogna innanzitutto effettuare due versamenti, uno di 10,20 euro sul C/C 9001 intestato al Dipartimento dei Trasporti Terrestri e uno di 16,00 euro a titolo di imposta di bollo sul C7C 4028, che si trovano facilmente in posta, e quindi fare la visita medica presso:

  1. un medico di un ufficio Asl;
  2. un medico del ministero della Salute, Polizia di Stato, Vigili del fuoco, Ferrovie dello Stato;
  3. un medico del ministero del Lavoro;
  4. un medico militare.

Rinnovo della patente scaduta: tempi da rispettare e multe

I tempi previsti per rinnovare la patente sono diversi in base al tipo di patente che si ha e all’età che si ha. In particolare:

  1. per la patente A, il rinnovo è previsto ogni 10 anni fino ai 50 anni di età; ogni 5 anni per età compresa tra 50 e 70 anni; ogni 3 anni dopo i 70 anni;
  2. per la patente B, il rinnovo è previsto ogni 10 anni fino ai 50 anni di età; ogni 5 anni per età compresa tra 50 e 70 anni; ogni 3 anni dopo i 70 anni;
  3. per la patente C, il rinnovo è previsto ogni 5 anni fino ai 65 anni di età e ogni 2 anni dopo i 65 anni;
  4. per la patente D, il rinnovo è previsto ogni 5 anni fino ai 60 anni di età e ogni anno dopo i 60 anni.

Se non si rispettano questi tempi e si viene beccati alla guida di un’auto con la patente scaduta si è soggetti a multe salate che oscillano tra i 163 e i 58 euro e, secondo quanto stabilito dall’articolo 126 del Codice della strada. E’ previsto anche il ritiro della patente stessa.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il