BusinessOnline - Il portale per i decision maker

L3 Pilot: obiettivi numerosi e interessanti da piano guida autonoma al via in Europa

La guida autonoma diventa realtà anche in Europa con il progetto L3 Pilot già iniziato. Gli obiettivi.

L3 Pilot: obiettivi numerosi e interessa

Guida autonoma auto, al via progetto L3 Pilot e Adaptive da Ue



Ha preso il via anche in Europa il piano per la guida autonoma con una serie di tecnolgie create nella Ue e ehe vede anche l'Italia protagonista.

Se negli Usa la guida autonoma sta sempre più diventando in realtà, in Europa siamo rimasti indietro, ma stiamo cercando di recuperare il tempo perduto con una serie di iniziative dell'ue che mettono insieme i vari gruppi industriali privati del continenente. Il progetto principale è L3 Pilot.

Il progetto

L'Ue ha stanziata 68 milioni totali, una prima tranche già versata di poco meno di 40, ma che ono desitinati ad aumentare per portare le auto a guida autonoma anche in Europa. Al progetto hanno avuto accesso 11 aziende e Bmw, Fca, Audi, Daimler, Jaguar, Daimler, Renault, Toyota, Honda, Psa, Volto, Ford e Volkswagen.

Questi produttori metteranno a disposizione sulle strade Ue, circa 100 auto di test e un migliaio di conduenti, per iniziare le prove di guida autonoma con conducente obbligagorio dove solo alcune funzioni sono relate alla sola tecnologa dell'auto. Viene definita guida autonoma di livello 3.

Il progetto è già partito a settembre e in due anni si avranno quattro obiettivi principali da completare, ovvero controllare se leggi e norme sono adatte, i livelli della tecnologia Adaptive, vedere il comportamento delle auto in situazioni difficili e controllare le consguenze sulla viabilità complessiva.

Adpative è un altro piano promosso dalla Ue per sviluppare parti tecnologiche specifiche per la guida autonoma come scanner laser, fotocamere e videocamere, radar che non solo avrebbero un ruolo nella stessa guida autonoma, ma a anchr quello di rendere più sicuri i trasporti ed diiminuire il traffico dovuto ad incidenti proprio perchè l'Ue stessa insieme a molte aziende, diversamente che negli USA, è convinta che per tanto tempo ci sarano solo auto a guida autonoma 3 dove il ruolo del conducento è fondamentale

In Italia

Anche in Italia si muovono le cose per la guida autonoma, in particolar modo sta completandosi tutta la normativa ed entro qualche mese si potranno attuare i primi test, e sempre nel medio-breve epriodo potranno iniziare le priove di guida autonoma avanazata con le decisioni dell'Anas di realizzare  mglio sistamare 3mila kilometri di strade, principalmente autostrade, ma non solo cone le pi+ù innovative tecnologie digitale e almeno 100 Km solo ed escluisvamnte deciati alla guida autonoma
 

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Luigi Mannini pubblicato il