BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Obbligazioni Fiat, Telecom, Enel 2009: corporate bond con tassi di interesse da considerare

Fiat Telecom ed Eni interessate ai corporate bond. I tempi



Corporate bond che passione: mentre l’ad del gruppo torinese Fiat ha fatto sapere qualche giorno fa che il Lingotto sarebbe interessato a questo strumento, la novità si estende anche altrove. Pare, infatti, che anche Eni abbia aperto il mercato in Italia, così come Edf ha fatto in Francia.

Nel frattempo, i piccoli risparmiatori, accorrono in massa alla sottoscrizione di tali prestiti e confermatno un trend ormai ben riscontrabile sul fronte degli investitori istituzionali: c'è una corsa alle obbligazioni emesse da aziende. Anche Telecom Italia, secondo indiscrezioni, starebbe pensando alla possibilità di emettere un bond retail, ma i tempi non sarebbero brevi.

Il gruppo di Franco Bernabè ha da poco emesso un bond complessivo di due miliardi in America riservato a investitori istituzionali, risorse che coprirebbero tutte le scadenze fino al 2012. Ciò significa che eventuali mosse da parte del gruppo potrebbero arrivare solo a partire all'inizio del prossimo anno. In questo panorama di opportunità si inserisce anche Eni.

Il gruppo elettrico, che sta chiudendo in questi giorni l'aumento di capitale di 8 miliardi, sta pensando, invece, alla possibilità di una consistente emissione obbligazionaria da destinare al mercato retail, ma l'operazione non dovrebbe essere annunciata prima dell'inizio del prossimo anno. Continua, dunque, a crescere il mercato delle obbligazioni e per ora non si registrano solo che successi.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il