BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Treni regionali Rock e Pop: i rinnovati e innovativi convogli per pendolari. Tutti i servizi

Trenitalia è pronta a lanciare i due nuovi convogli iper moderni Rock e Pop, ma anche Italo non sta a guardare con il nuovissimo pendolino Evo.

Treni regionali Rock e Pop: i rinnovati

Rock e Pop: i due nuovi treni



Uno si chiama Rock, quasi a voler sottolineare l'anima più dura e combattiva ed è modello a due piani pensato per l'alta capacità. L'altra Pop, perché poi il treno è un mezzo di trasporto popolare, in cui tutti i passeggeri sono sottoposti alla stessa velocità di percorrenza, agli stessi orari (ritardi inclusa), e con la medesima opportunità si fruire dei servizi proposti, come il Wi-Fi e la visione di contenuti video. Succede con i due nuovi treni della flotta regionale Trenitalia, per ora solo in esposizione e tra due anni su rotaia. La prima regione coinvolta è l'Emilia Romagna, dove Rock e Pop possono già essere ammirati e visitati ai loro interni. Si trovano adesso in piazza Maggiore, nel cuore della città felsinea, esattamente nel Villaggio Trenitalia #Lamusicastacambiando, ma a seguire saranno raggiunte le altre grandi città italiane.

Rock e Pop: i due nuovi treni

Una premessa è subito indispensabile: c'è tempo fino al 12 ottobre, dalle ore 10 alle 20 per visitare e salire a bordo di Rock e Pop ovvero tutte le loro caratteristiche tecniche e le innovazioni tecnologiche con cui intende conquistare il favore dei passeggeri. Viene tra l'altro offerta l'opportunità di costruire un treno su misura (naturalmente in maniera virtuale) grazie a un configuratore di bordo, ma questa è un'altra storia. Tutti e due sono stati già progettati e sono adesso in fase di costruzione, ma sarà impossibile vederli correre prima del 2019. C'è un piano ben preciso di Trenitalia e prevede un ritmo di consegna fino a 13 treni al mese.

  1. Rock, composto da cinque carrozze e può portare fino a 656 passeggeri, è realizzato da Hitachi Rail Italy e dalla sua ci sono anche una notevole capacità di trasporto bagagli e sistema di climatizzazione a elevate prestazioni.
  2. Pop, a tre o quattro carrozze fino a 300 posti, porta la firma di Alstom Italia ed è un treno elettrico personalizzabile con una lunga lista di varietà di interni e accessori. Trenitalia ne ha ordinati 150.

La stessa compagnia ferroviaria ha sviluppato un software tridimensionale per progettare gli interni delle carrozze. La parola d'ordine è evidentemente personalizzazione, considerando che ciascun vagone ha otto portabiciclette, ma se il convoglio fa servizio di inverno sulle tratte di montagne, si possono sostituire con rastrelliere porta-sci, solo per fare un esempio.

E c'è anche Italo con il nuovo pendolino

Innovazione e tecnologia non passa solo da Trenitalia perché anche il concorrente Italo ovvero la società Nuovo trasporto viaggiatori (Ntv) è impegnata per rendere più belli e accattivanti i suoi treni. Ma non si tratta solo di rifarsi il look perché il nuovo pendolino, Evo, risponde espressamente alle istanze tecniche richieste di Bruxelles. Tradotto in termini pratici, significa che il nuovo treno potrà muoversi lungo i binari di tutta Europa e raggiunge le stazioni di ogni città del vecchio continente. Almeno in teoria. Ma prima di aumentare la flotta di 25 convogli, Ntv si è detta fortemente impegnata nell'arricchimento delle sue tratte.

Più precisamente, ha già annunciato di voler intensificare le frequenze su alcuni percorsi ben precisi, come quelli per Venezia, e di proporre ulteriori rotte, come la dorsale adriatica o la linea da Verona verso Bolzano. La stessa Ntv guarda anche al di fuori dei confini nazionali, tenendo presente che dal prossimo anno le gare ferroviarie si potranno aprire anche a operatori stranieri, cercando così di estendere il suo business e di non dipendere solo dall'Italia.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Luigi Mannini pubblicato il