BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Agevolazioni, quali può avere chi prende meno di mille euro

Secondo la Corte Costituzionale le agevolazioni fiscali non possono essere condizionate dal passaggio da un intermediario finanziari, incluse le banche.

Agevolazioni, quali può avere chi prende

Agevolazioni per chi guadagna 1000 euro



Quali benefici fiscali e sociali può avere chi guadagna meno di 1000 euro al mese o ua cifra intorno ad essa?  Cerchiamo di capire

La soglia da tenere in considerazione è quella di 1.000 euro al mese sia che si tratti di reddito da lavoro e sia di redditi di pensione. Al di sotto di questo limite possono infatti scattare agevolazioni e facilitazioni ovvero benefici sociali e fiscali. Il punto è che non sempre i destinatari sono a conoscenza di queste possibilità e spesso perdono l'occasione. A vario titolo, le agevolazioni sono concesse dallo Stato e dunque a livello centrale o da Regioni e Comuni ovvero dagli enti locali. Ad esempio, in quanti sono a conoscenza che nel caso di guadagni sotto i 1.000 euro al mese si dispone del gratuito patrocinio? In buona sostanza, nel caso di beghe giudiziarie di alcuni tipi e ad alcune precise condizioni, il cittadino non è chiamato a pagare a un avvocato perché gli viene proposto gratuito.

Agevolazioni per stipendi e pensioni sotto i 1.000 euro

Se c'è una imposta che non è mai stata digerita dai consumatori è il canone Rai. E poco cambia che l'importo sia stato ridotto e inserito nella bolletta della luce. Stando alle norme in vigore è prevista l'esenzione totale per i bassi redditi, ma con una precisione. Nel calcolo della soglia occorre eventualmente conteggiare anche il reddito del coniuge. Altre due agevolazioni riguardano l'esenzione delle tasse universitarie per i figli alle prese con gli studi post scolastici e l'assegno di invalidità nel caso di disabilità. Naturalmente quest'ultima disposizione va incrociata con le puntuali e specifiche norme sulla materia. Tra le novità degli ultimi tempi, nel caso di Isee inferiore a 6.000 euro si ha diritto al Reddito di inclusione. Per poterlo percepire occorre presentare domanda all'Istituto nazionale della previdenza sociale.

Si accennava alle agevolazioni specifiche per i pensionati. Ebbene, nel caso di assegni inferiore al tetto di 1.000 euro, hanno diritto alla quattordicesima ovvero a una mensilità aggiuntiva, generalmente riscossa nel periodo estivo, e per gli over 75 con reddito annuo inferiore a 6.713 euro, l'esenzione dal pagamento del canone Rai. Infine, si ha diritto all'assegno di mantenimento da parte dell'ex coniuge.

Agevolazioni fiscali sui prestiti alle imprese

In questo contesto di agevolazione vale la pena rammentare la recente sentenza con cui la Corte Costituzionale ha messo nero su bianco come quelle fiscali non possono essere condizionate dal passaggio da un intermediario finanziari, incluse le banche. A detta dei giudici, se nel momento dell'introduzione della disposizione censurata aziende e istituti di credito erano gli unici soggetti attivi sulla scena dei finanziamenti a medio e lungo termine, in un contesto di pluralità degli operatori abilitati, l'esclusione degli intermediari non trova più ragionevole giustificazione. Tutto molto chiaro, anche nella parte in cui la Consulta fa notare che la discriminazione nel conferimento dell'agevolazione fiscale pone in essere una immotivata deroga al principio di eguaglianza e una violazione della Costituzione sotto il profilo della libertà di concorrenza, una delle manifestazioni della libertà d'iniziativa economica privata.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Gianluca Fiore pubblicato il