BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Figli a carico: limite di reddito sale a 3500 euro dal 2018

Sale la soglia mensile di reddito per beneficiare delle detrazioni fiscali per figli a carico: cosa cambia, calcolo e per chi valgono

Figli a carico: limite di reddito sale a

Figli carico limite reddito sale 2018



Avere una famiglia oggi in Italia sembra essere considerato un lusso: tantissime le spese da sostenere soprattutto per i figli a carico e proprio per sostenere le famiglie, soprattutto quelle più numerose, e cercare di spingere all’insù una natalità che nel nostro Paese oggi sembra decisamente ferma, proprio a causa delle continue difficoltà economiche che ci si trova a dover fronteggiare ogni giorno, sono diversi i bonus e le agevolazioni pensate.

Agevolazioni fiscali e bonus per i figli: quali sono

Tra le misure di sostegno per chi ha figli già in vigore e prorogate anche per il prossimo anno spiccano soprattutto:

  1. bonus bebè;
  2. bonus asilo nido;
  3. bonus famiglie numerose;
  4. assegni familiari;
  5. voucher baby sitter.

Non si sa ancora se anche per il prossimo anno sarà prorogato il bonus mamma domani, che consiste nell’erogazione di 800 euro in un’unica soluzione e destinata a tutte le mamme, lavoratrici dipendenti statali e autonome e private, indipendentemente da reddito e Isee. Via libera anche alle misure relative al sostegno per asili o assistenza familiare. Secondo le ultime notizie, l’Inps avrebbe, infatti, avviato l’erogazione di un sostegno di circa mille euro da spendere per pagare l’asilo nido o per l'assistenza domiciliare. Le domande per ottenere questo sostegno possono essere presentate ancora fino al prossimo 31 dicembre.

Figli a carico: sale a 3.500 euro al mese il limite di reddito nel 2018

Cambia dal prossimo anno la soglia di reddito per poter avere accesso alle detrazioni fiscali per figlia a carico: stando a quanto confermano le ultime notizie, la soglia sarebbe stata portata a 3.500 euro al mese da 2.840,51 euro. La misura rientra nel pacchetto bonus famiglia della nuova Legge di Stabilità 2018 attualmente all’esame del Parlamento. L’emendamento in discussione considera a carico del genitore il figlio che guadagna fino a 3500 euro all’anno, vale a dire circa 300 euro al mese. Chi ha figli fiscalmente a carico con uno stipendio mensile inferiore o pari ai 3.500 euro mese potrà godere di una detrazione sulle tasse pari a 950 euro. I figli a carico danno diritto a detrazioni per abbassare la pressione fiscale e l’importo della detrazione per figli a carico varia in base a diversi parametri che sono:

  1. reddito complessivo del nucleo familiare;
  2. età del figlio a carico;
  3. numero di figli totali e nel caso si abbiano più di 4 figli è previsto il bonus famiglie numerose che riconosce 1200 euro di detrazione indipendentemente dal reddito e a prescindere dal numero di mesi nei quali ciascun figlio risulta a carico e se, per esempio, in una famiglia nasce il quarto figlio il 31 dicembre, il bonus famiglie numerose deve comunque essere riconosciuto complessivamente;
  4. presenza di handicap nel soggetto a carico.

La detrazione per figli a carico è di solito divisa al 50% tra padre e madre e al 100% può spettare ad un solo genitore nei seguenti casi:

  1. su accordo, se uno ha il reddito più alto;
  2. se ha l’altro genitore a carico;
  3. se risulta affidatario esclusivo, e in questo caso i genitori possono accordarsi per la detrazione al 50%.

La detrazione è unica, cioè della stessa percentuale, per tutti i figli. Possono beneficiare delle detrazioni fiscali per figli a carico tutti i nuclei familiari con figli che abbiano un redito mensile fino a 3.500 euro a prescindere da età, residenza o stato di convivenza con la famiglia.

Figli a carico: valore delle detrazioni fiscali previste e calcolo

Per calcolare la detrazione fiscale di cui si può beneficiare nei casi di figli a carico sono diverse le variabili da considerare, come:

  1. reddito annuo dichiarato dal nucleo familiare;
  2. numero di figli a carico;
  3. età del figlio fiscalmente a carico;
  4. situazione soggettiva del nucleo familiare.

L’importo della detrazione per i figli a carico è di:

  1. 1.220 euro per figli di età inferiore ai 3 anni;
  2. 950 euro per figli con più di 3 anni.

A questi importi base bisogna aggiungere ulteriori 200 euro per ogni figlio dopo il secondo, cioè nel caso in cui tra i familiari a carico ci siano almeno 4 figli e di 400 euro in presenza di uno o più figli disabili.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il