BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Disoccupati 2017: assegno, indennità disoccupazione come funziona e fare INPS domanda. Durata 2017, importo, per chi

Nel 2017 sono in vigore per i disoccupati Naspi, Asdi, assegno di ricollocamento e Dis-Coll.

Disoccupati 2017: assegno, indennità dis

Disoccupati 2017: come fare domanda



AGGIORNAMENTO Come fare domanda indennità di disoccupazione 2017 e assegno: Rispetto all'anno scorso, nel 2017 vengono a cambiarsi diversi assegni e modalità di disoccupazione e sostegno. Cambia alcune che c'erano già come la Naspi, ne vengono potenziate altre e inserite di nuove. Ma attenzione che vengono anche abolite alcune forme che erano presenti nel 2016.

AGGIORNAMENTO Come fare domanda indennità di disoccupazione 2017 e assegno: Se siete alle prese con la disoccupazione e non avete ben chiaro in mente il quadro della situazione non dovete fare altro che lasciarvi aiutare da noi. Abbiamo provato ad approfondire come funziona, per chi è previsto e quando fare richiesta per avere diritto all'assegno di disoccupazione. Non perdete altro tempo, leggete e condividete questo articolo.

AGGIORNAMENTO Come fare domanda indennità di disoccupazione 2017 e assegno: La rivoluzione che il Jobs Act ha introdotto per le regole del mondo del lavoro, ha avuto ripercussioni anche sulle indennità di disoccupazione e sull'assegno. Se vuoi conoscere tutte le novità a riguardo, per chi è prevista e come funziona, non hai altro da fare che seguire i nostri aggiornamenti. Troverai utili ed interessanti informazioni.  

Naspi e Asdi sono i due strumenti di sostegno al reddito per i disoccupati in vigore nel 2017. Il primo è l'assegno di disoccupazione vero e proprio per la cui definizione dell'importo influiscono vari parametri. Il secondo scatta al termine della fruizione della Naspi e prolunga di altri 6 mesi l'erogazione dell'importo, comunque rivisto, se continua lo stato di disoccupazione, ma solo se l'Isee non è superiore a 5.000 euro e viene sottoscritto il Patto di servizio personalizzato presso il centro per l'impiego. A queste due misure si aggiungono l'assegno di ricollocamento che non prevede il percepimento di denaro ma di voucher e la Dis-Coll per i collaboratori che hanno perso il lavoro.

Compatibilità

L'Asdi è compatibile con assegno o indennità a cieco civile; assegno o indennità a sordomuti; assegno o indennità a invalidi civili; pensione ai superstiti; pensione di guerra; pensione facoltativa; rendite vitalizie da infortunio; pensione a carico di Stati esteri con i quali non esistono convenzioni internazionali in materia di sicurezza sociale; pensione a carico dell'assicurazione di un altro Stato membro dell'Unione europea; pensione privilegiata tabellare, quale ad esempio quella conferita per infermità contratta durante il servizio militare obbligatorio, avente titolo risarcitorio in assenza di un rapporto di impiego o di servizio continuativo. Ma non è compatibile con assegno sociale; pensione di vecchiaia; pensione di anzianità o anticipata; pensione di inabilità.

Come presentare domanda

La domanda deve essere presentata all'Inps solo attraverso il sito web istituzionale. Il percorso da seguire, a partire dalla homepage, è Servizi per il cittadino -> Autenticazione con Pin -> Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito -> Asdi.

Nella domanda il lavoratore autocertifica il possesso di tutti i requisiti e si impegna a comunicare tempestivamente e sempre con il modello telematizzato Asdi le eventuali circostanze che possono determinare variazioni dell'importo dell'assegno o che ne possono determinare la decadenza.

In questo caso, il modello è disponibile seguendo il seguente percorso -> Servizi per il cittadino -> Autenticazione con Pin -> Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito -> Asdi -> Comunicazioni Asdi. Il provvedimento di accoglimento o di rigetto della domanda è consultabile sul sito web dell'Inps su -> Servizi per il cittadino -> Autenticazione con PIN -> Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito -> Asdi -> Consultazione domande.

Quando si decade dal diritto all'Asdi

Ci sono quattro circostanze: perdita dello stato di disoccupazione; raggiungimento dei requisiti per il pensionamento di vecchiaia, anticipato o assegno sociale; inizio di un'attività lavorativa subordinata, o in forma autonoma o di impresa individuale, senza provvedere entro 30 giorni alle comunicazioni all'Inps, salvo che la durata del rapporto di lavoro subordinato sia inferiore a sei mesi; acquisizione del diritto all'assegno ordinario di invalidità o alla pensione di invalidità, sempre che il lavoratore non opti per il mantenimento dell'Asdi.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il