BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni, cumulo gratuito: quando si potrà fare domanda INPS, regole e tempi. Conferma circolare INPS in arrivo

Firmata dal Ministero del Lavoro la circolare per l’avvio del cumulo gratuito: regole applicative attese dall’Inps e norme previste

Pensioni, cumulo gratuito: quando si pot

Cumulo gratuito domanda INPS regole tempi circolare



Via libera dal Ministero del Lavoro alla circolare ufficiale per l’avvio della possibilità di cumulo gratuito di tutti i contributi previdenziali versati in diverse gestioni, novità per le pensioni approvata con la scorsa manovra finanziaria ma rimasta finora inattuata per mancanza di ufficialità da parte dell’esecutivo. Il cumulo gratuito permette di riunire, appunto gratuitamente, mentre prima era decisamente oneroso, tutti i contributi previdenziali versati in diversi entri previdenziali dall'Inps o tra diverse gestioni dello stesso Istituto e, secondo quanto precisato dal presidente dello stesso Istituto di Previdenza, il cumulo, dovuto soprattutto alle carriere discontinue che gran parte degli italiani oggi sono costretti a svolgere, potrà essere subito richiesto per ottenere la pensione finale mentre per quanto riguarda l'importo del trattamento, l'Inps verserà la parte di sua competenza e la parte di competenza della cassa professionale sarò erogata al raggiungimento dei relativi requisiti.

Stando a quanto riportano le ultime notizie, si attende ora la nuova circolare Inps che definirà precisamente i tempi in cui sarà possibile iniziare a inoltrare domanda di cumulo gratuito. Le novità, dunque, diventeranno operative con la pubblicazione della nuova circolare Inps. Secondo le ultime notizie, inoltre, dovrebbero richiedere la pensione con il cumulo gratuito circa 7000 persone nel 2017, 15mila nel 2018 fino a arrivare a 100mila tra dieci anni.

Cumulo gratis contributivo: per chi vale e regole di funzionamento

La possibilità di cumulo gratuito di tutti i contributi versati in diverse casse previdenziali vale per:

  1. i lavoratori iscritti all’Inps;
  2. i lavoratori iscritti a tutte le altre diverse gestioni previdenziali legate all’Inps;
  3. i lavoratori autonomi e liberi professionisti iscritti alle proprie casse previdenziali private;
  4. i lavoratori iscritti alle forme sostitutive dell’Ago, all’Inpdai, all’Enpals;
  5. i lavoratori iscritti alle altre forme di assicurazione generale.

Il cumulo gratis di tutti i propri contributi per raggiungere la pensione finale permette ai lavoratori iscritti presso due o più forme di assicurazione obbligatoria di riunire tutti i propri contributi per avere un unico trattamento pensionistico. Chi chiede il cumulo percepisce il Tfr comunque al momento del raggiungimento della pensione di vecchiaia. La domanda di cumulo gratuito deve essere presentata presso l’ultimo ente previdenziale cui sono stati versati i contributi.

Cumulo gratis contributivo: calcolo della pensione finale

Per il calcolo della pensione finale con cumulo gratuito di tutti i propri contributi previdenziali, si effettua in base alle regole di calcolo pensionistico di ogni singola gestione: ognuna, infatti, dovrà effettuare il calcolo sulla quota di contributi versati nella propria gestione, il trattamento cosiddetto pro quota, per poi sommarla alla quota risultante dai calcoli effettuati dalle altre gestioni in base ai contributi in esse versate. Le ultime notizie confermano, inoltre, la nuova possibilità di andare in pensione con il cumulo gratuito dei contributi anche in caso di meno di 20 anni di versamenti effettuati in una delle gestioni previdenziali. Il cumulo gratuito dei contributi si potrà chiedere anche per andare in pensione anticipata, dopo cioè aver versato 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e a 41 anni e 10 mesi per le donne, a prescindere dal requisito anagrafico.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il