BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni novità Ape Social, Quota 41, Donna, Pensioni anticipate DEF si può modificare in manovra finanziaria

Cosa aspettarsi per novità per le pensioni dal nuovo Def e ulteriori modifiche e cambiamenti che potranno arrivare con la prossima manovra

Pensioni novità Ape Social, Quota 41, Do

Pensioni ape DEF modifiche manovra finanziaria



La presentazione del nuovo Def non significherà la decisione delle misure definitive per la prossima manovra finanziaria: fino all’approvazione ufficiale e finale di quest’ultima, in programma come di consueto per la fine dell’anno, in modo da permettere l’entrata in vigore dei nuovi provvedimenti a partire dal prossimo mese di gennaio 2018, ci saranno diversi passaggi in Parlamento durante i quali, stando alle ultime notizie, misure e provvedimenti inseriti nel Def potrebbero essere rivisti dai diversi schieramenti e cambiare, anche del tutto, nella prossima manovra stessa. E si tratta di una possibilità decisamente concreta considerando che si va verso nuove elezioni e per riconquistare fiducia, consensi ed elettori, tutti gli schieramenti cercheranno di lavorare su misure che siano in grado di soddisfare i cittadini e che di certo non saranno quelle troppo ristrette che arriveranno con il nuovo Def, a causa delle esigue risorse economiche disponibili.

Novità per le pensioni attese con nuovo Def
 

Rimandate ancora una volta le novità per le pensioni di quota 100 e quota 41 per tutti senza alcuna penalità, perché ancora considerate troppo costose, le richieste di novità per le pensioni che potrebbero rientrare nel nuovo Def finora hanno riguardato:

  1. miglioramenti per l’accesso ad ape social e quota 41, per ampliarne la platea di beneficiari anche a coloro che sono rimasti senza occupazione per fine contratto;
  2. novità per le pensioni per i giovani, con riconoscimento di una pensione cosiddetta di garanzia;
  3. novità per le pensioni per le donne.

Con particolare riferimento a quest’ultima eventuale novità per le pensioni, è tuttavia ancora necessario capire se prorogare ancora l’opzione donna, in scadenza il 30 settembre ormai prossimo, o avviare un’ape social donne permettendo anche alle lavoratrici di andare in pensione anticipata con l’ape social e prevedendo per loro uno sconto contributivo che, secondo la proposta dell’esecutivo, dovrebbe essere di sei mesi per ogni figlio nato fino ad un massimo di due anni in presenza di quattro figli, portando, dunque, il requisito contributivo necessario per l’accesso all’ape social e scendere da 30 a 28 anni di contributi. Su quest’ultimo punto, però, le forze sociali hanno rilanciato, chiedendo uno sconto contributivo non di sei ma di 12 mesi per ogni figlio nato fino ad uno sconto massimo di tre anni sui contributi complessivi richiesti per la pensione prima con l’ape social.

Le posizioni dei diversi schieramenti su novità per le pensioni

Molto di quello che si deciderà di fare in riferimento alle novità per le pensioni da inserire nella nuova manovra finanziaria dipenderà da quali modifiche e cambiamenti proporranno i diversi schieramenti, considerando che tra esecutivo, maggioranza attuale e opposizioni, le posizioni sembrano decisamente lontane. Se, da una parte, infatti, l’esecutivo, come emerso chiaramente dalle ultime notizie derivanti dalle recenti dichiarazioni del ministro dell’Economia, ritiene che le novità per le pensioni non siano ancora una priorità da rilanciare per dare nuova spinta all’economia e all’occupazione, preferendo ancora una volta un nuovo piano del cuneo fiscale per le assunzioni dei giovani, con incentivi e sconti contributivi per le imprese, dall’altra le opposizioni, a partire dalla Lega per arrivare ai pentastellati, puntano da sempre ad una totale revisione dell’attuale sistema pensionistico, ripartendo, se possibile, da quella quota 100, da sempre considerata la migliore soluzione pensionistica per tutti, in grado di risolvere i problemi causati dall’entrata in vigore delle attuali norme pensioni ma sempre rimandata perché considerata troppo costosa.
 
Ancor diversa poi la posizione dell’attuale maggioranza che dopo una prima chiusura, in vista di nuove elezioni, e puramente inserite nella logica del consenso, stando alle ultime notizie, avrebbe intenzione di rilanciare:

  1. novità per le pensioni per i ragazzi;
  2. novità per le pensioni per le donne e di miglioramento per ape social e quota 41 per ampliare la platea di coloro che potranno andare in pensione anticipata;
  3. novità per le pensioni di aumento delle pensioni inferiori.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il