BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni novitÓ: prioritÓ da cambiare rivelate nei sondaggi

Cosa emerge dai sondaggi sulle prioritÓ per i cittadini: ancora necessitÓ di rilancio di novitÓ per le pensioni e attese

Pensioni novitÓ: prioritÓ da cambiare ri

pensioni novitÓ rilancio sondaggi prioritÓ



Unendo i vari risultati di differenti sondaggi si capisce come le priorità per tutti i cittadini o quasi sono legate alle novità per le pensioni, in quanto anche chi è lontano ancora e di parecchio alle pensione percepisce che il blocco del mercato delle attività lo si può legare in buona parte anche alla rigidità dell'attuale sistema (aggiornamento 21:10)

Misure di rilancio di attività e impieghi, imposte e novità per le pensioni tra le priorità espresse dai cittadini, ma non solo: nel corso di quest’ultimo periodo sono stati diversi i sondaggi condotti relativi alle priorità che dovrebbero essere rilanciate dal mondo istituzionale per soddisfare richieste e bisogni dei cittadini. Come da tempo si nota, infatti, si continua ad andare avanti con provvedimenti e misure che non toccano direttamene la vita quotidiana dei cittadini e le continue discussioni per la definizione del sistema per elezioni, per cui sono state messe da parte ulteriori misure probabilmente più importanti, ne sono state una dimostrazione, negativa tra l’altro, considerando che, sempre per giochi politici e convenienze, dopo mesi non si è ancora giunti ad alcuna conclusione. E si attende ora il tempo di ritorno dalle ferie.

I diversi sondaggi sulle priorità per i cittadini

Tra i diversi sondaggi che negli ultimi tempi sono stati condotti e da cui è chiaramente emersa la necessità di impegnarsi in maniera concreta sull’introduzione di novità per le pensioni, ne segnaliamo in particolare due:

  1. sondaggio elettorale su andamento degli schieramenti politici;
  2. sondaggio relativo alle priorità rese note dei cittadini.

Il primo sondaggio è quello relativo alle nuove preferenze degli italiani sulle intenzioni di voto: stando alle ultime notizie, dopo la grande caduta dei pentastellati all’indomani dell’esito delle ultime elezioni comunali e alle continue prese con scandali interni, il centrodestra sarebbe tornato a conquistare lo scenario politico italiano, registrando grande consenso da Nord e Sud e si tratta di un rilancio che potrebbe avere un importane impatto sul rilancio delle novità per le pensioni, considerando la disposizione delle diverse forze, a partire dal Carroccio ad una revisione dell’attuale sistema, ripartendo dalla novità per le pensioni di quota 100. E a questa posizione si affianca quella del Cavaliere che, come riportano le ultime notizie, avrebbe chiaramente dichiarato di essere disposto a modifiche pensionistiche, puntando su misure come:

  1. introduzione dell’assegno universale;
  2. novità per le pensioni di aumenti delle pensioni inferiori;
  3. novità per le pensioni di ulteriori sistemi per lasciare anzitempo.

In questo contesto di grande ripresa del centrodestra, sarebbe decisamente arretrata la posizione del centrosinistra, sempre più animato da divergenze e scissioni.

Il secondo sondaggio, decisamente il più significativo, è quello relativo le priorità espresse dai cittadini e i loro bisogni concreti. Dal recente sondaggio Quorum/You Trend, realizzato in collaborazione con l’Associazione italiana collaboratori parlamentari, è emerso che per i cittadini le principali priorità su cui l’esecutivo dovrebbe effettivamente concentrarsi sono:

  1. questione migranti;
  2. novità per le pensioni;
  3. stipendi.

Se, da una parte, la questione migranti rappresenta un tema di attualità, le novità per le pensioni rappresentano una priorità da sempre espressa, avanzata per una necessaria modifica dell’attuale sistema che risulta troppo rigida. Troppo alti, infatti, i requisiti richiesti per andare in pensione nel nostro Paese, tanto che in alcuni casi, per alcune categorie di impiegati, risultano talvolta impossibili da raggiungere. E stiamo parlando, per esempio, di coloro sono impegnati in attività faticose o di chi è in attività sin da giovanissimo.

Priorità cruciali le novità per le pensioni

Non è una novità, dunque, che tra le priorità indicate dai cittadini italiani vi siano novità per le pensioni, che, però, continuano ad essere rimandate nel nostro Paese e quelle approvate di mini pensione con e senza oneri e quota 41 ancora in ritardo. Pur se minime e limitate a pochissimi, avrebbero dovuto essere in vigore dallo scorso mese di maggio, ma si attendono ancora tutti gli atti finali. E il tempo passa. Per quanto riguarda invece le ulteriori novità per le pensioni, le discussioni continuano ma concretamente tutto è fermo. Dopo le recenti riunioni sul momento successivo di analisi di ulteriori novità per le pensioni, le idee sono ancora poco chiare e cioè che al momento si sa è che:

  1. si dovrebbe andare avanti con le novità per le pensioni per i ragazzi;
  2. c’è incertezza e confusione sulla richiesta di novità per le pensioni di revisione delle attese vita;
  3. nulla si prospetta al momento per la novità per le pensioni di quota 41 per tutti senza alcun onere;
  4. tutto è bloccato sulla novità per le pensioni di quota 100.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il