BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni novità su Ape Volontaria, Quota 41, Donna, Ape Social, Aspettative di Vita in documento sindacati

Si va verso la presentazione del nuovo documento su novità per le pensioni da parte dei sindacati: richieste e cosa aspettarsi

Pensioni novità su Ape Volontaria, Quota

Pensioni novità Ape Social Aspettative Vita sindacati



Si va verso la presentazione del nuovo documento che le forze sociali stanno mettendo a punto con ulteriori proposte di novità per le pensioni di ape volontaria, ape social e quota 41, novità per le pensioni per le donne, richiesta di revisione delle aspettative di vita. Stando alle ultime notizie, infatti, potrebbero essere queste, come anticipato in queste settimane, le richieste di ulteriori novità per le pensioni che potrebbero rientrare nel nuovo documento dei sindacati e che, stando alle ultime notizie, sarebbe meglio che arrivassero prima del Def.

Nuovo documento da forze sociali

Dovrebbe, dunque, essere in programma nei prossimi giorni la nuova riunione di presentazione del nuovo documento delle forze sociali con ulteriori proposte di novità per le pensioni e che sarebbe meglio venisse presentato prima della presentazione del Def, la cui data di presentazione ufficiale è stata fissata al 22 settembre, in modo tale da permettere una discussione di eventuali provvedimenti, in base alle risorse economiche, prima che vengano definite le misure da inserire nel nuovo documento di economia e finanza  

Prima del Def, come sostenuto da molti, dovrebbe tenersi anche la nuova riunione, ora in programma i primi di ottobre, tra le parti del nuovo Comitato per le pensioni, dunque dopo la presentazione del nuovo Def e non è certo un tempo che piace alle forze sociali che, invece, avrebbero voluto la riunione prima in modo da decidere quali eventuali novità per le pensioni inserire nel Def. Si tratta, dunque, di prossime riunioni che potrebbero essere fondamentali per capire se e quali ulteriori novità per le pensioni potranno davvero essere inserite nella prossima manovra finanziaria, considerando che ci sarà da fare i conti con una scarsa disponibilità di risorse economiche come, ancora una volta, è stata ribadita dal ministro dell’Economia Padoan.

Richieste di novità per le pensioni da sindacati e nuova riunione con premier

La partita che si vorrebbe chiudere è innanzitutto quella sulle richieste di miglioramenti di ape volontaria e ape social e quota 41 come:

  1. miglioramenti delle condizioni di accesso all’ape volontaria per chi è rimasto senza occupazione, per usuranti e precoci che non matureranno i requisiti di pensione necessari per l’accesso all’ape social;
  2. miglioramenti dell’ape social e quota 41, con particolare riferimento a chi è rimasto senza lavoro per fine contratto;
  3. novità per le pensioni per le donne, tra ape social per le donne e ulteriore proroga dell’opzione donna, in scadenza, tra l’altro, il prossimo 30 settembre;
  4. revisione del sistema delle aspettative di vita.

Se per le modifiche relative a novità per le pensioni di ape volontaria e ape social e quota 41 ci potrebbe essere qualche speranza di approvazione diversamente sembra la situazione relativa alla richiesta di revisione delle aspettative di vita su cui, tra l’altro, alcune forze sociali avrebbero fatto un passo indietro a fronte della richiesta all’esecutivo di definizione di ulteriori sistemi di uscita prima per tutti.  
 
Atri, però, perseverano sulla richiesta di revisione delle aspettative di vita, perché a loro parere dovrebbero essere modificate per evitare di andare incontro a situazioni sociali davvero spiacevoli soprattutto da un punto di vista occupazionale e in particolar modo per i ragazzi. Del resto, come sappiamo, le ultime notizie sull’andamento occupazionale del nostro Paese non sono certo positive e solo quelle riferite allo scorso luglio parlano di un aumento della disoccupazione. La revisione delle aspettative di vita sembrerebbe, dunque, essere una soluzione a questa situazione negativa, considerando che le altre importanti novità per le pensionicome quota 100 e quota 41 per tutti senza onere sono già state rimandate ancora. E sono diverse le ipotesi di revisione delle aspettative di vita sul tavolo come:

  1. quella avanzata dalla Lega di congelamento del sistema delle aspettative di vita al 2022, considerando che dal 2015 le aspettative di vita hanno subito un forte calo;
  2. quella relativa ad uno sconto di tre mesi sull’aumento dell’età pensionabile, che così nel 2019 arriverebbe ad una soglia di 66 anni e 9 mesi e non a 67 anni;
  3. quella del blocco del sistema delle aspettative di vita per chi è impegnato in occupazioni usuranti, lasciando così la soglia anagrafica di uscita dal lavoro fissata a 66 anni e sette mesi.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il