BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie Ape Volontaria, Ape Social, Quota 41 doppia domanda a INPS lavoratori notturni e usuranti

Le ultime notizie relative ai lavoratori usuranti e notturni per poter andare in pensione prima con l’Ape: requisiti e tempi

Pensioni ultime notizie Ape Volontaria,

Pensioni novità ape domanda Inps usuranti notturni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01): Attenzione, perché come rilanciato dalle ultime e ultimissime notizie, l'accesso all'Ape social è subordinato alla cessazione di qualunque attività lavorativa anche autonoma. L'indennità di questa importante novità per le pensioni 2017, viene comunque corrisposta ogni mese per 12 mensilità nell'anno, fino all'età prevista per il conseguimento della pensione di vecchiaia.

Gli usuranti che si preparano a presentare richiesta per andare in pensione prima con l'ape social dovranno rispettare due diverse scadenze: stando alle ultime notizie, infatti, i lavoratori che maturano i requisiti per andare in pensione nel 2017 dovranno presentare domanda all'Inps per l'accertamento di impiego in una occupazione usurante entro il prossimo primo marzo 2017; mentre i lavoratori che matureranno i requisiti richiesti nel 2018 dovranno presentare domanda entro il primo maggio 2017. Due, dunque, le date da ricordare:

  1. primo marzo 2017 per gli usuranti che maturano i requisiti per la pensione anticipata con l’Ape nel 2017;
  2. primo maggio 2017 per gli usuranti che maturano i requisiti per la pensione anticipata con l’Ape nel 2018.

Lavoratori usuranti che devono presentare domanda Inps per Ape

E’ da sottolineare che la domanda di accertamento dei requisiti per l’individuazione dei lavori usuranti non deve essere confusa con la domanda per la pensione che, invece, dovrà essere presentata solo una volta ricevuta la comunicazione dall’Inps che avvisa del raggiungimento dei requisiti pensionistici necessari per la presentazione della domanda per l’ape. I lavoratori usuranti che devono ricordare queste date per poter andare in pensione prima con l’ape social sono:

  1. lavoratori notturni;
  2. lavoratori adibiti a lavori svolti in galleria, cava o miniera;
  3. lavoratori impiegati in attività svolte in spazi ristretti;
  4. lavori in cassoni ad aria compressa;
  5. lavori svolti dai palombari;
  6. lavori impiegati in occupazioni ad alte temperature;
  7. lavoratori impiegati nell’estrazione dell’amianto;
  8. lavoratori impiegati in attività di lavorazione del vetro cavo;
  9. lavoratori addetti alla linea di catena;
  10. lavoratori addetti conducenti di veicoli, di capienza complessiva non inferiore a 9 posti, adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo;
  11. maestre ed educatori di asilo;
  12. infermieri e ostetriche;
  13. facchini.

Ricordiamo che i lavoratori usuranti per poter andare in pensione con l’Ape devono raggiungere i 63 anni di età e 36 anni contributivi, di cui almeno 6 continuativi.


Le novità 2017 per lavoratori usuranti notturni

Da quest'anno i lavoratori usuranti notturni, insieme a coloro impiegati nelle categorie di attività sopra riportate, potranno andare in pensione il primo giorno del mese successivo al raggiungimento dei suddetti requisiti, anticipando, dunque, i tempi rispetto alle finestre mobili di 12 o 18 mesi, in base alla tipologia di attività che si svolge, previste dalle attuali norme pensionistiche. Inoltre, sempre da quest’anno, per gli usuranti basterà aver svolto un’occupazione usurante, sia per un periodo di tempo pari a sette anni negli ultimi dieci di attività lavorativa, senza l’obbligo di impiego nell’anno di raggiungimento del requisito, sia per un numero di anni almeno pari alla metà dell’intera vita lavorativa.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il