BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie Ape Social, Ape Volontaria, Quota 41 quattro fasi da concludere non scontate

Sono tanti i versanti di lavoro per completare e migliorare il quadro delle novità per le pensioni. Sono almeno quattro.

Pensioni ultime notizie Ape Social, Ape

Possibili cambiamenti alle novità per le pensioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:27): E non ci sono solo le trattative con gli isitituti, ma anche per le polizze assicurative sempre per le novità per le pensioni in modo particolare per l'Ape Social e Ape Volontaria. E anche in questo caso bisogna definire tutte le condizioni con un costo che dovrebbe essere calmierato come nelle ultime notizie e ultimissime, ma non è stato scritto nero su bianco da nessuna parte

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 13:20):  La questione fondamentale è relativa ai tassi di interesse che devono essere decisi e che finora sono stati solo ipotetici nelle ultime notizie e ultimissime, anzi si sono inseriti gli oneri generali comprensivi di tutti e non si sono indicati con precisione i tassi. Gli oneri sono tra il 4,5%-5% e si capisce da soli l'importanza di una cresicta o, difficile, diminuzione. Anche perchè dalle nostre simulazioni al 4,5% ancora conviene per moltissimi, merntre anche solo al 4,7%-4,8% molto meno.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 09:33): Ma tra quelle più importanti di fasi e che non sono sottolineate nelle ultime notizie e ultimissime è quella che deve ancora iniziare del tutto con le trattative tra istituti bancari e Stato e poi in contemporanea con le assicurazioni per decidere le condizioni delle novità per le pensioni come l'Ape Social e l'Ape Volontaria

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:07): Una fase che non era prevista inizialmente, ma che ora ci dovrebbe essere stando alle ultime notizie e ultimissime, è quella del Milleproroghe che verrà ripreso e ampliato in Aula rispetto alla versione urgente dell'esecutiva fatta. E in questa vi dovrebbero essere tutte le novità per le pensioni positive richieste per l'Ape Volontaria, Ape Social, Quota 41 e Opzione Donna.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45): Le fasi appaiono chiare, ma lo erano già, tranne forse una che era in forse, ovvero il Milleproghe, ora la novità per le pensioni è che si stanno man mano ufficializzando, o meglio ancora, stanno ritornando al centro dell'attenzione dei vari esponenti e decisori nelle ultime notizie e ultimissime e con una serie di sviluppi che saranno interessanti da seguire.

Si lavora ancora sulle pensioni perché dal passaggio dalle parole ai fatti c'è evidentemente ancora molto da mettere a punto. In ogni caso, almeno per quanto riguarda l'Ape social e l'Ape volontaria ovvero i due principali provvedimenti nel progetto delle novità per le pensioni approvati dalla maggioranza che coinvolgono anche quota 41 per i lavoratori che hanno iniziato da giovani la propria attività professionale, è corsa contro il tempo. Stando infatti alle intenzioni, entrambi sono destinati a entrare in vigore a maggio, ma a oggi, oltre alla piattaforma di base, c'è ben poco. In ogni caso sono due le fasi di lavoro seguiti dalla maggioranza. Da una parte c'è quella che porta all'attuazione di Ape social e Ape volontaria e passa dalla messa nero su bianco dei decreti attuativi della presidenza del Consiglio. Dall'altra, come emerge dalle ultime notizie pensioni, ci sono gli aggiustamenti correttivi su cui i tecnici dei dicasteri interessati sono già al lavoro.

Possibili cambiamenti alle novità per le pensioni

I tecnici del dicasteri interessati (Occupazione e Tesoro) sono dunque impegnati nel migliorare il quadro delle novità per le pensioni, con particolare riferimento all'Ape social ovvero all'indennità, tutta a carico dello Stato, con cui una ben precisa platea di aspiranti pensionandi, che in comune ha l'età minima di 63 anni, può congedarsi dal lavoro un po' prima a zero spese. Ebbene, tra questi ci sono anche i lavoratori con il 74% di disabilità riconosciuta e i familiari di primo grado che li assistono. L'ipotesi adesso sul tavolo delle novità per le pensioni è di procedere a una mini correzione ovvero abbassare la quota dal 74 al 60% così da includere un maggior numero di beneficiari.

Non solo, perché un altro filone di lavoro sulle novità per le pensioni prevede il doppio interessamento del cumulo gratuito e dell'opzione donna. In pratica l'obiettivo è allargare l'uso del cumulo dei periodi assicurativi con contribuzione versata in più gestioni previdenziali, per la maturazione dei requisiti richiesti per accedere all'opzione donna ovvero la concessione alle lavoratrici dell'opportunità del congedo qualche anno prima rispetto ai requisiti in vigore, ma rinunciando a una parte dell'assegno perché calcolato con il contributivo. Con l'ultima opzione donna il ritiro è possibile a 57 anni e 3 mesi di età con 35 anni di contributi per le lavoratrici dipendenti o a 58 anni e 3 mesi per le lavoratrici autonome.

Ultime notizie pensioni: le altre fasi

Come premesso, la maggioranza deve ancora configurare i decreti attuativi sulle novità per le pensioni che, tra l'altro, devono contenere gli accordi definitivi con gli istituti di credito e le polizze in merito al tasso di interesse da applicare per chi scegliere di congedarsi, a proprie spese, con l'Ape volontaria. Non solo ma deve anche rendere noti i requisiti applicati per l'accesso all'Ape social. In pratica, non tutti possono usufruire di questa possibilità e il rifiuto è sempre possibile. Altre due fasi da seguire con attenzione sono quelle del Millerproroghe, adesso all'attenzione del parlamento, e della gestione Inps per la parte organizzativa delle domande per fruire dell'Ape.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il