BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie su mini pensioni, quota 41, quota 100 da Bellanova, Bobba, Cassano

Le ultime posizioni e affermazioni di Bellanova, Bobba, Cassano su ultime novità per le pensioni e conseguenze delle ultime notizie su nuove nomine ai Dicasteri

Pensioni ultime notizie su mini pensioni

Pensioni novità ultime posizioni Teresa Bellanova



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:09): I pochi cambiamenti nella maggioranza, anche in riferimento ai posti di sottogoverno, non possono che avere un limitato impatto sulle novità per le pensioni. E sotto tutti i punti di vista, considerando che lo stesso atteggiamento di poca vivacità si riscontra sia nelle azioni e sia nel confronto delle ultime e ultimissime notizie di queste prime ore dell'anno.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:01) Bobba e Cassano, solo per fare un esempio, non hanno nessuno dei due richiesto novità per le pensioni significative o fatto delle affermazioni almeno di impegno per venire a un compromesso alle richieste di miglioramento di esso come appare chiaro nelle ultime notizie e ultimissime. Anzi i loro obiettivi e priorità finali appaiono differenti.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:01): I vice dei vari dicasteri che possono riguardare le novità per le pensioni salvo alcuni sono rimasti gli stessi ed è stata una ennesima delusione delle ultime notizie e ultimissime. C'è qualche nome interessante, ma tutto appare ancora molto simile a prima e, dunque, con pochi spiragli per le novità per le pensioni.

Cambiano gli assetti politici del nostro esecutivo con le ultime notizie relative ai nuovi vice nominati per i diversi Dicasteri, personalità che, in un modo o nell’altro, potrebbero avere impatto sull’iter di discussione delle novità per le pensioni. Molto dipenderà dalle singole posizioni in merito ai cambiamenti richiesti, e necessari per molti, delle attuali norme pensionistiche ma anche dai loro stessi orientamenti. Non tutti, infatti, sono pronti a intervenire ora con ulteriori novità per le pensioni, se non, ancora una volta, in maniera limitata. E queste posizioni potrebbero contribuire a rimandare ancora le discussioni su novità per le pensioni positive per tutti, compresa quella revisione del sistema delle aspettative di vita che era stata annunciata per una seconda fase di lavoro sulle novità per le pensioni ma che sarebbe ora fortemente a rischio essendo saltata la nomina al Dicastero dell’Occupazione del consigliere economico di Palazzo Chigi.

Le ultime posizioni di Teresa Bellanova e conseguenze novità per le pensioni

Contrariamente alle aspettative che la davano al Dicastero dell’Occupazione, le ultime notizie confermano che allo Sviluppo Economico è stata nominata Teresa Bellanova, ex sindacalista Cgil, che potrebbe rivelarsi importante per le novità per le pensioni, considerando che da sempre è tra coloro che rilanciano sull’importanza delle novità pensioni, non relativamente alle novità per le pensioni di quota 41 e mini pensione inserite nel nuovo testo unico, ma a novità per le pensioni più importanti come quota 100 e quota 41 per tutti che sarebbero le uniche in grado di dare nuova spinta all’occupazione giovanile e, di conseguenza, allo sviluppo economico in generale. La Bellanova, del resto, si è sempre battuta su particolari questioni, come la proroga del contributivo femminile, che, diversamente rispetto alle richieste, non è stato prorogato alla fine fino al 2018 ma solo fino al 31 luglio del 2016; e la questione dei lavoratori a rischio licenziamento di Almaviva.

Le ultime posizioni di Luigi Bobba e conseguenze novità per le pensioni

Decisamente meno ‘combattiva’ la posizione di Luigi Bobba, che sulla scia del suo vecchio Dicastero di appartenenza, ha solo affermato esplicitamente di essere favorevole allo stanziamento di un aumento del fondo indigenza senza fare alcun riferimento diretto alle novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, ma aprendo solo a possibili miglioramenti relativi alla circolare dell’Istituto di Previdenza che ha confermato la possibilità di pensione a 64 ani per tutti i lavoratori del settore privato, compresi quelli che allo scorso 28 dicembre 2011 risultassero senza regolare occupazione con contratto. Bobba, però, è tra coloro che ha sempre sostenuto l’importanza di interventi sulle pensioni di reversibilità con misure a sostegno del coniuge superstite.

Le ultime posizioni di Massimo Cassano e conseguenze novità per le pensioni

Anche Massimo Cassano, nominato vice responsabile del Dicastero dell’Occupazione, ha affermato la sua posizione favorevole all’aumento del fondo indigenza, con due miliardi di euro in più, con 500 milioni l’anno per il 2017 e il 2018 e di 1 miliardo dal 2019; ha espresso sostegno alle novità per le pensioni di mini pensioni e quota 41 già inserite nel nuovo testo unico, senza fare alcun riferimento ad eventuali ulteriori miglioramenti per queste stesse novità per le pensioni, e chiedendo controlli sull’Istituto di Previdenza. Cassano ha, infatti, invitato lo stesso Istituto di Previdenza a spiegare i motivi che hanno portato al suo forte indebitamento, le regole per il ricalcolo della pensione, l'importo del debito e il relativo periodo di riferimento, le modalità di rimborso.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il