BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie su mini pensioni, quota 41, quota 100 da Grossi, Grillo, Padoan

Passaggi chiave per le novità per le pensioni sono quelli dentro e fuori i confini, nelle aule politiche e in quelle giudiziarie.

Pensioni ultime notizie su mini pensioni

Pensioni ultime notizie e novità affermazioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:27): Il secodo riguarderà le decisioni della Conslta capeggiata da Grossi che dovrà decidere in due sentenze due temi che potrebbero allungare o meno la vita di questo esecutivo e, dunque, condizionare le novità per le pensioni.  E sono due sentenze ormai ufficiali nelle ultime notizie, la cui prima riguardarà la vigente normativa sul lavoro già la settimana entrante

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:03): Si dovranno tenere in considerazione almeno quattro livelli che si intrecciano anche e riguardano le novità per le pensioni sia in senso stretto che meno, ma sempre molto importante. Il primo riguarderà le scelte dell'esecutivo sia sulla novità per le pensioni che gli altri temi caldi se ci sarà uno sblocco e un balzo d'orgolio oppure un lento immobilisimo come alcune delle ultime notizie e ultissime fanno credere.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:47): La centralità del responsabile del Tesoro sulle novità per le pensioni sembra essere venuta un po' meno, al pari della fiducia presso la Comunità, così come sono attese novità nel brevissimo periodo sul versante giudiziario. È quanto emerge dalle ultime e ultimissime notizie che evidentemente invitano a seguire con attenzione quanto accadrà nel prossimi 20-30 giorni.

Solo da una prima e sommaria analisi delle ultime notizie pensioni si giunge alla conclusione che la partita è chiusa. O meglio, le novità per le pensioni sono già state scritte, ma restano ancora da configurare alcuni dettagli tecnici di primo piano. Di più: alla luce del fragile terreno su cui si sta muovendo la politica italiana, è lecito credere come le principali forze politiche intenderanno giocare la carte delle novità per le pensioni in vista di futuri appuntamenti con le urne. Anzi, qualcosa si sta già muovendo, come emerge dalle prese di posizione di alcuni dei principali leader o comunque degli esponenti della maggioranza e delle figure più rappresentative.

Novità per le pensioni: Grillo e il controdiscorso

Sin dalla sua nascita ovvero dell'apparizione nell'agorà politico, il Movimento 5 Stelle ha inserito le novità per le pensioni tra i punti centrali del suo programma politico. E anche senza fare un diretto riferimento al sistema della previdenza in Italia, Beppe Grillo, il leader o il portavoce del Movimento, ha dedicato ampio spazio all'occupazione, l'altra faccia della stessa medaglia, in occasione del cosiddetto controdiscorso di fine anno. E lo ha fatto puntando l'attenzione sul futuro ovvero su quali saranno le prospettive da qui a meno di dieci anni, con inevitabili conseguenze anche sulle novità per le pensioni. In realtà sotto questo stretto punto di vista, è da tempo chiara la posizione del Movimento 5 Stelle, secondo cui il passaggio chiave è l'introduzione di quell'assegno universale invocato da più parti e che trova applicazioni con diverse varianti nella stragrande maggior parte dei paesi europei.

Sulle ultime notizie pensioni Padoan non cambia idea

Sono bastati pochi mesi per far perdere smalto alla figura del Pier Carlo Padaon. Il responsabile del Tesoro, confermato anche con questa nuova maggioranza, veniva considerato il ponte tra la Comunità e Roma per via degli ottimi rapporti maturati nel tempo, dell'apprezzamento riscontrato fuori dai confini nazionali e per il suo curriculum. Tanto per fare un esempio, la sua posizione equilibrata sulle novità per le pensioni (leggasi contraria ai cambiamenti delle norme sulla previdenza, requisiti anagrafici in particolare) è sempre stata ben vista dai governanti nazionali e sovranazionali. Succede però che alcune recenti decisioni sono state considerate passi falsi così gravi ed evidenti da veder proiettata in Italia l'ombra della Troika ovvero del commissariamento da parte dei Banca centrale europea, Fondo monetario internazionale e la stessa Unione europea.

Il futuro delle pensioni passa anche da Paolo Grossi

E come ci insegna il recente passato, le novità per le pensioni passano anche dal sentiero giudiziario. E sotto questo punto di vista, tra gli organismi più attivi in grado di incidere con profondità sui cambiamenti c'è l'Alta Corte. Le decisioni dell'organo costituzionale presieduto da Paolo Grossi hanno spesso rappresentato spartiacque importanti per le pensioni e potrebbero essere anche nelle prossime settimane, considerando che all'ordine del giorni c'è la possibile indizione di un nuovo referendum abrogativo sulle norme sul lavoro. Si tratta di una decisione di grande rilievo sia per le novità per le pensioni e sia in vista di una nuova chiamata alle urne per la scelta di una nuova maggioranza, già nella prossima primavera tra maggio e giugno.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il