BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie su mini pensioni, quota 41, quota 100 da Visco, Paolazzi, Pisauro

Le recenti posizioni di Pisauro, Paolazzi e Visco su ultime notizie delle misure economiche dell’esecutivo e novità per le pensioni ancora necessarie

Pensioni ultime notizie su mini pensioni

pensioni novità ultime affermazioni ignazio visco



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 17:30): Si cerca di capire nelle audizioni che vanno avanti quali sono le cifre e le iniziative che si vogliono realmente prendere in quanto nelle ultime notizie e ultimissime la confusione, è davvero molta. Non c'è un rilancio sulle novità per le pensioni, ma ora si cerca soprattutto di chiarire.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45): E nelle audizioni che stanno procedendo si sta assistendo ad uno scontro tra chi sostiene l'aumento dell'imposta sotitutiva nelle ultime notizie e ultimissime in auge e chi vuole un deciso basso indietro, ma a dirla tutta non richiama nè le novità per le pensioni come in taluni casi gli stessi facevano prima, nè altre iniziative per risolvere il gravoso problema delle spese da coprire.

Le ultime audizioni e le prossime in programma sulle misure annunciate dall’esecutivo per rilanciare la crescita economica italiana potrebbero rivelarsi importanti per capire tanto la loro portata quanto la necessità di eventuali miglioramenti ancora da definire. E le ultime notizie si concentrano soprattutto, e ancora, su quelle ulteriori novità per le pensioni che servirebbero certamente, come spesso spiegato, a dare nuova spinta all’intera economica italiana, attraverso rilancio di lavoro, soprattutto giovanile, e produttività.

Le ultime affermazioni di Pisauro e impatto su novità per le pensioni

Si prepara ad una nuova audizione per oggi, Giuseppe Pisauro, presidente dell'Ufficio parlamentare di bilancio, che sarà ascoltato sulle recenti misure definite dall’esecutivo, lui che, come riportano le ultime notizie, aveva già espresso critiche nei confronti delle novità per le pensioni di mini pensione a causa dei costi a carico degli stessi lavoratori che decideranno di andare in pensione prima e a causa del piano di rimborso 20ennale, decisamente pesante. A questo si aggiunge un tasso di interesse ancora da rendere ufficialmente noto e che non si sa se renderà effettivamente questa mini pensione conveniente per lasciare la propria occupazione prima solo di qualche anno.

Per Pisauro, sarebbe stato meglio portare avanti novità per le pensioni più importanti, come quota 100 o quota 41 per tutti, senza continuare a parlare di costi troppo elevati che avrebbero implicato o implicherebbero, perché, come è stato dimostrato, i soldi ci sono e ci sono stati ma le preferenze e la volontà politica hanno sempre scelto di investirli in altri provvedimenti considerati sempre prioritari rispetto alle importanti novità per le pensioni.

Le ultime posizioni di Paolazzi e conseguenze per le novità per le pensioni

Per il direttore del Centro studi dell’associazione degli industriali, Luca Paolazzi, la decisione di aumentare l'imposta sul valore aggiunto in cambio della riduzione delle imposte sull'occupazione potrebbe rappresentare una scelta giusta di rilancio dei consumi. Queste le sue ultime affermazioni in audizione. Secondo le ultime notizie, Paolazzi considererebbe positivo il taglio delle imposte sull'occupazione e ha chiaramente spiegato come importante sia che l'esecutivo continui a portare avanti quei provvedimenti strutturali di rilancio dell'economia necessario per dare all'Italia una nuova opportunità. A dimostrare quanto importanti possano essere questi stessi provvedimenti, la lenta crescita economica che in quest'ultimo periodo si è rilevata nel nostro Paese. Ma se, come ha affermato lo stesso Paolazzi, la crescita dovrebbe riaprire da interventi di qualità, impossibile sarebbe non pensare a quelle profonde novità per le pensioni, come quota 100 e quota 41 per tutti senza oneri, capaci di avviare un nuovo ciclo economico positivo.  

Le ultime affermazioni di Visco e conseguenze per novità per le pensioni

Non solo Pisauro ma anche il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, in audizione, dopo aver rassicurato sulla situazione dei crediti in sofferenza, preoccupato per il debito pubblico italiano che continua a salire, ha chiaramente affermato la necessità di ridurlo, attraverso misure profonde, per poter poi attuare quegli importanti provvedimenti, comprese le stesse novità per le pensioni ulteriori di quota 100 e quota 41 per tutti, per cui serve un cospicuo budget. Si dice, infatti, da sempre, che si temporeggia sull’attuazione delle importanti novità per le pensioni perché non vi sono i soldi necessari disponibili che, però, come confermano le ultime notizie, ci sono sempre, e anche tanti, per altri interventi, come lo stesso piano di salvataggio miliardario per gli istituti di credito. E si tratta di miliardi usati per salvare gli istituti ma che hanno ripercussioni negativi su altri provvedimenti, proprio come le novità per le pensioni sempre rimandate perché si preferisce destinare le risorse economiche disponibili sempre ad altre misure.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il