BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie su quota 100, quota 41, mini pensioni da Bocchi, Boccia, Gallina

Tutto pronto per il lancio del patto di fabbrica che include anche le novità per le pensioni: reggereà la prova dei fatti?

Pensioni ultime notizie su quota 100, qu

Pensioni ultime notizie e novità affermazioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 11:01): Si sono ripresi i patti di fabbrica, la riunione di ieri è stata per decidere le varie priorità da affrontare e tra cui vi saranno le novità per le pension come abbiamo visto sotto riprese nelle ultime notizie e ultimissime da un punto di vista di realtà territoriali ed esperienze di singoli settori

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:01): Imprenditori protagonisti con i patti di fabbrica, utili anche per le novità per le pensioni. Occorre poi vedere se, come effettivamente sembra nelle ultime notizie e ultimissime, anche i rappresentanti dei dipendenti seguiranno la stessa linea e quali saranno i tempi di attuazione, considerando che a livello centrale si procede comunque con molta lentezza.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 9:30): I patti di Fabbrica sono la risposta da parte degli imprenditori e dei rappresentanti che da un punto di vista centrale tutto appare bloccato, ma in realtà l'iniziativa privata  sta facendo per le novità per le pensioni e può fare ancora di più se si dovesse concretizzare nelle ultime notizie e ultimissime questo disegno generale nelle 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 04:01): I patti di fabbrica dovrebbero o potrebbero riprendere quelle novità per le pensioni che non hanno sono mai riuscite a concretizzarsi nelle ultime notizie e ultimissime per differenti ragioni

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:40): Si ricomincia con i patti di fabbrica tra imprenditori e rappresentati dei dipendenti dove ci dovrebbe essere spazio anche per le novità per le pensioni ripresi da differenti esperienze nelle ultime notizie e ultimissime territoriali comprese

L'ipotesi del patto di fabbrica, comprendente novità per le pensioni, riduzione delle imposte e rilancio occupazionale, sembra convincere tutti, rappresentanti dei dipendenti e degli imprenditori. Ma poi bisogna passare dalle parole ai fatti e, con la regia dello Stato, portare a casa nelle ultime notizie pensioni quanto più possibile. Si tratta di una scommessa di cui saranno gettate le basi tra 24 ore.

Le ultime posizioni di Tiziana Bocchi e conseguenze per novità per le pensioni

L'atteggiamento dei rappresentanti di dipendenti rispetto alla proposta del patto di fabbrica è di apertura. Si tratta di un progetto di rilancio del Paese e delle imprese che passa dalla previsione di novità per le pensioni, dalla riduzione delle imposte e da provvedimenti mirati per il rilancio occupazionale, soprattutto quello dei ragazzi. Il percorso è naturalmente lungo e come argomenta Tiziana Bocchi occorre anche andare oltre prevedendo correttivi per favorire la ripresa dei consumi ovvero stimolare la domanda interna. Naturalmente occorrerebbe affiancare un progetto di investimenti con agevolazioni da parte dello Stato, per sostenere la ripresa anche nelle aree più svantaggiate del Paese. Anche perché, come sottolineato dalla rappresentante dei dipendenti a sostegno della tesi dell'inadeguatezza delle novità per le pensioni e dei provvedimenti occupazionali fin qui proposti, c'è la distanza che si allarga tra chi ha di più e chi ha di meno.

Le recenti posizioni di Vincenzo Boccia e impatto su novità per le pensioni

Alla base dell'indispensabilità del patto di fabbrica, spiega Vincenzo Boccia, presidente degli imprenditori, ci sono diverse ragioni. E molte di queste sono evidentemente strettamente collegate a quelle novità per le pensioni richieste da tempo ma per cui non arrivano risultati concreti. Il riferimento va alla riduzione delle imposte per favorire l'assunzione dei ragazzi per i primi tre anni, sapendo che dopo dovranno farlo per tutti e collegarlo a un progetto generale che includa anche le novità per le pensioni, ma anche al sostegno a quelle aziende che si sono già mosse con personali interventi per le novità per le pensioni. Il numero uno degli imprenditori richiama anche l'importanza di rilanciare crescita e produttività favorendo l'avvicendamento generazionale, come principale novità per le pensioni, tra giovani e anziani così da ridurre il tasso dei non occupati da una parte e consentire di smettere anzitempo dall'altra, anche con la decontribuzione di tipo permanente di premi per la produttività per far ingranare la marcia al Paese oltre le novità per le pensioni. E poi, mette al centro l'azione morale nei confronti delle prossime generazioni, quelle che maggiormente soffrono dell'attuale congiuntura negativa e delle rigidità per le novità per le pensioni.

Le ultime affermazioni di Dario Gallina e impatto su novità per le pensioni

C'è anche Dario Gallina, a capo dell'Unione degli imprenditori di Torino, a salutare con favore l'ipotesi del patto di fabbrica. E lo fa da una angolazione bene precisa ovvero quello delle ricadute sul territorio di provvedimenti di questa portata. Perché poi, al di là del rilancio del Paese e della necessità di rimetterlo in carreggiata, le risposte sono attese anche al livello più basso. Quello su cui sono state le singole aziende a mostrare maggior attenzione rispetto all'esecutivo e alle parti interessate. C'è ad esempio la vicenda dai Luxottica che ha da tempo raggiunto una intesa con l'ente di gestione delle pensioni: prevede il pagamento da parte dell'azienda dei contributi volontari per i dipendenti che aderiscono al patto generazionale. Oppure quella di Enel: l'azienda produttrice e distributrice di energia elettrica e gas ha messo in conto di imbarcare 1.500 giovani in due anni e di consentire l'accesso alla pensione di 3.000 dipendenti. Nei limiti delle loro possibilità di intervento sulle novità per le pensioni, perseguono l'obiettivo di rilanciare la produttività attraverso un sapiente avvicendamento generazionale.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il