BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 100, quota 41 Davigo, Gentiloni, Zaia

Confronti in atto su candidature, grandi temi e novità per le pensioni alla ricerca delle soluzioni più appropriate per vincere alle urne.

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

Pensioni ultime notizie e novità affermazioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:30): E' , dunque, interessante cercare anche di capire quali siano le propensioni per le novità per le pensioni e le affermazioni e cosa hanno anche già fatto di concreto nelle ultime notizie e ultimissime di queste figure per le stesse.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:30): Una delle possibilità che vi potrebbe esssere per cecare di smuovere questo stallo è quello di definire un leader inaspettato che ovviamente peserebbe e non poco per le novità per le pensioni mutando nelle ultime notizie e ultimissime tutte le carte in tavola

Sono tutte le forze a essere alle prese con riflessioni e ripensamenti ad ampio spettro. Ci sono i grandi temi, come il rilancio delle novità per le pensioni, la predisposizione di provvedimenti che favoriscano la ripresa del Paese. Ma ci sono anche quelle ultime notizie pensioni che passano anche dalla scelta dei candidati più opportuni per la guida del Paese.

Le ultime posizioni di Piercamillo Davigo e conseguenze per novità per le pensioni

Lui, Piercamillo Davigo, lo nega. Anzi, da sempre nega qualsiasi intenzione di lasciare la toga ed entrare nell'agone. A maggior ragione si dice adesso per nulla interessato all'opzione di candidatura dalla guida del Paese sotto la bandiera dei pentastellati, così come da voci incontrollate di questo ultimo periodo. Eppure, riferiscono i frequentatori dei Palazzi, la partita è appena iniziata. Quella di Davigo sarebbe certamente una figura di prestigio per via del suo passato (e del suo presente) inflessibili nei confronti di corruzioni e corruttori. E proprio sotto questo punto di vista potrebbe favorire quella svolta così tanto attesa, oltre che utile anche per favorire le novità per le pensioni attraverso un attento percorso di recupero delle coperture. Ma è pur vero che proprio la sua scarsa malleabilità potrebbe rappresentare un limite. In ogni caso, si tratta dell'evidente segnale di come anche in pentastellati stiano attraversando una fase di riflessioni e valutazioni. Le certezze espresse negli ultimi tempi potrebbero venire clamorosamente meno perché la posta in gioco è troppo alta per non puntare su chi ha maggiori possibilità di vittoria.

Le recenti posizioni di Luca Zaia e impatto su novità per le pensioni

Raccogliere l'eredità del Cavaliere, se mai sia già arrivato il momento, non è un'operazione facile nel centrodestra. Da una parte ci sono i suoi fedelissimi (e lo stesso Cavaliere) a pretendere la guida dell'alleanza affinché si proceda lungo i binari della gradualità e della moderazione sui quei temi delicati come i rapporti con la Comunità, il rilancio delle novità per le pensioni, la predisposizione di provvedimenti che favoriscano la ripresa del Paese. Dall'altra c'è il Carroccio, decisamente più radicale su ogni tema e per nulla intenzionato a farsi da pare dopo mesi e mesi di battaglie sui territori. La terza c'è e potrebbe essere rappresentata da una figura di mezzo, in grado cioè di ottenere la fiducia del Cavaliere e convincere il Carroccio. Si tratta di Luca Zaia, già alla guida dell'amministrazione regionale del Veneto e del dicastero delle Politiche Agricole, che sta raccogliendo apprezzamenti su entrambe le sponde. Se su alcune questioni mantiene da sempre posizioni chiare e decise, su altre, come le novità per le pensioni, non sceglie la rottura ma il dialogo, andando così in linea con le caratteristiche del candidato ideale del Cavaliere.

Le ultime affermazioni di Paolo Gentiloni e impatto su novità per le pensioni

Anche Paolo Gentiloni, attuale responsabile dell'esecutivo, esclude una sua conferma ovvero una sua candidatura alla guida del Paese. Ma, si sa, le strade sono infinite. Quanto poi sia in grado di recitare una parte da protagonista sul terreno delle novità per le pensioni è tutto da scoprire. La sua attuale esperienza è stata caratterizzata da un profilo molto basso, quasi che il solo scopo sia stato quello di traghettare il Paese alle urne. All'esatto opposto si trova l'attuale segretario della maggioranza, certamente una figura più divisiva e meno accomodante. Ecco tra i due potrebbe saltare fuori una personalità di mezzo in grado di tendere una mano più credibile verso la sinistra alternativa. Perché poi è il sistema per far esprimere la preferenza ai cittadini che, se dovesse rimanere così com'è, imporrebbe di stringere intese per la formazione di una maggioranza e dunque di un esecutivo. Ed è ovvio che un'alleanza con il mondo della sinistra sia più naturale rispetto a quella sempre in piedi con il Cavaliere, se non altro perché su versante progettuale, incluse le novità per le pensioni e le ricette per favorire la ripresa del Paese, i punti di contatto dovrebbero essere in numero maggiore rispetto a quelli di divisione.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il