BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie su mini pensioni, quota 41, quota 100 da Della Loggia, Panebianco, Scalfari

Il vulnus principale che si riflette nelle novità per le pensioni è secondo gli analisti lo smarrimento del segretario della maggioranza.

Pensioni ultime notizie su mini pensioni

Pensioni ultime notizie e novità affermazioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:45) Al momento prevalgono, dunque, gli interessi personali e il cercare di mantenere il potere con una certa miopia perchè per farlo realmente serve venire incontro alle esigenze delle persone come le novità per le pensioni e quelle che considerano nelle ultime notizie e ultimissime fondamentali nella realtà

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:42) Il primo che la conquista del Paese come sottolineato dai differenti editorialisti non può non passare dal fare e intraprendere le priorità che gli stessi cittadini richiedono tra cui le novità per le pensioni, ma on solo con forme di sostegno e aiuto, ma con qualcosa nelle ultime notizie e ultimissime di assai più concreto e vero. 

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:30): Le attese sulle novità per le pensioni sembrano desinate a essere deluse per l'atteggiamento del segretario della maggioranza. Da tempo sembra aver perso la spinta a innovare e nelle ultime notizie e ultimissime il solo obiettivo sembra essere quello della conquista del Paese. O almeno è quello che pensano alcuni tra gli editorialisti più autorevoli.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45): L'uniformità di vedute è impressionante: le novità per le pensioni così come il rilancio di altre questioni chiave del Paese sono impossibili con un segretario della maggioranza nelle ultime notizie e ultimissime così poco legittimato. Non solo tra i cittadini che dovrebbero votarlo, ma anche all'interno dello stesso schieramento che dovrebbe assicurargli appoggio e difesa.

C'è poco ottimismo nei principali editorialisti italiani rispetto alle prospettive nazionali, anche in relazione alle novità per le pensioni e alla prossima chiamata alle urne. In queste condizioni, nelle ultime notizie pensioni, è difficile credere in una svolta.

Le ultime posizioni di Ernesto Galli della Loggia e conseguenze per novità per le pensioni

Il segretario della maggiorana ha gettato la maschera. Per il politologo Ernesto Galli della Loggia il passo indietro all'indomani del disastro del voto costituzionale è stato solo un prendere tempo in vista del rilancio. Ma in questo periodo di transizione, fa notare, è sempre stato presente e la sua mano si è vista in tutto. Lo stesso esecutivo attuale, con la sua scarsa spinta per le novità per le pensioni, in perfetta linea con il suo predecessore, non è altro che una sua emanazione. E poco cambia se si osservano le manovre interne alla stessa maggioranza, di cui è tornato a ricoprire il ruolo di segretario, oppure la partita delle nomine. In qualche modo, da innovatore, così come si era proposto, si è trasformato in leader vecchio stampo, di cui sta replicando metodi e liturgie. Il patrimonio di fiducia che era stato in grado di accumulare è stato dissipato. Non solo all'interno della maggioranza, sempre più frantumata e scontenta, ma anche e soprattutto tra i cittadini, delusi rispetto a quanto fatto sui grandi temi del Paese, tra cui quello delle novità per le pensioni, e all'azione perseguita in questo momento. Ed ecco allora che Galli della Loggia parla di inquietudine senza speranza.

Le recenti posizioni di Angelo Panebianco e impatto su novità per le pensioni

L'analisi dell'editorialista Angelo Panebianco si concentra su un aspetto in particolare: le prospettive per il Cavaliere e la maggioranza nel caso in cui dovesse prevalere il proporzionale rispetto al maggioritario come sistema per fare esprimere ai cittadini le proprie preferenze. Ebbene, secondo il politologo non ci sono dubbi: il primo è favorito sulla seconda. Il ragionamento è semplice: se proporzionale sarà, le intese saranno strette solo dopo il risultato delle urne. E il Cavaliere, nel caso in cui nessuna delle forze in gioco otterranno un successo oltre misura, potrà giocare su due tavoli. Alla sua destra c'è il Carroccio per un'alleanza più naturale anche se difficoltosa su alcuni punti come quelli legati alle novità per le pensioni, alla sua sinistra c'è appunto la maggioranza, con cui le grandi manovre sono da tempo iniziate ovvero non sono mai state interrotte. Diverso è il caso della maggioranza con le sue tante anime e i diversi progetti sulle principali questioni del Paese, incluse le novità per le pensioni. E dal punto di vista delle intese, il segretario continua a escludere avvicendamenti con la galassia di schieramenti alla sua sinistra, peraltro sulle novità per le pensioni molto combattivi.

Le ultime affermazioni di Eugenio Scalfari e impatto su novità per le pensioni

A mostrare tutto il suo scetticismo rispetto alla piega che stanno prendendo gli eventi alla sinistra della maggioranza è Eugenio Scalfari. Il fondatore del quotidiano la Repubblica manifesta le sue riserve per il tentativo di unione attorno all'ex primo cittadino del capoluogo meneghino. A suo dire è assente quella carica innovativa, evidentemente anche sulle novità per le pensioni, indispensabile per stare al passo con i tempi o semplicemente per ottenere le preferenze dei cittadini. La soluzione comoda per tutti, ma non raggiungibile in queste condizioni, è l'avvicinamento con la maggioranza. A beneficiarne sarebbero sia i progetti di mutamento del Paese, inclusa quella parte sulle novità per le pensioni così tanto richiesta, e sia la capacità di attrarre consenso. Non sorprende in ogni caso che le parole pronunciate più da frequente dall'ex primo cittadino del capoluogo meneghino siano state proprio quelle dell'indigenza, della disuguaglianza, delle novità per le pensioni che non arrivano, della precarietà del mondo occupazionale, dell'immigrazione e del bisogno di acqua pubblica.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il