BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 100, quota 41 Furlan, Di Battista, Pedretti

Tra revisione delle pensioni degli esponenti istituzionali e attese ci sono almeno due delicate novità per le pensioni a tenere impegnate le parti.

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

Pensioni ultime notizie e novità affermazioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01): Sono ore calde per le novità per le pensioni come dimostrato dai faccia a faccia giù calendarizzati e da cui si sperano arrivino alucune risposte. Ma come dimostrano i fatti più recenti, non è affatto così scontato nelle ultime notizie e ultimissime che i risultati di questi vertici siano in linea con quanto sperato. E anzi, tutto potrebbe rimanere ancora bloccato.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:45): Su vari aspetti vi saranno dei vertici e organizzate delle occasioni per le novità per le pensioni, tutti su elementi nelle ultime notizie e ultimissime significativ che vedranno coinvolte tutte o quasi le parti in gioco.

Sono almeno due i capitoli aperti nelle prossime ore che potrebbero portare alle prime parziali conclusioni nel libro delle novità per le pensioni. Le aspettative sono alte, ma rischiano di andare deluse nelle ultime notizie pensioni perché l'aria che si respira non è quella di voler cambiare. Il punto della situazione.

Le ultime posizioni di Alessandro Di Battista e conseguenze per novità per le pensioni

Le prossime sono le ore in cui potrebbe essere fatta finalmente luce sulla revisione delle pensioni degli esponenti istituzionali. Così come affermato dai pentastellati e da Alessandro Di Battista in particolare, è arrivato il momento di assumere decisioni definitive ovvero chiarire se esiste la reale volontà a mettere mano a questa novità per le pensioni oppure l'intenzione è di continuare a prendere tempo fino a far saltare questa eventualità. Dopo aver trascorso molto tempo tra accuse e ripicche, sembrava che fosse arrivato il momento per mettere un punto su questa vicenda. In realtà per ragioni che ufficialmente sono di natura procedurale, ma che in realtà hanno il sapore della mancata rinuncia a un privilegio, l'intera operazione è stata bloccata. La scommessa è adesso quella di scoprire se questa novità per le pensioni riuscirà ad arrivare a traguardo così come auspicato da Di Battista e i pentastellati. Le voci dell'ultima ora vogliono invece che ci sia stata una frenata dalla maggioranza perché molto degli attuali rappresentanti non avrebbero la garanzia di una conferma nelle liste e di conseguenza avrebbe fatto un passo indietro per evitare una crisi.

Le recenti posizioni di Ivan Pedretti e impatto su novità per le pensioni

Tra poco più di 12 ore è in programma il secondo vertice sul momento successivo di confronto e di valutazione della fattibilità di ulteriori interventi sulle novità per le pensioni, a cui parteciperanno i rappresentanti dei dipendenti, tra i quali potrebbe essere presente Ivan Pedretti. Il menù prevede l'analisi della revisione delle attese vita che impattano con forza sull'età della pensione ovvero sul momento in cui è possibile fare un passo indietro dalla propria attività e la previsione di una pensione base per i ragazzi come portata principale. Il nodo resta sempre quello delle coperture perché è proprio quella della pensioni una delle voci più dispendiose da molto tempo a questa parte, anche per i troppi sprechi del passato. In seconda battuta si ragiona o si dovrebbe ragionare, considerato il poco tempo a disposizione, sull'applicazione di quota 41 senza penalità e limitazioni per chi ha iniziato la propria carriera professionale sin da giovanissimo in quanto le regole previste sono ritenute solo parziali; e sull'introduzione dell'assegno universale come prossima novità per le pensioni, in una delle tante versioni proposte dalle differenti forze ma non ancora concretizzata.

Le ultime affermazioni di Annamaria Furlan e impatto su novità per le pensioni

C'è un aspetto in particolare nel complicato quadro delle novità per le pensioni che sta tenendo banco dalle parti dei rappresentanti dei dipendenti. Si tratta dell'aumento delle attese vita su cui la stessa responsabile Annamaria Furlan si è espressa a più riprese, piazzando la questione al centro delle priorità da perseguire. Il concetto è molto semplice: va scardinato il principio alla base delle attuali disposizioni secondo cui il momento del ritiro dei dipendenti va progressivamente ritardato (in contemporanea a quello dell'ingresso dei ragazzi) perché la crescita delle attese vita è incessante. Anche se la tendenza sia veramente questa, secondo Annamaria Furlan si tratta di un percorso da interrompere perché è deleterio per l'intero sistema. Non sembrano però pensarla allo stesso modo dalle parti dell'esecutivo, prima indisponibili a rivedere questa parte delle disposizioni in vigore e adesso molto cauti nell'aprire il fascicolo nonostante le richieste dei rappresentanti dei dipendenti. Se ne saprà di più sulle concrete possibilità di introdurre modifiche in occasione della conferenza aperta a cui parteciperà la stessa responsabile.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il