BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 da Tosi, Orlando, Pizzarotti

Le ultime posizioni di Orlando, Tosi, Pizzarotti su risultati di elezioni comunali, vittoria delle liste civiche e rilancio di novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie quota 100, mini

pensioni novità ultime affermazioni andrea orlando



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:01): In modo particolare due di questi esponenti potrebbero per diverse vie entrare nel contesto nazionale al di fuori di quello locale, anzi Orlando lo è già, pur cercando di avere una connotazione territoriale che on sempre gli viene riconosiciuta. Ed entrambi hanno valori positivi per le novità per le pensioni e le hanno sostenute nelle ultime notizie e ultimissime come gli stessi valori da portare al massimo livello dal locale.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:01): Ci sono ora le liste civiche protagoniste, chissà, anche delle prossime novità per le pensioni su cui puntano a livello locale al centro dell'attenzione anche da parte degli schieramenti tradizionali. I risultati raggiunti alle elezioni comunali sotto sotto gli occhi di tutti e si tratta adesso se questa disaffezione verso le tradizionali forze nelle ultime notizie e ultimissime possa riverberarsi anche a livello generale.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:45): C'è sicuramente molto da imparare dalle elezioni comunali, anche per poi agire sulle novità per le pensioni in modo convincente. La dimostrazione arriva dai risultati che hanno premiato più del solito le liste civiche e confermato nelle ultime notizie e ultimissime come uniti si vince. Non solo per un fatto di numeri, ma di maggiore credibilità suscitata.

L’esito delle elezioni comunali, oltre alla inaspettata caduta dei pentastellati, ha dimostrato il nuovo grande peso delle liste civiche che, potremmo dire, sembrano essere state le vere vincitrici. Stando, infatti, a quanto riportano le ultime notizie, le liste civiche avrebbero hanno ottenuto un gran risultato, elemento da cui si potrebbe prendere spunto, cercando di considerale come modello da allargare su scala nazionale. Quanto ottenuto dalle liste civiche non fa che dimostrare ancora una volta la necessità di prendere esempio dalle più piccole realtà locali: tanto quanto le liste civiche sono riuscite a vincere in maniera preponderante rispetto ad altre tornate elettorali, tanto le stesse più piccole realtà locali, come Comuni e Regioni, sono già riuscite nell’intento di dare avvio a novità per le pensioni e introduzione dell’assegno universale in maniera del tutto autonoma, senza aspettare le decisioni di uno Stato che su questi temi continua a temporeggiare, nonostante l’urgenza delle questioni e la loro importanza in un più ampio contesto di rilancio dell’economia generale del Paese.

E la vittoria delle liste civiche, secondo le ultime notizie, sembrerebbe esser stata giustificata dal fatto che puntano l’attenzione proprio su questi temi, particolarmente cari cittadini, insieme ad altri che stanno particolarmente a cuore, come reali bisogni delle persone, ambiente e misure di sostegno per le attività. Temi poco lontani da quelli di cui vorrebbe occuparsi una ritrovata nuova sinistra pronta a rilanciare i suoi vecchi valori, ponendo al centro di tutti cittadini e loro esigenze. Sarebbe bene, dunque, riflettere sul significato della vittoria delle liste civiche per capire quali siano le effettive esigenze dei cittadini e quali le preferenze.

Le ultime posizioni del ministro Orlando e impatto su novità per le pensioni

Favorevole ad una ricostruzione della sinistra, vera, come un tempo, seguendo l’esempio delle liste civiche, il ministro della Giustizia Andrea Orlando che da tempo, come confermano le ultime notizie, sarebbe tra coloro che hanno puntato fortemente l’attenzione sui reali bisogni della gente, con l’intento di soddisfare richiesta, rilanciando tanto su misure di sostegno, pensando per esempio all’introduzione dell’assegno universale, tanto su quelle novità per le pensioni di revisione dell’attuale sistema che oltre a rendere più morbidi gli attuali requisiti di pensione, permetterebbero anche di dare nuova spinta all’occupazione nel nostro Paese, rispondendo in maniera positiva a tutti coloro che chiedono interventi in tal senso, delusi e demotivati a causa di ultime notizie sulla condizione occupazionale del nostro Paese che continuano ad essere allarmanti e per cui diventa sempre più urgente far qualcosa di concreto per invertirne la tendenza negativa.

Le recenti posizioni di Tosi e conseguenze per novità per le pensioni

Anche per il sindaco uscente di Verona, Flavio Tosi, allontanato dal Carroccio, sarebbe decisamente favorevole ad inglobare le liste civiche, anche alla luce del fatto ch, non potendosi più ricandidare per le elezioni comunali tenutesi, ha lasciato il passo alla fidanzata, con la sua lista civica, non sostenuta da forze ufficiali ma solo da liste civiche, e che è riuscita a strappare così tanti voti, inaspettatamente, da andare al ballottaggio con il candidato di centrodestra, sostenuto non solo da liste civiche ma anche da Schieramento del Cavaliere, Carroccio e Fratelli di Italia.

Centrale, dunque, il ruolo che le liste civiche giocheranno nel ballottaggio e la mossa vincente potrebbe e dovrebbe essere quella di rilanciare proprio sui temi cari alle liste civiche che altro non fanno che farsi specchio delle richieste e delle esigenze dei cittadini, da misure di sostegno a misure per l’occupazione a novità per le pensioni. Del resto Tosi è sempre stato tra i favorevoli all’introduzione di quelle profonde novità per le pensioni che avrebbero il potere di rivedere l’attuale sistema, rendendolo più morbido per i lavoratori di oggi e rilanciando l’occupazione per i ragazzi di età compresa tra i 20 e i 30 anni che attualmente sono letteralmente esclusi dal mondo occupazionale.

Le ultime posizioni di Pizzarotti e rilancio di novità per le pensioni

Sarà una sfida esclusivamente tra candidati di liste civiche il ballottaggio di Parma, dove, stando a quanto riportano le ultime e ultimissime notizie, il candidato Federico Pizzarotti, sindaco uscente, ex pentastellato, ha corso con una lista civica, chiudendo ad ogni alleanza, dimostrando di poter andare avanti non con accordi e giochi tra le forze ma semplicemente puntando su valori condivisi dai cittadini e misure per i cittadini, non dimenticando i temi fortemente condivisi con i pentastellati nonostante ne abbia preso le distanze, tra assegno universale e profonde novità per le pensioni, e non solo novità per le pensioni di quota 41 per tutti senza alcun onere e novità per le pensioni di quota 100, ma anche novità per le pensioni di cancellazione delle elevate pensioni degli alti esponenti e novità per le pensioni con abbassamento per tutti dell’età pensionabile.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il