BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 100, quota 41 Calabresi, Turato, Policastro

Sono sempre più centrali le novità per le pensioni, almeno per i cittadini. Perché per i rappresentanti istituzionali le cose sono diverse.

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

Pensioni ultime notizie e novità affermazioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:01): Anche queste rilevazioni forniscono spunti interessanti sulle novità per le pensioni che non dovrebbero essere trascurate. Ricordano infatti come ci sia uno scollamento tra i cittadini che le ritengono fondamentali nelle ultime notizie e ultimissime e i rappresentanti che, dati alla mano, preferiscono invece puntare su altro.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 03:01): Le rilevazioni non sono perfette e lo sappiamo, ma se numerose e in momenti differenti e partendo da obiettivi diversi raggiungono conclusioni molto simili per le novità per le pensioni, il loro grado di affidabilità nelle ultime notizie e ultimissime dovrebbe risultare elevato.

Sono decisamente interessanti le ultime rilevazioni perché svelano nell'ordine il distacco tra cittadini e rappresentanti anche sul tema delle novità per le pensioni, il (momentaneo) sorpasso del centrodestra sul centrosinistra, l'importanza della sinistra alternativa nelle ultime notizie pensioni di scegliere i temi giusti in vista delle urne.

Le ultime posizioni di Davide Policastro e conseguenze per novità per le pensioni

C'è un distacco tangibile tra i cittadini e i rappresentanti, tra ciò che i primi considerano prioritario e importante e ciò che per i secondi è invece necessario. Tanti per essere subito chiari, i cittadini assegnano una importanza centrale alla ripresa del mercato occupazionale, alle novità per le pensioni, al contrasto all'indigenza. Solo in seconda fila ci sono questioni come la sicurezza, i diritti civili e l'accoglienza dei migranti, dagli esponenti istituzionali sbandierati come fondamentali perché credere di parlare alla cosiddetta pancia del Paese. Ma in realtà, secondo Quorum e Davide Policastro che ha condotto la rilevazione, sbagliano mira. Un dato vale su tutti: le novità per le pensioni sono centrali per il 17% dei contattati, ma solo per il 2% degli esponenti. Il distacco si nota praticamente su tutte le questioni prese in considerazione, incluso il momento in cui gli stessi cittadini dovranno recarsi alle urne per scegliere i rappresentanti. Secondo gli esponenti istituzionali, l'appuntamento non può che essere che il prossimo anno mentre per i cittadini non fa molta differenza e prima si torna alle urne e meglio è.

Le recenti posizioni di Natascia Turato e impatto su novità per le pensioni

A proposito di rilevazioni, quelli sull'andamento del consenso sono da sempre quelli più seguiti e richiesti. In prima fila c'è anche Index Research, diretto da Natascia Turato, secondo cui il centrodestra unito sarebbe riuscito a superare il centrosinistra e a lasciarsi alle spalle i pentastellati. Le percentuali di differenza sono minime e i controsorpassi non possono che essere la regola. Tuttavia ci sono due indicazioni chiare che saltano fuori. La prima è che il Cavaliere e il Carroccio hanno recuperato le distanze, ma se e solo se riusciranno a rimanere compatti. Un po' come è accaduto in occasione delle urne locali, con tutte le cautele del caso. In seconda battuta si tratta della conferma della vittoria degli schieramenti o comunque del recupero di posizioni, nel caso in cui siano in grado di elaborare una proposta chiara e di impegnarsi sulle novità per le pensioni. Dal punto di vista dei numeri, il centrodestra sarebbe al 34,6% e il centrosinistra al 33,4%. Novità per le pensioni o meno, questi numeri testimoniano il forte recupero del centrodestra che, secondo altre rilevazioni, sarebbe adesso in grado di catturare fino al 37% delle preferenze.

Le ultime affermazioni di Mario Calabresi e impatto su novità per le pensioni

C'è molta curiosità intorno alle scelte del mondo della sinistra nazionale ovvero quella che si pone come alternativa alla maggioranza. Non tanto e non solo sul fronte dei rapporti con il segretario della maggioranza o sui temi che saranno al centro della sua proposta progettuale. Quanto sull'importanza che sarà assegnata, sulla priorità e l'insistenza del perseguirli e sulle differenze rispetto alla maggioranza. Sappiamo per certo, ad esempio, che un ampio spazio sarà riservato alle novità per le pensioni, uno dei punti di rottura e di divergenza tra le parti, ma non sarà il solo. Il direttore del quotidiano la Repubblica, Mario Calabresi, ha voluto vederci chiaro pubblicando una rilevazione sui temi che la sinistra alternativa dovrebbe cavalcare per formarsi una identità credibile e soprattutto capace di raccogliere consenso in vista della prossima chiamata alle urne. Ebbene, tenendo conto come si tratta di una rilevazione ancora aperta e che, per forza di cose, ha una valore campionario limitato, ai primi posti nell'elenco delle urgenze ci sono le questioni occupazionali, soprattutto legate ai ragazzi, le stesse novità per le pensioni, il contrasto all'indigenza, ma anche gli investimenti in ricerca e ricerca.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il