BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie su mini pensioni, quota 41, quota 100 da Alleva, Montoro, Ricciardi

Arrivano da più parti voci per l'introduzione di novità per le pensioni più radicali rispetto a quelle previste.

Pensioni ultime notizie su mini pensioni

Pensioni novità affermazioni quota 100



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:36):  Il primo aspetto su cui sicuramente fa riflettere riguarda il secondo momento di analisi delle novità per le pensioni che doveva proprio occuparsi delle aspettative di vita e di una revisione che al momento pare essere nello stesso tempo necessaria, ma nello stesso tempo molto lontana. Anche perchè i dati da Ricciardi riguardano, sono stati ripresi anche da altre ricerche e report nelle ultime notizie e ultimissime che confermano che le aspettative di vita sono peggiorate invece che migliorate.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:17): Una pesante accusa che riguarda anche il mondo delle pensioni arriva da Ricciardi nelle ultime notizie e ultimissime che spiega che in alcune regioni italiane le aspettative di vita sono uguali a quelli di Bulgaria e Romania con un drastico calo dei servizi sanitari e medici. E questo fa riflettere e molto sulle novità per le pensioni necessarie almeno su due fronti altrettanto importanti

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:01): Non sono mancate, nonostante il periodo, delle novità per le pensioni alcune più concrete, altre meno ma che comunque hanno interessato le ultime notizie e ultimissime sulle pensioni stesse sotto diversi aspetti.

La strategia sulle novità per le pensioni seguita dalle varie maggioranze è chiara e le ultime notizie insistono a ricordare come non vengano contemplate quale leva per lo sviluppo. Anzi, sembra che l'adozione dei sistemi più recenti sia da interpretare solo come risposta alle tante pressioni esterne e interne anziché a una precisa strategia per rimettere il Paese sui binari della competitività e del rilancio della produzione. Il problema è che i tanti report sulle novità per le pensioni e più in generale sullo stato di salute della Nazione riferiscono come i metodi introdotti non siano in grado di rispondere in maniera efficace e puntuale ai troppi bisogni sociali. Di conseguenza si avverte forte ed evidente la richiesta di apportare miglioramenti e correzioni in tempi stretti.

Novità per le pensioni: Alleva e la sua proposta rivoluzionaria

E così, per rispondere in maniera più concreta ai bisogni di lavoratori e aspiranti pensionati, sono gli stessi enti decentrati, nell'ambito delle rispettive competenze, a proporre qualcosa di nuovo sulle novità per le pensioni o sul versante dell'occupazione. Succede ad esempio in Emilia Romagna con un progetto che porta la firma del giurista Piergiovanni Alleva. L'obiettivo è ambizioso: azzerare il numero dei non occupati secondo la formula lavorare tutti lavorare di meno. Come? Abbassando la soglia delle ore di attività settimanali da 40 a 32 ore, in pratica 4 giorni la settimana. Naturalmente non è tutto così semplice e scontato sia per le ricadute economiche sulle singole famiglie e sia per le conseguenze sulle pensioni. In ogni caso si tratta di una prima proposta concreta.

Montoro: le ultime notizie pensioni passino dagli invalidi

Sta facendo il giro del web la lettera di Antonio Montoro di Biella indirizzata al capo della maggioranza con cui accende un riflettore sulla questione degli invalidi nel contesto delle mini pensioni. Più precisamente il nuovo sistema prevede l'accesso alle mini pensioni senza oneri, nel rispetto di precise condizioni anagrafiche e di contribuzione, anche ai lavoratori invalidi e ai familiari di primo grado che li assistono purché la percentuale riconosciuta sia del 74%. A suo dire si tratta di una soglia molta alta e si appella al nuovo capo della maggioranza affinché venga abbassata al 60%. A suo dire proprio la fascia degli invalidi dal 46 al 74% meriterebbe maggiore attenzione dal punto di vista delle tutele, dei benefici e delle novità per le pensioni e non può essere paragonata a quella dei lavoratori comuni.

Requisiti per la pensione da ammorbidire: l'analisi di Ricciardi

Almeno per quest'anno non cambiano i requisiti per smettere anzitempo. Le novità per le pensioni che entrano in vigore sono sistemi aggiuntivi che non sostituiscono i metodi attuali. Tuttavia il problema è in realtà il contrario: modificare i requisiti per facilitare il congedo e non ritardarlo perché, come fa notare Walter Ricciardi, presidente dell'Istituto superiore di sanità, le differenze in ottica pensione non solo riferite solo ai lavori esercitati, ma anche alle aree geografiche di lavoro.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il