BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41, mini pensioni continuano differenti raccolte firme

Prosegue la raccolta firme sul web per la proposizione di novità per le pensioni. Ecco le tre più interessanti.

Pensioni ultime notizie quota 100, quota

Pensioni: nuove regole allo studio



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:01): Si cerca di raggiungere le novità per le pensioni in differenti maniere e hanno ripreso impulso la raccolta di firme nelle ultime notizie e ultimissime, anche se le precedenti non hanno avuto il successo sperato.

 

Sempre più con maggiore frequenza il web si rivela strategico per portare avanti le istanze di introduzione di novità per le pensioni. Si tratta infatti di uno strumento in grado di raccogliere con molta facilità i destinatari di interessi diffusi e particolari. Basti vedere le ultime notizie sulla raccolta di oltre 50.000 firme raccolte grazie ai Comitati per le pensioni e tutte consegnate alla presidente della Camera, anche se se al momento è tutto fermo. Tra le tante raccolte firme promosse attraverso la piattaforma change.org ne segnaliamo tre con tre obiettivi diversi:

  1. dare agli ovvero 55 di ritirare i contributi previdenziali versati rinunciando all'assegno futuro;
  2. abolire l'aumento delle probabilità di vita;
  3. quota 41 per tutti.

Novità per le pensioni: raccolta firma per decidere se... prendere la pensione

Si tratta di una delle raccolte firme più rivoluzionarie perché punta a restituire libertà di scelta. Destinata agli over 55, la novità per le pensioni consiste nel dare l'opportunità di riprendere i contributi della pensione versati fino a quel momento nel corso della carriera professionale, qualunque sia l'ente a cui siano stati versati, dicendo dunque no all'assegno. Non si tratta di certo di una girata di testa perché questa novità per le pensioni trova giù spazio in Inghilterra e permette appunto ai lavoratori che hanno raggiunti i 55 anni di età di continuare a versare i contributi oppure, calcolatrice e aspettative personali alla mano, di chiedere la restituzione di quanto dato fino a quel momento, ma senza naturalmente percepire alcunché. L'obiettivo è raccogliere 5.000 sottoscrizioni e fino a questo momento è stata superata metà strada, ma occorrono ancora poco più di 1.900 adesioni.

Revisione delle probabilità di vita: ultime notizie pensioni

C'è poi un'altra raccolta firme che sta facendo il giro del web e interviene in maniera diretta su uno degli aspetti più delicati del quadro delle pensioni ed è quello legato alle probabilità di vita. Stando infatti alle novità per le pensioni in vigore, è previsto un graduale e costantemente aumento con cadenza biennale. La proposta avanzata è appunto quella di mettere un freno perché, per evidenti ragioni anagrafica, si arriva a un punto in cui i proponenti credono che non sia più fisiologicamente sostenibile. E questo momento sarebbe già arrivato considerando che negli ultimi anni è stata portata in su di 7 mesi. Anche in questo caso si registra una buona partecipazione e mancano circa 1.700 firme per raggiungere la soglia di 5.000 per poi presentarla all'esecutivo e al capo dello Stato.

Quota 41 per tutti come vera novità per le pensioni

La raccolta firme su cui si registra la maggiore convergenza (sono circa 35.000 le sottoscrizioni già raccolte) è quella sull'introduzione di quota 41 per tutti. In buona sostanza si tratta di riprendere un'ipotesi di lavoro, per cui è già stata presentata una proposta di novità per le pensioni in parlamento, con cui concedere l'opportunità di ritiro con 41 anni di contributi versati, senza tenere conto dei vincoli anagrafici e senza l'applicazione di penalizzazioni di importo nell'assegno che mese per mese si andrà a riscuotere. I principali destinatari sono naturalmente coloro che hanno iniziato l'occupazione sin dalla giovanissima età.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il