BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 100, quota 41 taglio vitalizi momento simbolico (novità, pensioni)

Si prospetta un ulteriore passaggio concreto verso l’eventuale attuazione di novità per le pensioni:ç qual è e cosa prevede

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

pensioni novitàà prossimo concreto passaggio



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 14:30): E' un momento simbolico quello del taglio dei vitalizi per le novità per le pensioni che tra l'altro anche votato avrà un iter nelle ultime notizie e ultimissime ancora lungo e pieno di ostacoli. SImbolico per differenti ragioni, ma non insignificante per ulteriori aspetti.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:30): Un passaggio finalmente concreto potrebbe salvo sorprese, anche perchè fino a poco, pochissimo fa sembrava ormai inaspettato per le novità per le pensioni concretizzarsi nelle ultime notizie e ultimissime aprendo alcuni interessanti scenari se poi si dovesse realmente concludere definitivamente

Dovrebbe arrivare tra 24 ore il voto finale sul testo che stabilisce, come richiesto dall’attuale maggioranza e dai pentastellati, l'abolizione delle alte pensioni agli esponenti istituzionali e novità per le pensioni di revisione dell'attuale sistema per gli stessi esponenti. Stando a quanto riportano le ultime notizie, tra 24 ore circa, infatti, dovrebbe tornare in Aula il testo che propone la totale abolizione delle alte pensioni degli esponenti ma, in realtà, mancherebbe ancora la richiesta relazione della Ragioneria di Stato in merito. In realtà, i piani di modifica delle alte pensioni, tra quelli al vaglio, quelli già avviati e quelli già bloccati, sarebbero diversi, tra:

  1. abolizione delle alte pensioni degli  esponenti;
  2. ricalcolo contributivo delle alte pensioni dei comuni cittadini;
  3. novità per le pensioni di modifica dei trattamenti dei rappresentanti dei dipendenti.

Prossimo concreto passaggio e significato per ulteriori novità per le pensioni

L’appuntamento che si terrà tra 24 ore rappresenta un nuovo concreto passaggio che, però, potrebbe rivelarsi solo simbolico considerando che, secondo quanto riportano le ultime notizie, potrebbe non portare a significativi risparmi di soldi, ma comunque aprirebbe la strada a piani di revisione per le pensioni in generale e di ricalcolo pensionistico per tutti. E in riferimento ai piani di revisione per le pensioni in generale, potrebbe prospettare la possibilità reale di rimettere mano a quel piano di cambiamenti peggiorativi di interventi su pensioni di guerra, baby pensioni, pensioni di invalidità pensioni a vedove e superstiti e tutti quei privilegi che potrebbero venir meno per ristabilire equità sociale da una parte e per recuperare ulteriori risorse economiche, dall’altra, che permetterebbero l’attuazione di novità per le pensioni costose e positive per tutti come quota 100 e quota 41 per tutti senza alcun onere.

La cosa importante è capire se ci sarà la maggioranza in sede di voto, se si prospetteranno ulteriori sorprese e il rischio ricorsi. In ogni caso, come sopra detto, sarebbe un concreto passaggio, uno dei pochi, che nonostante simbolico nello stesso tempo sarebbe significativo per le novità per le pensioni, sempre che, una volta approvato il provvedimento, che stando alle ultime notizie potrebbe essere votato anche dal Cavaliere e dal centrodestra meramente in una logica del consenso, non vengano trovare altre strade per aggirarne l’attuazione concreta.

Discussioni su abolizione alte pensioni e impatto su novità per le pensioni

Si preannuncia, dunque, una battaglia sul piano di revisione delle alte pensioni degli esponenti istituzionali, provvedimento su cui certamente si concentrerà l’attenzione di tutti, mentre, d’altro canto, le ultime notizie confermano un blocco totale da parte dell’esecutivo stesso sul provvedimento di revisione delle alte pensioni dei rappresentanti dei dipendenti, che continueranno a mantenere i loro privilegi, dunque, e un andare avanti della revisione delle pensioni più elevate dei cittadini con ricalcolo contributivo, anch’essa pensata nell’ottica di un voler ristabilire nuovo equilibrio e di una equa redistribuzione delle risorse economiche tra tutti, che potrebbe portare all’attuazione di novità positive per tutti, come novità per le pensioni come quota 100 e quota 41 per tutti senza alcun onere. In ballo anche la richiesta di novità per le pensioni di revisione del sistema delle attese vita, questione che sembra però piuttosto controversa al momento e per cui si stanno vagliando diverse ipotesi di modifica.

La revisione contributiva delle alte pensioni di cittadini prevede un ricalcolo dei trattamenti pensionistici più elevati, in parte ancora risultanti del calcolo con il vecchio e più vantaggioso sistema retributivo fino al 31 dicembre 2011 e con metodo contributivo a partire dal primo gennaio 2012. Per evitare allarmismi, da tempo, è stato chiarito come non si tratti di una novità per le pensioni volta a penalizzare tutti ma che avrebbe conseguenze negative e di riduzione dei trattamenti solo per coloro che fino al 2012 hanno percepito pensioni consistenti, dai 50 mila euro circa lordi annui in su, e che hanno lasciato la propria occupazione ad un’età superiore ai 67 anni. E le ultime notizie confermano come si tratti soprattutto di liberi professionisti come giornalisti, magistrati, dirigenti medici, avvocati, commercialisti, professori universitari.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il