BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41, quota 100 condizioni si ampliano e ancora richieste

Nuove condizioni e richieste per le novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 e ultime notizie su nuove proposte

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

Pensioni novità ulteriori condizioni richieste ampliamenti



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore XX:XX): Le critiche sulle novità per le pensioni che nel corso di questo 2017 entreranno in vigore, stanno piovendo da più parti. E lo sa bene la stessa maggioranza, sempre più convinta della necessità di apportare correzioni e prevedere miglioramenti. Anzi, sono proprio le ultime e ultimissime notizie a confermare come i tecnici dei dicasteri interessati siano già all'opera.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:01): Alcune di queste novità per le pensioni sembrano essere praticamente sicure in quanto studiate direttamente dai tecnici nelle ultime notizie e ultimissime che se ne stanno occupando. Quindi, potrebbero essere scartate solo se i tecnici non li riterrano oppurtune. Altre, invece, sono richieste da associazioni, di diversi schieramenti e dal Comitato delle novità per le pensioni e dovrebbero avere un iter più complesso, ma non solo. Ci dovrebbe essere anche la volontà di trovare la convergenza e gli accordi con il benestare della Ragioneria di Stato.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:20):  In vista delle prossime riunioni e degli iter ufficiali che si stanno predisponendo sono numerose le richieste via via in aumento per le novità per le pensioni da perfezionare e alcune di esse sembrano essere destinate ad essere accolte, seppur al momento, non c'è nessuna certezza nelle ultime notizie e ultimissime.

Potrebbero ampliarsi sempre più le condizioni di accesso alle ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 così come aumentano le richieste di miglioramento delle stesse novità per le pensioni. Tra le ultime notizie riportate, la possibilità di accedere alle ultime novità per le pensioni se si ha il diabete: si tratta di una nuova condizione possibilità per accedere alla pensione anticipata.

Nuove condizioni di accesso a mini pensione e quota 41

Stando a quanto riportano le ultime notizie, i lavoratori che hanno il diabete e che non rientrano nella categoria dei malati che possono richiedere mini pensione e quota 41, avrebbero comunque la possibilità di lasciare anzitempo la propria occupazione se la loro patologia comporti problemi fisici tali da rendere inabili al lavoro. In particolare, se il diabete porta ad una percentuale di invalidità, si potrà andare in pensione anticipata, a 55 anni e 7 mesi di età per le donne e 60 anni e 7 mesi per gli uomini, con almeno 20 anni di contributi, ma solo se l'invalidità è dell'80%; per un’invalidità superiore al 74% si potrà chiedere, per ogni anno di lavoro effettivamente svolto, una maggiorazione annua di 2 mesi di contributi figurativi in più; e se il lavoratore è non è in grado di svolgere alcuna occupazione potrà avere la pensione di inabilità, a condizione che abbia maturato almeno 5 anni di anzianità assicurativa e tre anni di contributi nell'ultimo quinquennio. E’ possibile che quanto appena riportato venga inserito tra le condizioni per la richiesta di mini pensione e quota 41 ma è anche possibile, secondo le ultime notizie, che si faccia in tal senso una ora a parte, a prescindere da mini pensione o quota 41.

Nuove richieste di ulteriori cambiamenti e miglioramenti delle ultime novità per le pensioni

Sono diverse le richieste di cambiamenti e miglioramenti che sono state presentate in relazione alle ultime novità per le pensioni di mini pensione e quota 41: le ultime notizie riguardano la richiesta di possibilità di unione gratuita di tutti i contributi previdenziali versati in diverse gestioni anche per raggiungere i requisiti necessari per l’uscita prima con il contributivo femminile; e la richiesta di estensione della mini pensione e della quota 41 agli invalidi del lavoro così come per gli invalidi civili ma con una revisione della percentuale di invalidità di accesso alla mini pensione. Al momento, infatti, la percentuali di invalidità che permette di chiedere la mini pensione senza oneri e la quota 41 è fissata dal 74% in su, ma la richiesta è di abbassare questa soglia al 60%, o adeguarla, comunque, ai rischi sul lavoro che ogni singola occupazione comporta.  

Le richieste del Comitato ristretto per le pensioni che potrebbero tornare in discussione

Accanto a queste nuove richieste di cambiamento delle attuali novità per le pensioni di mini pensione e quota 41, si affiancano quelle già presentate dal Comitato ristretto delle pensioni e che potrebbero tornare in discussione con il decreto omnibus. Tali richieste di miglioramento riguardano la riduzione degli anni contributivi da 36 a 35 per mini pensione e quota 41 da parte di chi è impegnato in occupazioni faticose; aumento di tempi di malattia e non occupazione per mini pensione e quota 41; e ampliamento della lista delle attività da considerare faticose per mini pensione e quota 41. Tra le altre richieste per le ultime novità per le pensioni quelle relative agli operai del settore costruzioni: le attuali norme di accesso alla mini pensione senza oneri e quota 41 per coloro che svolgono occupazioni faticose, tra cui rientrano anche i lavoratori delle costruzioni, richiedono la maturazione di 36 anni di contributi, di cui almeno sei consecutivi. La richiesta per i lavoratori delle costruzioni è quella di cancellare l’obbligo della continuità di sei anni, considerando il particolare andamento altalenante di questo settore.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il