BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 100, quota 41 tendenze al ribasso pensioni quattro convergenze

Il momento attuale non è quello propizio nelle ultime notizie pensioni per discutere di correzione all'impianto delle novità per le pensioni e per differenti ragioni.

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

Convergenze ribasso per novità per le pensioni



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:01): Sembra proprio che nonostante in differenti ambiti come quelli imprenditoriali nel concreto si agisca sulle novità per le pensioni, dall'altra parte questa stessa parte insieme alle altre coinvolte puntino nelle ultime notizie e ultimissime in primis ad altri punti

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:30): Se si riusciranno a trovare convergenze tra i differenti attori per le novità per le pensioni appaiano tutte al ribasso nelle ultime notizie e ultimissime per numerosi motivi.

Non è solo una questione di priorità da perseguire, nella cui lista comunque non rientrano. Ma della concreta volontà a ritenere le novità per le pensioni una reale chiave imprescindibile per il rilancio del Paese. Proprio l'insistenza nel non volerle ritenere tali si riflette nella scarsa attenzione riposta. In buona sostanza, le correzioni introdotte all'impianto attuale appaiono quasi un passaggio obbligato per via delle richieste che piovono da tutte le parti. Senza dunque che ci sia la convinzione dell'utilità all'intervento. Alla base di questo atteggiamento ci sono varie ragioni, come il poco tempo ormai a disposizione per andare a fondo nell'analisi delle varie opzioni, la presenza di un esecutivo che punta solo a portare la nave in porto senza escursioni lungo la rotta già tracciata, la preferenza accordata a quei provvedimenti che, a differenza delle novità per le pensioni, sono in grado di catturare un consenso più facile e immediato.

Convergenze al ribasso e conseguenze per le novità per le pensioni

Il periodo attraversato non si distingue perciò per entusiasmi e grandi slanci né sulle novità per le pensioni né sulle altre grandi questioni che animano il Paese. Eppure manca veramente poco all'elaborazione di quel pacchetto di provvedimenti che formeranno la manovra di fine anno. L'impressione è che si attenda l'appuntamento delle urne per la formazione di un esecutivo differente, mettere un punto e andare a capo. La conseguenza è presto detto: le convergenze vanno al ribasso, annullando di fatto le grandi aspettativi, anche e soprattutto in relazione alle novità per le pensioni e provvedimenti affini. Succede infatti

  1. che lo stesso esecutivo va alla ricerca di convergenze sulle novità per le pensioni, ma tra tutti i punti all'ordine del giorno sembra voler salvare solo l'opzione della pensione di base per i ragazzi, senza alcun impegno, né formale né sostanziale, sulle attese vita che così impattano sulle pensioni;
  2. che gli imprenditori hanno per ora mollato la prese sulle novità per le pensioni e quel progetto di avvicendamento tra ragazzi e dipendenti più avanti con l'età così da tentare di rilanciare produttività e competitività, preferendo piuttosto puntare su rinnovati tagli delle imposte, peraltro di dubbia utilità;
  3. che gli stessi schieramenti sono adesso alle prese con la riorganizzazione interna e con la stesura dei progetti da sottoporre ai cittadini per la caccia alle preferenze, ma sembra che le novità per le pensioni non rientrino tra i punti prioritari e che tutte le energie siano riservate alle diatribe interne;
  4. che la tendenza generale sia la riproposizione di di vecchie ricette, come il taglio imposte su attività o taglie imposte generali ma nulla di più legato alle novità per le pensioni, che non possono che essere considerate un aspetto strettamente legato e con cui c'è reciproca dipendenza.

Se questa è la situazione attuale, occorre scoprire che direzione prendere la campagna per la ricerca del consenso e se le novità per le pensioni saranno incluse nel dibattito generale con proposte di revisione chiare e definite.

Bloccate tutte le altre ipotesi di novità per le pensioni

Senza una spinta sono allora destinate a rimanere ferme sulle carta tutte le altre ipotesi di novità per le pensioni avanzate in questi ultimi tempi sia di segno positivo ovvero la previsioni di metodi ulteriori per smettere anzitempo, come l'applicazione di quota 100, e sia di segno negativi, come tagli e revisione dell'esistente, quali

  1. le pensioni più alte degli esponenti degli schieramenti, anche se di fatto questa novità per le pensioni dall'alto valore simbolico è stata volontariamente arenata dagli stessi esponenti;
  2. le pensioni dei rappresentanti dei dipendenti perché come è emerso dalle recenti indagini dell'ente erogato, anche questo versante si caratterizza per privilegi ingiustificati;
  3. le pensioni più elevate dei cittadini con il ricalcolo sulla base dei contributi effettivamente versati nel corso dell'attività, nonostante le difficoltà legislative che comporta.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il