BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 100, quota 41 tre elementi accaduti e attesi

Eventi ed elementi pronti ad avere importante impatto sul rilancio di concrete ulteriori novità per le pensioni: situazione e prospettive

Pensioni ultime notizie mini pensioni, q

pensioni novità due elementi terzo atteso rilancio



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 8:14): Se due elementi sono già accaduti per le novità per le pensioni, per il terzo il più rilevante vi è almeno una data ovvero tra una decina di giorni anche se come potrebbe andare, nelle ultime notizie e ultimissime, è tutto da definire e chiarire

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:30): Si fa attendere, dunque, questo terzo elemento che potrebbe rilanciare le novità per le pensioni per tutti in modo reale e profondo anche se potrebbero succedere lo stesso con un nulla di fatto nelle ultime notizie e ultimissime, ma i rischi poi di riuscire ad attualizzare gli impegni per le pensioni che si stanno prendendo i vari schiearamenti in caso di vittoria diventerebbe più difficile da mantenere

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:12): Se i primi due elementi appena accaduti sono uno positivo e l'altro meno per le novità per le pensioni e per le iniziative in generale da intraprendere, si trascina ancora nelle ultime notizie e ultimissime, il terzo che potrebbe davvvero rapresentare un punto di arrivo, ma anche di inizio e di inizio vero per le pensioni e non solo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:30): La partita non si gioca solo nei confini nazionali e per capire cosa succederà alle novità per le pensioni occorre guardare agli accadimenti e ai movimenti a livello sovranazionale. E gli appuntamenti non mancano, a iniziare dal voto per la riconferma o meno della cancelliera tedesca che segue quello transalpino mentre dalle nostre parti le ultime e ultimissime notizie raccontano della fase preliminare sulla scelta del sistema di voto.

All’indomani delle ultime notizie sulla vittoria dell’ex premier a nuovo segretario della maggioranza, che ha portato ad un rinnovamento della squadra della segreteria con nomi decisamente favorevoli all’attuazione di ulteriori novità per le pensioni, alla forte ripresa delle discussioni sul nuovo sistema di voto, che sta portando a orientarsi su diverse eventuali coalizioni, per riuscire a garantire una governabilità certa nel caso di un voto prima, anche se la strada per la definizione del sistema nuovo di voto ufficiale sembra piuttosto lunga, in questi ultimissimi giorni sono accaduti altri due eventi che potrebbero avere importante impatto su andamento della politica italiana in generale e sulle evoluzioni di importanti questioni, come le profonde novità per le pensioni in particolare come:

  1. novità per le pensioni di quota 100;
  2. novità per le pensioni di quota 41 per tutti senza alcuna penalità;
  3. novità per le pensioni di revisione dell’attuale sistema.

 
I due elementi già concreti da considerare per rilancio concreto di novità per le pensioni

Due, abbiamo detto, gli eventi già accaduti che potrebbero prospettarsi importanti per il futuro del nostro Paese e stiamo parlando della vittoria dell’attuale cancelliera tedesca alle regionali, vittoria che rappresenta un importante colpo per lo sfidante Martin Schulz; e della scelta del nuovo segretario Lega, riconfermando Salvini, che certamente porterà avanti in maniera decisamente profonda il rilancio delle novità per le pensioni. Ma andiamo con ordine: la vittoria della Merkel alle regionali tedesche rappresenta un elemento di forte penalizzazione per il nostro Paese perché è da sempre colei che fa pressioni da tempo perché vengano concessi meno spazi al nostro Paese rispetto ad una più ferrea osservanza delle regole comunitarie. Una posizione diametralmente opposta a quella di Schulz che, invece, da sempre tende una mano al nostro Paese.

Non solo Schulz ha più volte aperto alla disponibilità di flessibilità nei confronti del nostro Paese ma, come riportato dalle ultime notizie, nel suo stesso Paese avrebbe messo a punto un nuovo programma di rilancio dell’occupazione e di misure assistenziali per i più indigenti, pensando ad una nuova strategia per rilanciare l’occupazione e per modificare il sistema pensioni,  andando oltre le austere politiche comunitarie, rappresentando così un’ennesima possibilità di aiuto al nostro Paese, prospettiva che con la vittoria della Merkel sembra essere tramontata, anche se le ultime notizie riguardanti Schulz riportano l’ammissione di una grande battuta d'arresto personale, ma anche l’impegno verso le elezioni federali che sono ancora distanti, per cui si è detto pronto a lottare, puntando fortemente su sue competenze e sua esperienza per stravolgere del tutto la situazione.

D’altro canto, l’esito delle elezioni  presidenziali francesi sembrava aver già rappresentato un primo passo verso il cambiamento della Comunità che avrebbe fatto pensare ad una possibile di Schulz in Germania. Come da lui stesso affermato, però, non è detta l’ultima parola fino alle elezioni finali. E se davvero riuscisse a ribaltare l’esito del voto attuale, il cambio ai vertici, diciamo, con Macron, Schulz e il ‘nuovo’ segretario della maggioranza italiana potrebbe rappresentare la prospettiva di una Comunità diversa, pronta a rimettere al centro di interessi ed attenzioni davvero il cittadino.

Altro elemento concreto che avrà certamente impatto su evoluzione della scena politica italiana e delle importanti questioni in ballo, a partire da quelle novità per le pensioni che ha sempre voluto attuare, convinto della necessità di cambiare totalmente l’attuale sistema pensionistico, ripartendo innanzitutto dalla quota 41 per tutti e dalla quota 100, fino ad una completa revisione delle norme oggi in vigore, la vittoria di Matteo Salvini alle primarie della Carroccio. Si tratta di una vittoria abbondantemente preannunciata dai sondaggi precedenti il voto, che secondo le ultime notizie vedevano nettamente in testa il segretario uscente. E questo risultato è importante per capire cosa si farà all’interno del centrodestra in generale, tra riorganizzazione e nuovo ordine perseguito soprattutto con Forza Italia ma anche all’interno dello stesso Carroccio, sia a livello generale tra coalizioni varie in vista del nuovo voto e della stessa definizione del nuovo sistema di voto.


Terzo elemento ancora atteso importante per eventuale rilancio di novità per le pensioni

Il terzo elemento che potrebbe avere impatto sul concreto rilancio delle novità per le pensioni non è ancora concreto e concluso ma se ne saprà qualcosa di più tra circa 24 ore circa: si tratta del nuovo voto sul sistema di voto che sarà in Commissione, che tra ipotesi, revisioni ed estensione dell’attuale sistema anche a Palazzo Madama con le dovute correzioni già applicate dall’Alta Corte, sarà ovviamente importante perché determinerà chi vincerà al prossimo voto e impatto che il vincitore potrebbe avere sulle partite ancora aperte, a cominciare proprio dalle importanti novità per le pensioni anche se, stando alle ultime notizie, indipendentemente da eventuali coalizioni, sembra che la partita sulle novità per le pensioni sia già al centro degli interessi di tutti, considerando il loro inserimento già nei programmi di tutti gli schieramenti politici.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il