BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41, mini pensioni i due raduni cosa hanno detto per le pensioni

Al via due incontri che potrebbero rivelarsi importanti e chiarificatori per il futuro: cosa aspettarsi e rilancio di novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie quota 100, quota

pensioni novità due nuovi incontri programmati



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:20):  I due raduni di sabato e domenica per quanto riguarda il Comitato dei circoli della Maggioranza e quello di Insieme di Pisapia hanno avuto esiti differenti per le novità per le pensioni, ma non in odo così sostenziale, deludendo nelle ultime notizie e ultimissime come abbiamo raccontato qui

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:50): Nei due incontri si sono affrontate le novità per le pensioni in modo diferente in uno diretto, nell'altro indiretto, ma in entrambi sempre per le stesse, elemento ancora più rilevante, si sono chiarite un pò di più nelle ultime notizie e ultimissime obiettivi, organizzazione e alleanza per le forze rappresentate

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01): Sono in corso i due incontri che speriamo possano portare novità per le pensioni sia evidenti sia con alcune prese di posizioni nelle ultime notizie e ultimissime su alleanze e schiaramenti che chiaramente le condizionano.

All’indomani delle ultime notizie sull’esito delle elezioni comunali, mentre i pentastellati pensano ad una loro riorganizzazione interna per cercare di recuperare quei consensi decisamente svaniti e il centrodestra, ottimista e fiducioso, si avvia verso nuovi cambiamenti che potrebbero prospettarsi importanti in vista di prossime urne, pur tra divergenze e tensioni interne soprattutto tra Cavaliere e leader del Carroccio, il centrosinistra appare ancora piuttosto diviso e in crisi, con l’attuale maggioranza da una parte che, stando a quanto riportano le ultime notizie, non starebbe pensa rendo effettivamente ad una grande riunione della stessa forza in vista di elezioni subito, che però tanto subito non dovrebbero tenersi considerando lo slittamento delle decisioni sul sistema per elezioni al prossimo settembre.

Attenzione, invece, particolarmente rivolta ad una rinnovata grande alleanza con lo Schieramento del Cavaliere, per una alleanza che, come sostenuto da molti, sarebbe esclusivamente di convenienza ma che rischierebbe di non portare nulla di buono e positivo, come del resto già accaduto con la precedente esperienza in tal senso. Ma proprio per capire come potrebbero evolvere i diversi scenari all’interno del centrosinistra si prospettano due nuovi incontri che potrebbero rivelarsi importanti e chiarificatori:

  1. quello tra i circoli della maggioranza;
  2. quello tra nuovo movimento democratico progressista e nuova forza nata dall’idea dell’ex sindaco di Milano.

Nuovo incontro trai circoli della maggioranza e impatto su novità per le pensioni

Ancora fortemente in rotta con gli scissionisti, deciso, però, a recuperare i consensi evidentemente persi con le ultime elezioni comunali, il segretario della maggioranza incontra i diversi circoli della maggioranza con l'intenzione di iniziare a definire nuove priorità da rilanciare per il raggiungimento di un nuovo sviluppo del nostro Paese. E così, dopo aver annunciato solo qualche tempo fa la forte intenzione di intervenire con un nuovo taglio delle imposte per le famiglie, dopo aver già pensato da ex premier alla guida del precedente esecutivo alle imprese, il segretario della maggioranza, stando alle ultime notizie, sembrerebbe ora intenzionato anche a rilanciare su:

  1. nuove misure per una nuova spinta all'occupazione;
  2. partecipazione;
  3. misure pensate specificatamente per le donne.

L'intento del segretario della maggioranza è quello di aprire, potremmo dire finalmente, alle reali richieste dei cittadini, anche per rispondere alle tante critiche piovute all'indomani delle ultime notizie sugli esiti delle elezioni comunali. E se si parla di misure per spingere nuovamente l'occupazione, dopo il chiaro fallimento della nuova norma per la stessa occupazione approvata dal suo precedente esecutivo, sarebbe bene questa volta valutare concretamente l'idea di approvazione di importanti novità per le pensioni. Del resto, lo stesso segretario qualche tempo fa avrebbe incaricato il responsabile dei tecnici di avviare una nuova analisi di fattibilità della novità per le pensioni di quota 100, lasciando, dunque, trasparire una sua volontà di modifica dell'attuale sistema.

Nuovo incontro tra movimento democratico progressista e nuova forza dell’ex sindaco di Milano

 
E se, come riportano le ultime notizie, da una parte la maggioranza si preoccupa di fissare e stabilire nuovi obiettivi, dall’altra, si va verso un inedito incontro tra movimento democratico progressista e nuova forza nata dall’idea dell’ex sindaco di Milano, due forze apparentemente lontane ma spinte entrambe dalla volontà di aggregazione. E la dimostrazione è l’appello fatto proprio dall’ex sindaco di Milano per una riunione di tutte le forze di centrosinistra con l’obiettivo di costruire un nuovo centrosinistra che sia forte e pronto a governare il Paese.

Attenzione particolarmente puntata sulla definizione di un piano che abbia punti fermi e che, secondo le ultime notizie, potrebbero riguardare:

  1. questione comunitaria;
  2. discontinuità rispetto al precedente esecutivo;
  3. rilancio di misure occupazionali;
  4. rilancio di importanti novità per le pensioni, come quota 100 e quota 41 per tutti senza oneri;
  5. rilancio di misure di sostegno sociale.

Si tratta, dunque, di temi importanti e fondamentali in questo particolare momento del nostro Paese che, però, non prescindono dalla grande questione della definizione del sistema per elezioni. E in tal senso, l’ex sindaco di Milano è stato piuttosto chiaro. In riferimento alla possibile ipotesi di avvicinamento del segretario della maggioranza alla sua forza, l’ex sindaco di Milano ha chiarito l’impossibilità di pensare ad una alleanza di tal genere per poi guardare alla rinnovata alleanza con il Cavaliere. Si tratta di ipotesi del tutto incompatibili e nel frattempo si prepara ad incontrare fondatori e capigruppo del movimento democratico progressista per cercare di trovare un accordo definitivo sulla questione alleanze, soprattutto con Sinistra italiana. In occasione della grande riunione ‘Insieme’, gli ex, gli scissionisti, cercheranno di allontanare tali etichette per rilanciarsi in un nuovo progetto che potrebbe iniziare con il recuperare gli originari valori della sinistra che, secondo molti, sono andati persi con il passare del tempo, per poi continuare con l’approfondimento di questioni che sono particolarmente care ai cittadini e cerare di dare risposte alle loro concerete esigenze, alla conquista di nuovi consensi che potrebbero permettere di arrivare alla guida del Paese. Ma la strada da percorrere in tal senso sembra ancora piuttosto lunga anche se le basi, o quanto meno le intenzioni, sembrerebbero far ben sperare.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il