BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41, mini pensioni vittoria e inedite alleanze

Inedite alleanze possibili in vista di nuove urne e per vincere e quali possibili impatti avrebbero per rilancio di ulteriori novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie quota 100, quota

pensioni novità inedite alleanze vincere voto



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 15:47): Si punta allora al prossimo voto per sperare in un deciso cambio di rotta sulle novità per le pensioni. Ma il voto è legato al nuovo sistema per votare e da questo dipendono le alleanze che, stando così le cose da come emerge dalle ultime e ultimissime notizie, potrebbero portare a situazioni sorprendenti.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:45): Qualsiasi saranno le alleanze saranno fondamentali per attuare le novità per le pensioni e le curiose che si potrebbero formare, almeno alcune di essere, potrebbero essere nelle ultime notizie e ultimissime ancora più propositive in questo senso

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 21:01): I differenti schieramenti hanno tutti l'intenzione di avanzare novità per le pensioni ma la fattibilità reale di queste dipende dalle alleanze. E senza alleanze forti e coesi c'è il rischio che non si faccia nulla. E proprio ora le alleanze nelle ultime notizie e ultimissime sono sempre più dinamiche con anche curiosi potenziali accordi.

Il clima politico per la definizione del nuovo sistema di voto sembra decisamente teso: dopo aver respinto l’accordo sul testo base, solo qualche giorno fa, ci si avvia a nuove consultazioni interne per capire quali potrebbero effettivamente essere le migliori regole per un nuovo sistema di voto che riesca ad andare oltre l’attuale sistema definito, per cui è stata proposta l’estensione anche a Palazzo Madama e con le dovute correzioni già apportate dall’Alta Corte, ma soprattutto che sia condiviso da tutti. E’ necessario, infatti, andare in questa direzione per poter arrivare ad un voto che garantisca una maggioranza certa, scongiurando, dunque, il rischio di ingovernabilità. E proprio per raggiungere questo obiettivo, evitando di rendere nullo un nuovo voto, gli schieramenti si stanno da tempo riorganizzando, sia a livello interno, sia a livello di alleanze, per vincere. Anche se le ultime notizie sono in continua evoluzione e cambiamento.

Primi movimenti del centrodestra e conseguenze per novità per le pensioni

Stando a quanto riportano le ultime notizie, il centrodestra potrebbe avere possibilità di vincere solo se tutto unito e con il certo ritorno in campo del leader di Forza Italia, possibile con sentenza favorevole da Strasburgo sulla sua candidabilità. Del resto, nonostante l’alta percentuale che stanno conquistando i pentastellati nelle intenzioni di voto degli italiani, un centrodestra ricompattato potrebbe avere concrete possibilità di dar loro battaglia. A questo punto, però, ci si chiede che fine abbia fatto quella ipotesi paventata qualche tempo fa di una eventuale rinnovata alleanza tra centrodestra e centrosinistra, con obiettivi convergenti e l’intenzione di arrivare a far qualcosa di concreto e importante rispetto a quanto non fatto in precedenza.

La situazione ad oggi, secondo le ultime notizie, sarebbe mutata in tal senso: alla luce delle divergenze tra Forza Italia e il Carroccio, che però internamente si spererebbe di appianare, con il Carroccio, però, cui sembra andare stretto l’accordo con Forza Italia, le ultime notizie, inaspettatamente, parlano dell’idea eventuale del segretario della maggioranza di dar vita ad una prima alleanza con il Carroccio per il sistema di voto e sarebbe proprio questa la prima alleanza unicamente pensata, però, per sparigliare le carte per il sistema di voto.

Se si concretizzasse l’idea di un centrodestra riunito, si avrebbero ripercussioni decisamente positive sul rilancio delle novità per le pensioni, considerando la convinzione di voler rivedere l’attuale sistema con la convergenza tra tutte le forze del centrodestra sulla novità per le pensioni di quota 100 e l’introduzione dell’assegno universale e la forte spinta da parte del Carroccio sulla novità per le pensioni di quota 41 per tutti. Ma la stessa posizione di forte rilancio di importanti novità per le pensioni verrebbe mantenuta dal Carroccio anche in una ipotetica, quanto mai al momento poco credibile, alleanza con l’attuale maggioranza.
Inedite alleanze inaspettate e conseguenze novità per le pensioni

All’inedita, inaspettata alleanza tra attuale maggioranza e Carroccio, secondo le ultime notizie, potrebbero affiancarsene altre due:

  1. la prima, sempre negata ma che potrebbe servire effettivamente per vincere, sarebbe l’alleanza tra gli scissionisti del centrosinistra e i pentastellati, ipotesi decisamente curiosa ma che favorirebbe in maniera decisa il rilancio delle profonde novità per le pensioni, considerando che sia pentastellati sia nuovo gruppo degli scissionisti convergono sulle importanti novità per le pensioni da attuare, da novità per le pensioni di  quota 100 a quota 41 per tutti, a misure sociali importanti, come l’assegno universale;
  2. la seconda sarebbe un’ipotetica alleanza tra Carroccio e pentastellati e forse questa sarebbe la migliore, forse la più forte, per arrivare ad una concreta attuazione di profonde novità per le pensioni, considerando che si tratta di quegli schieramenti politici che professano da sempre la necessità di revisione totale dell’attuale sistema.

E le novità rilanciate sono:

  1. abolizione delle norme attualmente in vigore;
  2. novità per le pensioni di quota 100;
  3. novità per le pensioni di quota 41 per tutti;
  4. cancellazione delle elevate pensioni degli alti esponenti istituzionali;
  5. assegno universale per tutti.

Nuova possibilità di un centrosinistra unico e rilancio di reali novità per le pensioni ulteriori

A queste ipotetiche alleanze appena riportate si potrebbe affiancare, secondo le ultime notizie, un’ulteriore inaspettata alleanza di un centrosinistra unico in vista di nuove urne. Si tratterebbe di una ipotesi che andrebbe bene per pungolare la maggioranza attuale, troppo ferma per quanto riguarda le novità per le pensioni, e servirebbe per ricercare una grande alleanza nazionale, tra centrodestra e centrosinistra, non vista di buon occhio da molti e che potrebbe creare problemi per le novità per le pensioni.  Tuttavia si tratta di una ipotesi che, per quanto al momento messa da parte, non è detto che non si possa creare, arrivando alla grande alleanza nazionale o, a quello che sarebbe più naturale, all'unione del centro destra che, alla luce delle ultime notizie, avrebbe grandissime possibilità di vittoria e questo il centrosinistra certamente non lo vuole.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il