BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie fattibili per chi, quando e quali novità pensioni tra pensioni mini, quota 100, quota 41

Quando e come aspettarsi un concreto rilancio di novità per le pensioni: ultime notizie, prospettive e possibili scenari

Pensioni ultime notizie fattibili per ch

pensioni novità rilancio quando come ufficiali



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:30): All'interno dei mutamenti per mini pensioni senza oneri e quota 41 vi potrebbe essere per le novità per le pensioni o un semplice aumento dei soldi disponibili o un allargamento della platea che avrebbe senso nelle ultime notizie e ultimissime solo però con una crescita dei soldi disponibili

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:30): Nel prossimo iter, nell'immediatezza ci si baserà su due variabili per le novità per le pensioni, la prima una serie di aggiustamenti delle mini pensioni e quota 41 e poi l'affrontare le attese vita nelle ultime notizie e ultimissime un vero snodo.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 07:31): Il primo momento di rilancio lo si può considerare nel prossimo iter per le novità per le pensioni più correttivo e di aggiustamento nelle ultime notizie e ultimissime almeno appare ora

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:30): Ci sono differenti momenti in cui il rilancio per le le novità per le pensioni è fattibile e se ne possono distinguere nelle ultime notizie e ultimissime vari sia a livello di intesità che di aspetti che dovrebbero essere coinvolti

La domanda più ricorrente di questo periodo che precede la pausa è: quando potrebbero essere effettivamente approvate le tanto attese novità per le pensioni? Stando a quando riportano le ultime notizie, è possibile che eventuali novità per le pensioni possano essere inserite nel prossimo iter economico strategico, anche se si tratterà di novità per le pensioni chiaramente limitate rispetto alle tante e profonde richieste avanzate finora, come quelle di quota 100, quota 41 per tutti senza alcun onere e totale abolizione del sistema di adeguamento dell’età pensionabile alle attese vita.

Quando e come attendersi novità per le pensioni

Se il limite temporale in cui attendersi davvero novità per le pensioni dovesse essere quello del prossimo autunno, con il nuovo iter economico strategico, le novità per le pensioni che potrebbero rientrarvi, secondo le ultime notizie, sarebbero:

  1. novità per le pensioni di revisione del sistema delle attese vita, con congelamento delle stesse e non blocco definitivo del sistema;
  2. possibile ampliamento delle ultime novità per le pensioni approvate di mini pensione senza oneri e quota 41 ad essa collegata;
  3. novità per le pensioni per i ragazzi, anche con sistema ibrido di uscita anzitempo a sessantadue anni per gli iscritti ai comparti di settore che abbiano maturato un determinato requisito contributivo.

Queste appena riportate sarebbero le novità per le pensioni che molto più probabilmente potrebbero rientrare nel prossimo iter economico strategico, anche se le ultime notizie sembrerebbero concentrarsi su un ritorno della novità per le pensioni di quota 100, particolarmente sostenuta da tutti e da tutti considerata la soluzione pensionistica migliore. Il problema è che sarebbe anche la più costose, richiedendo, secondo le stime già effettuate, tra i 7 e i 10 miliardi di euro.  

Se, però, saltassero nel prossimo iter economico strategico, per scarsa disponibilità di budget, le importanti novità per le pensioni potrebbero essere rimandate tutte al prossimo esecutivo ad eccezione di minime novità per le pensioni che servirebbero comunque per il consenso, come un possibile ampliamento di mini pensione senza oneri e quota 41 con ulteriori soldi o di congelamento delle attese vita con la successiva definizione di sistemi di novità per le pensioni modulati in base alle tipologie di attività che si svolgono.

Sarebbero, però, rimandate al prossimo esecutivo le novità per le pensioni più importanti e bisognerà capire chi poi lo guiderà, tra centrodestra, con cui prevarrebbe un'idea di forte rilancio della novità per le pensioni di quota 100, affiancata dalla proposta del Cavaliere di aumento delle pensioni inferiori fino almeno a mille euro; e centrosinistra, con cui prevarrebbe l'idea di definizione di ulteriori sistemi di novità per le pensioni di uscita anzitempo, tanto che le stesse ultime notizie, a parte le novità per le pensioni pensate per i ragazzi, per assicurare loro una garanzia di prospettiva reale di costruzione di un futuro previdenziale certo, si starebbero concentrando sulla novità per le pensioni con sistema ibrido di uscita anzitempo a 62 anni per gli iscritti ai diversi comparti di settore che abbiamo maturato almeno vent'anni di contributi.   

Rilancio di novità per le pensioni di quota 100 e attese

Con il centrodestra, come detto, si farebbe sempre più strada l’ipotesi di attuazione della novità per le pensioni di quota 100 che da sempre rappresenta una sorta di cavallo di battaglia soprattutto per il Carroccio, novità per le pensioni di cui sono stati proposti diversi modelli, tre in particolare, in questi anni, cui si è affiancato l’ultimo modello avanzato dai rappresentanti dei dipendenti, riportato dalle ultime notizie. In particolare, i modelli di novità per le pensioni di quota 100 già proposti sono quelli di:

  1. novità per le pensioni di quota 100 proposta dal presidente del Comitato ristretto;
  2. novità per le pensioni di quota 100 proposta dall’organismo per le pensioni;
  3. novità per le pensioni di quota 100 proposta dal Carroccio.

La novità per le pensioni di quota 100 proposta del Comitato ristretto per le pensioni prevede che l’impiegato possa decidere in piena autonomia quando lasciare la propria attività anzitempo con oneri crescenti compresi tra il 4 e il 12% in base all’anno di uscita prima rispetto alla soglia dei 66 anni e sette mesi attualmente richiesta, partendo dalla base 60 anni di età con 40 di contributi e a condizione che somma di età anagrafica ed età contributiva dia 100. Quindi, si potrebbe andare in pensione a 60 anni di età e 40 anni di contributi, o a 61 di età con 39 di contributi, o a 62 anni di età con 38 di contributi e così via. La novità per le pensioni di quota 100 dell’organismo per le pensioni di rifà a questo modello di a 60 anni di età e 40 anni di contributi, ma con oneri decrescenti modulati in base al quoziente familiare, quindi minori per chi vive in condizioni di indigenza.

Il modello di novità per le pensioni di quota 100 del Carroccio, prevede sempre come regola base il raggiungimento di 100 come risultato della somma di età e versamenti contributivi ma partendo non dalla base di 60 anni di età e 40 di contributi ma di 58 anni di età o 35 anni di contributi, per cui, in questo caso, l’impiegato potrebbe andare in pensione a 58 anni di età e 42 di contributi, a 59 anni di età e 41 di contributi, o con 35 anni di contributi e 65 anni di età, o con 36 anni di contributi e 64 di età, e così via.

Stando alle ultime notizie, poi, i rappresentanti dei dipendenti avrebbero avanzato proprio in questi giorni u nuovo modello di novità per le pensioni di quota 100, decisi fortemente a cambiare le attuali norme pensionistiche che stanno rendendo il raggiungimento della pensione finale decisamente impossibile, soprattutto a determinate categorie di impiegati come coloro che svolgono attività faticose o chi ha iniziato la propria attività sin da giovanissimo. La novità per le pensioni di quota 100 dei rappresentanti dei dipendenti riprenderebbe il modello proposto dal Comitato ristretto per le pensioni di uscita base a 60 anni di età con 40 anni di contributi ma senza prevedere alcun onere. Si tratta di una proposta che al momento sembra di difficile approvazione per una mancanza di coperture necessarie per evitare gli oneri.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il