BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 differenti alleanze mediate da inedite figure

Si affacciano figure inedite che potrebbero assicurare una svolta per le novità per le pensioni. Trattative in corso e ultime notizie pensioni.

Pensioni ultime notizie quota 100, mini

Pensioni ultime notizie e novità figure inedite



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:30): Non è allora affatto detto che le tanto richieste novità per le pensioni passeranno per i leader più noti delle forze differenti. Inedite figure sono in cerca di spazio e potrebbe rappresentare la chiave nelle ultime notizie e ultimissime per raggiungere alleanze fino a questo momento insperate.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:01):   Vi sono alcune figure che vanno oltre agli intermediari e che con il loro carisma e competenza potrebbero rilanciare le alleanze fondamentali per le novità per le pensioni e sono diveris i nomi nelle ultime notizie e ultimissime che compaiono.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:30):  Vi dovrà essere probabilmente un passaggio intermedio tra le novità per le pensioni e la loro ripresa e l'evolversi della situazione. Ed è rappresentato da figure intermedie pure inedite nelle ultime notizie e ultimissime che possono rilanciare le alleanze

Tutto è ancora da scrivere in vista delle prossimi elezioni, subito o meno che siano. Vanno definite le alleanze, vanno riscritte le regole e ancora individuati i leader delle rispettive forze. Ciascuna di queste incognite è strettamente legata all'altra e impatteranno in maniera differente sia sul risultato finale e sia su quanto potrà accadere per le novità per le pensioni. Succede perché i progetti originari sono saltati, manca una programmazione all'interno delle varie forze che includa anche le novità per le pensioni, gli umori della piazza sono cambiati e c'è quindi bisogno di una svolta concreta, anche a livello di immagini e con nomi inediti. Nessuno è escluso da questo processo di rinnovamento perché per ragioni differenti, tutte le forze hanno perso mordente e in parte la credibilità. I primi segnali non trascurabili sono arrivati dalle recenti elezioni comunali in cui sono state premiate le liste civiche anziché le forze tradizionali. Certo, tutti si dichiarano sempre vincitori e la tornata è stata locale, ma con le dovute cautele le indicazioni sono state chiare.

Rilancio alleanze con figure inedite e importanza per le novità per le pensioni

Tutti sono allora coinvolti in questo processo di ripensamento all'interno delel alleanze e nessuno, tra centrodestra e centrosinistra, è escluso nella ricerca di un leader inedito che possa assicurare forza e unione, indispensabili anche per rilanciare le novità per le pensioni. Più precisamente

  1. il centrosinistra, al di là dell'attuale segretario della maggioranza, potrebbe pensare a Romano Prodi o Anna Falcone, peraltro con visioni differenti sulle novità per le pensioni;
  2. il centrodestra potrebbe mettere da parte sia il Cavaliere e sia il segretario del Carroccio e scommettere su Luca Zaia, più aggressivo sulle novità per le pensioni, o su Giovanni Toti, più moderato;
  3. potrebbe spuntare una convergenza sul numero uno del massimo istituto comunitario, che più volte si è espresso sulle novità per le pensioni, ma è realmente difficile capire su chi potrebbe eventualmente scegliere tra centrosinistra e centrodestra.

Insomma, il rilancio delle alleanze potrebbe passare da figure inedite, tutte con differenti posizioni sulle più opportune novità per le pensioni su cui scommettere, con una diversa presa sull'elettorato e con differenti impatti sugli equilibri generali. In comune hanno appunto la novità della figura, tale da suscitare un senso di rinnovamento.

Centrosinistra con figure inedite per le novità per le pensioni

In questa fase di decisioni in corso, il centrosinistra con l'attuale segretario della maggioranza difficilmente riuscirebbe a raggiungere un accordo con i transfughi del Movimento democratico e progressista, storicamente molto attivi per le novità per le pensioni. La frattura è troppo recente per essere sanata. Ecco allora che la possibilità di un rientro in gioco dell'ex premier Romano Prodi, da intendere in chiave consenso, oppure una figura totalmente inedita come Anna Falcone, già protagonista della battaglia per il no al voto costituzionale, sono ipotesi da non scartare del tutto. Sotto lo stretto profilo delle novità per le pensioni si tratterebbe di una svolta, considerando che con l'attuale segretario della maggioranza si andrebbe avanti nel segno della continuità con quanto visto finora.

Centrodestra con figure inedite per le novità per le pensioni

In maniera speculare, anche il centrodestra potrebbe far compiere un passo indietro sia al leader del Carroccio (convinto sostenitore del totale ribaltamento dell'attuale quadro delle pensioni) e sia al Cavaliere (favorevole a un cospicuo aumento delle pensioni più basse come novità per le pensioni più importante), dirottando l'interesse verso Luca Zaia o Giovanni Toti, governatori rispettivamente del Veneto e della Liguria. Nel primo caso la spinta per le novità per le pensioni sarebbe maggiore, nel secondo più moderata, ma comunque sempre presente nel progetto di cambiamento da sottoporre al decisivo voto degli elettori, subito o più in là.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il