BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie quota 100, quota 41, mini pensioni zero virgola di sviluppo senza rilancio pensioni

Rilancio di concrete e importanti novità per le pensioni necessario per un nuovo sviluppo economico: ultime notizie e dati negativi su andamento dell’economia

Pensioni ultime notizie quota 100, quota

pensioni novità sviluppo nullo senza rilancio



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 16:01): Vedremo allora se e quali saranno le risposte sulle novità per le pensioni perché i dati che stanno circolando adesso sono negativi. Per interrompere un trend costantemente negativo, come da ultime e ultimissime notizie, serve una decisa virata nelle decisioni che al momento non sta arrivando.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 20:15): I nuovi dati confermano il trend negativo e dichiarano l'irrinunciabilità delle novità per le pensioni. Lo fanno in maniera indiretta perché se la tendenza delle ultime e ultimissime notizie è costantemente negativa significa che quanto finora realizzato si è rivelato inadeguato per mettere in piedi e rilanciare il Paese.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 23:30): Sono tante le ragioni per cui una fase di rilancio del Paese passi dalle novità per le pensioni basata su competitività e produttività  Anzi, si tratta di una leva strategica, purtroppo spesso trascurata dalla maggioranza e dalle affermazioni nelle ultime e ultimissime notizie, che potrebbe dare una boccata di ossigeno anche per l'occupazione, anch'essa in crisi.

Si va incontro ad uno sviluppo che potremmo considerare nulla senza rilancio di novità per le pensioni importanti: in una situazione di stallo economico e occupazionale come quella che il nostro Paese, solo profonde novità per le pensioni come quota 100 e quota 41 per tutti senza penalità. E si tratta di novità per le pensioni che riuscirebbero a sbloccare lo stallo occupazionale attuale.

Andamento del prodotto interno lordo

Sono, infatti, ancora particolarmente negative le ultime notizie sull’andamento del prodotto interno lordo che ha segnato un aumento dello 0,2% nel primo trimestre del 2017 rispetto a quello precedente e dello 0,8% rispetto allo stesso periodo di dodici mesi fa. Lo 0,2% registrato in Italia è il dato più basso registratosi nella Comunità dopo quello della Grecia che segna -0,1% e si tratta dei dati peggiori dell’intera Comunità, dove invece si conferma il trend positivo di crescita dello 0,5% nel primo trimestre. In particolare, stando a quanto riportano le ultime notizie, il prodotto interno lordo è aumentato in termini congiunturali dello 0,6% in Germania, dello 0,3% in Francia e nel Regno Unito e dello 0,2% negli Stati Uniti.

Si tratta di ultime notizie che si accompagnano alle ultime notizie sull’andamento del deficit dello Stato italiano che ha segnato un nuovo record storico, ben 2.260 miliardi secondo i dati Bankitalia con un aumento di 20,1 miliardi, che seguono i dati recenti di qualche mese fa che già parlavano di un nuovo aumento del deficit, e che smentiscono le comunicazioni di qualche giorno fa del responsabile del Dicastero dell’Economia che parlava di miglioramento per il nostro Paese. Queste ultime notizie impongono la necessità di mettere a punto provvedimenti che siano in grado di ridurre il deficit e dare nuova spinta alla crescita del prodotto interno lordo d’Italiae tra questi provvedimenti sono diversi, tra forze sociali, associazione degli imprenditori e la stessa Banca di Italia, a spingere per l'inserimento di importanti novità per le pensioni.

Provvedimenti di rilancio di prodotto interno lordo e sviluppo

Secondo le ultime notizie, per la Corte dei Conti uno sviluppo del nostro Paese dovrebbe passare dall’attuazione di importanti provvedimenti come:

  1. revisione concreta della spesa pubblica;
  2. lotta a corruzione ed evasione fiscale;
  3. separazione tra spesa assistenziale e spesa prettamente pensionistica:
  4. profonde novità per le pensioni.

L’attuazione concreta delle importanti novità per le pensioni di quota 100 e di quota 41 per tutti è stato spesso spiegato quanto sarebbero in grado di dare una concreta nuova spinta allo sviluppo del Paese, passando dal rilancio dell’occupazione giovanile e della produttività, e dal rilancio dei consumi, che permetterebbero di avviare un ciclo economico che potrebbe rivelarsi decisamente positivo. Le novità per le pensioni, dunque, con tutti gli effetti positivi che porterebbero si potrebbero rivelare la migliore soluzione per superare quella condizione di forte difficoltà economica che oggi il nostro Paese si ritrova a vivere.

Un passo concreto verso una nuova crescita economica che, tuttavia, non tutti reputano una priorità da attuare. Basti pensare che proprio il Dicastero dell’Economia è tra coloro che non considera ancora le novità per le pensioni come prioritarie in un percorso di nuovo sviluppo. Ma, come ben spiegato e attestato dalle ultime notizie, la realtà è decisamente ben diversa e non si riesce ancora a capire come mai, nonostante i vantaggi sia in termini occupazionali sia in termini di risparmi che le novità per le pensioni assicurerebbero, si continui a temporeggiare e rimandare la loro concreta attuazione.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il