BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Pensioni ultime notizie pensioni mini, quota 100, quota 41 si ripresenta variabile subito elezioni (novità, pensioni)

Le verità su elezioni subito, ultime notizie e prospettive: possibili scenari e cosa aspettarsi per rilancio di novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie pensioni mini, q

pensioni novità verità elezioni subito



Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:30): Si torna a considerare l'idea di elezioni subito quando per un pò era stata almeno in maniera evidente accantonata, ma se prima sarebbe potuta essere positiva per le novità per le pensioni, ora non ci sono elementi nelle ultime notizie e ultimissime che la rendono così interessante

Sono diverse le ultime notizie che circolano in quest’ultimo periodo sulle prospettive di prossime elezioni, quando si parla ancora di sistema per elezioni da definire, da discutere ufficialmente dopo la pausa ma i cui confronti tra le forze sarebbero già ripresi: secondo alcune indiscrezioni, le elezioni potrebbero tenersi il prossimo mese di settembre, ma si tratta di una ipotesi che lo stesso presidente della Repubblica sembrerebbe escludere in maniera categorica ed è proprio su questa posizione che sembrerebbe giocare il centrodestra deciso a rivedere il sistema per elezioni. Il tentativo di andare ad elezioni subito a settembre sarebbe l’ultimo del segretario della maggioranza nel tentativo di far accadere quell’incidente necessario per la caduta dell’esecutivo che, però, non sembra proiettato ad accadere.

E’, invece, possibile che si possa andare verso l’esercizio provvisorio mantenendo l’attuale esecutivo bis sostenuto anche dal centro-destra per singoli punti rilanciati. Il piano di un attuale esecutivo bis darebbe stato avanzato proprio dal presidente della Repubblica che da sempre, come ben sappiamo, è contrario ad elezioni subito, consapevole del fatto che senza un adeguato sistema per elezioni che possa garantire una piena governabilità, si potrebbe andare incontro solo a ulteriori rischi di peggioramenti.

La verità su elezioni subito e impatto su novità per le pensioni

L'idea fondamentale è quella della necessità di avere un sistema di elezioni su cui vi sia accordo da parte di tutti e una iter economico saldo, passaggi fondamentali per porre le basi anche per l’attuazione di importanti novità per le pensioni come quota 100 e quota 41 per tutti senza alcun onere. E si tratta di due certezze che al momento dovrebbero essere garantite assolutamente. Il problema è che vi sono da valutare diversi scenari e diverse variabili, compresa l’ipotesi di caduta dell’esecutivo con effettive elezioni subito a settembre anche se si tratta di unno scenario che al momento si prospetterebbe decisamente difficile da trasformare in realtà. Più probabile, dunque, che l’esecutivo non cada, nonostante le difficoltà, sostenuto da un accordo trasversale tra singoli componenti sia del centro sinistra sia del centro-destra.

Un quadro dunque piuttosto complicato, poco lineare e controverso anche per quanto riguarda a possibilità di rilancio di novità per le pensioni: se, da una parte, infatti è vero elezioni subito potrebbero essere l’occasione migliore di rilancio delle novità per le pensioni, che sarebbero rilanciate da tutte le forze e permetterebbero a tutti di riconquistare consensi e voti, è anche vero, dall’altra parte, che senza un sistema per elezioni in grado di garantire una maggioranza certa tutto rischierebbe di rimanere bloccato ancora, novità per le pensioni comprese, il che certamente non sarebbe favorevole per il rilancio di un nuovo sviluppo interno del nostro Paese. Duplice, dunque, la verità che potrebbe derivare da elezioni subito.

Movimenti delle diverse forze e atteso rilancio di novità per le pensioni

Nell’attesa di capire quando effettivamente si andrà a prossime elezioni, le diverse forze si stanno muovendo, sia per decidere il sistema per elezioni, sia per organizzazioni interne e per eventuali alleanze che potrebbero rivelarsi utili e importanti proprio in vista di prossime elezioni per una uova maggioranza sicura, in grado di portare avanti le urgenti iniziative rimaste al momento bloccate, novità per le pensioni comprese. La certezza è che qualsiasi sia la riorganizzazione del centrodestra, anche in base alle ultime notizie che interessano l’esodo di alcuni centristi verso lo Schieramento del Cavaliere, tra le priorità che saranno rilanciate ci saranno le novità per le pensioni sostenute, spinte innanzitutto da Carroccio e sostenute dal Cavaliere tra:

  1. novità per le pensioni di quota 100;
  2. novità per le pensioni di sistemi che permettano di lasciare anzitempo la propria attività;
  3. novità per le pensioni con introduzione di assegno universale per gli indigenti;
  4. novità per le pensioni di aumento del valore delle pensioni minime.

Stesso discorso per quanto riguarda la maggioranza, che come confermano le ultime notizie sarebbe ancora in pieno caos con rischi di ulteriori scissioni, pronta a rilanciare novità per le pensioni che però sarebbero ancora da definire tra:

  1. novità per le pensioni per ragazzi e sistema ibrido con assegno universale;
  2. novità per le pensioni con sistema inedito di uscita a 62 anni per gli iscritti ai singoli comparti di settore a patto di avere determinati requisiti;
  3. novità per le pensioni di revisione delle attese vita, sui cui però vi sono posizioni piuttosto discordanti e che se venisse effettivamente fatta potrebbe solo essere per il consenso e non di blocco quanto di congelamento temporaneo per la successiva definizione di sistemi di pensione ad hoc in base alle differenti tipologie di attività che si svolgono.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il