BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Dieta: alimenti da mangiare scientificamente più adatti e cibi da evitare che fanno ingrassare

Gli alimenti da evitare assolutamente se si vuol perdere peso e che fanno male e consigli per una sana alimentazione

Dieta: alimenti da mangiare scientificam

dieta cibi scientifici dimagrire ingrassare



Tenersi in forma rispettando la salute è un esercizio semplice e allo stesso tempo complesso. Soprattutto perchè bisogna gioco forza rinunciare a qualche alimento che se da un lato solletica le papille gustative, dall'altro sarebbe un ostacolo al processo salutare. Quali sono questi alimenti?

Per dimagrire e perdere peso non bisognerebbe provare tutte le diete del momento per trovare quella migliore per noi stessi e perdere peso in fretta, basterebbe semplicemente capire quanti chili è necessario perdere e seguire un regime alimentare adatto che permetta di perdere peso, in maniera costante e non repentina, anche perchè solitamente i chili persi in poco tempo solitamente si rimettono su in altrettanto poco tempo, e che sia, soprattutto, completo ed equilibrato.

Bando, dunque, a digiuni e strane diete come quelle di minestrone, mele, tè, solo liquidi, ecc. E bandita dovrebbe essere anche l'illusione di passare da una dieta miracolosa ad un'altra che promettono risultati esorbitanti, in poco tempo e duraturi. Meglio sarebbe invece conoscere quali alimenti riescono a far dimagrire, attivando il metabolismo, e quali al contrario fanno solo ingrassare.

Dieta: gli alimenti da evitare che fanno ingrassare

Secondo quanto reso noto da diversi esperti, esistono cibi all’apparenza buoni da consumare nel periodo di una dieta ma che sono in realtà molto grassi e assolutamente da evitare se si vuol perdere peso. Tra questi citiamo:

  1. salsa di soia, che pur avendo un basso contenuto calorico, contiene un livello elevato di sodio che provoca gonfiore e aumenta il rischio di ipertensione;
  2. bevande alcoliche;
  3. prodotti senza zucchero, che fanno aumentare il livello di insulina nel sangue, in quanto spesso contengono alternative malsane allo zucchero;
  4. condimenti per insalate;
  5. calzone, sia che sia fritto sia che sia al forno;
  6. crepes francesi, sia dolci che salate;
  7. ramen, tipico piatto giapponese, che potrebbe sembrare 'leggero' perchè a base di brodo ma in realtà preparato con lardo, carne di maiale e olio e nel brodo possono essere aggiunti diversi ingredienti, come carne, uova, verdure o pesce.

Esistono poi diversi piatti tipici che per l’elevato contenuto calorico dovrebbero essere del tutto cancellati dall’alimentazione di chi decide di perdere chili, anche se pochi, in eccessi. E stiamo parlando di cibi come pizza fritta e gnocco fritto, tanto gustosi e appetitosi quanto deleteri per la linea, o i churros, cibo tipico portoghese, pezzi di pastella fritta che vengono mangiati insieme alla cioccolata calda, o, ancora, i cari amatissimi gnocchi di patate conditi con salse varie, come quella ai quattro formaggi con noci magari.

Dieta: gli alimenti da consumare che aiutano a dimagrire

Se, dunque, da una parte, vi sono alimenti che contribuiscono solo a fare ingrassare, anche secondo quanto scientificamente testato, dall’altra, vi sono altri alimenti che sono assolutamente consigliati durante una dieta perché aiutano a pulire intestino e colon favorendo una maggiore digestione e contribuendo a far dimagrire. Tra questi alimenti rientrano certamente:

  1. frutta e verdura, che grazie a vitamine, sali minerali e fibre che contengono contribuiscono a pulire il nostro organismo, favorendo diuresi e dimagrimento generale;
  2. pasta e riso integrali, per nulla complessi come quelli ‘normali’ realizzati con farina 00, ricchi di fibre per favorire il benessere dell’intestino;
  3. spezie e aromi.

E i consigli per dimagrire in maniera serena e senza problemi, non rischiando di prendere più i chili persi, sono diversi, come:

  1. regolare le porzioni;
  2. scegliere il giusto tipo di cottura meglio preferire quelle salutari come quella al vapore o bollita, evitando fritture e cotture che prevedono molto condimento;   
  3. fare gli spuntini giusti, con yogurt, frutta di stagione o frutta secca evitando snack e merendine;
  4. fare una colazione proteica ogni mattina, perché le persone che saltano la colazione quadruplicano le probabilità di diventare obesi rispetto a quelle che la fanno;
  5. bere molta acqua, almeno due litri al giorno.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il