BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Dieta, rimedi naturali per dimagrire, senza palestra necessaria

La dieta paleo è un regime alimentare con cui raggiungere lo stato di forma desiderato consumando solo gli alimenti disponibili nella preistoria e senza carboidrati.

Dieta, rimedi naturali per dimagrire, se

Dieta per dimagrire con rimedi naturali



Una serie di rimedi naturali e di sili di vita che permettono davvero di riuscire a perdere i chili in più senza bisogno di palestra

L'obiettivo è perdere peso, certo, ma farlo senza creare scompensi all'organismo e, per quanto possibile, senza troppa fatica, magari con rimedi naturali. Più semplice a dirsi che a farsi, anche quando di mezzo non c'è la palestra. Quest'ultima è un'arma a doppio taglio: da una parte aiuta ad accelerare nel bruciare le calorie, ma dall'altra richiedere maggior carburante sotto forma di cibo. Di conseguenza ha bisogno di regole più stringenti e di maggiore attenzione. Di recente è tornata al centro dell'attenzione la dieta paleo, detta anche dieta del cavernicolo o dieta paleolitica. Sta guadagnando sempre più spazio tra gli appassionati di salute e di sperimentazioni alimentari. Si tratta di un regime con cui raggiungere lo stato di forma desiderato consumando solo gli alimenti disponibili nella preistoria e senza carboidrati.

Dieta paleo: come funziona

Non bisogna fare altro che mangiare cibi naturali, freschi e di stagione ed evitare gli alimenti trasformati, etichettati come tossici e dannosi per i sistemi digestivo e immunitario. La prima fase prevede 21 giorni di adattamento tra colazione, pranzo, spuntini, cena e cena. La paleo dieta nella variante meno rigida propone un modello alimentare bilanciato, a base di cibi naturali, ricchi di fibre e antiossidanti e limita il consumo di cereali raffinati, sale, zuccheri e grassi industriali nei vari momento della giornata. Rispetto agli altri stili alimentari, è priva di cereali quindi l'apporto di carboidrati ad alto indice glicemico è ridotto. Oltre alla perdita dei chili in eccesso, i vantaggi andrebbero ricercati anche nella prevenzione di malattie come il diabete, il cancro e quelle cardiovascolari.

La convinzione di base da cui prende le mosse questa dieta è semplice: il nostro organismo che si è adattato alla vita sulla Terra due milioni e mezzo di anni fa non ha subito grandi modifiche e di conseguenza potrebbe accettare questo tipo di dieta. Tra i prodotti da cancellare ci sono anche patate, tè, caffè, cacao, vino, aceto, non presenti nell'epoca paleolitica. No anche ai cereali, ai legumi, ai derivati dal latte, ai prodotti in scatola e quelli raffinati, carni grasse, zucchero, bibite gassate, alcolici. Alimentarsi in questo modo permetterebbe di controllare il peso, aiuta a evitare gli sbalzi di insulina e ad attivare il metabolismo.

Il rimedio naturale per eccellenza

Intendiamoci: per ottenere risultati occorre la giusta combinazione tra dieta e attività fisica. Per quanto riguarda il primo punto di vista, si dovrebbe mangiare ogni volta che si ha fame con percentuali non prefissate, anche se un rapporto di base prevede che le proteine rappresentino dal 20% al 35% delle calorie, i grassi dal 30% al 60% e i carboidrati dal 20% al 35%. Per quanto riguarda l'attività fisica, il rimedio naturale per eccellenza è il più semplice, quello pratico dall'uomo sin dalla sua comparsa sulla Terra: camminare. Bastano 30 minuti al giorni per avere effetti benefici e duraturi, non solo per il corpo, ma anche per la mente. E poi ci sono alcuni piccoli segreti dettati dal buon senso. Per perdere peso, senza andare in palestra, è infatti necessario

  1. mangiare di meno ma mangiare tutto così da non soffrire la fame e aumentare il tasso di consapevolezza;
  2. utilizzare un contapassi, magari nel contesto di un programma di cammino quotidiano così come suggerito;
  3. non pesarsi tutti i giorni, ma solo una volta a settimana per evitare che la perdita di peso diventi una ossessione;
  4. bere tanta acqua e poche bevande zuccherate, nemiche della linea.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il