BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Stress per lavoro? Rischi anche il diabete tra i disturbi

Ipertensione, aumentato rischio di infarto, innalzamento del tasso di colesterolo, rischio di depressione ed esaurimento nervoso



A ipertensione, aumentato rischio di infarto, innalzamento del tasso di colesterolo, rischio di depressione ed esaurimento nervoso, rischi già noti attribuibili allo stress da lavoro, si aggiunge oggi quello del diabete, secondo quanto riferito dall'Universià di Tel Aviv.

Che lo stress fosse causa di notevoli rischi per la salute era noto, ma finora i danni conosciuti riguardavano soprattutto il sistema cardiocircolatorio e quello nervoso. Oggi una ricerca israeliana scaglia un'altra tegola sulle teste degli “stressati”: lo stress da lavoro (quello, per intendersi, legato a fenomeni pratici quali ansia da prestazione, mobbing, overtime, aspettative di carriera deluse, alcolismo legato al lavoro), raddoppia infatti il rischio di ammalarsi di diabete 2, rischio che è addirittura quadruplicato quando allo stress si accompagna uno stile di vita sedentario.

Il diabete di tipo 2 è una grave patologia metabolica data dall'incapacità dell'organismo di produrre abbastanza insulina, o di utilizzarla correttamente. L’allarmante ricerca arriva dall'Università di Tel Aviv, dove è stato analizzato un campione di 677 lavoratori di mezza età, tenendo conto di fattori di rischio noti quali fumo e obesità. L'equipe di scienziati ha osservato che nei soggetti affetti da stress, il pericolo di diabete aumenta di 1,84 volte, moltiplicatore che diventa addirittura 4,32 per chi, tra gli stressati, ha anche uno stile di vita poco sano.

Cosa solo apparentemente scollegata, dal momento che i lavoratori stressati e oberati di lavoro sono statisticamente quelli che dedicano meno tempo all'attività fisica e alla cura di sé. Dato che non sempre è possibile cambiare radicalmente le proprie condizioni lavorative, secondo i ricercatori la prima arma di difesa concreta per proteggersi dal rischio è ritagliarsi mezz’ora al giorno per fare attività fisica, per migliorare lo stato fisico e “bruciare” lo stress, dimezzando così di fatto il rischio.

Vanni Santoni

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il