BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Uova contaminate: Fipronil si usa ancora allevamenti Italia. Ritiri ulteriori e tutta la verità

Due incontri, l'ultima dei quali tra operatori ed esperti del settore dove è stato chiesto di eliminare il Fipronil definitivamente dagli allevamenti

Uova contaminate: Fipronil si usa ancora

Il Fipronil deve essere eliminato del tutto, la richiesta degli operatori del settore



I ritiri e i seqquesti di uova contaminate con il Fipronil continuano in tutta Italia, così come ad essere usato il Fiprobìnil stesso come è emerso in due differenti riunioni e incontri. Ecco la verità.

Contiua a tenere banco la vicenda delle uova contaminate con il Fipronil sia in Italia che in Europa.

Incontro esperti del settore

A Parma si è appena concluso un convengono di esperti e degli attori del settore degli allevamenti per discutere sul Fipronil nei suoi usi nel settore primario e nel caso specifico delle uova

E da questo Convegno è arrivata la richiesta di non utilizzare più il Fipronil in quanto adatto al suo scopo, ma certamente il meno sicuro. 

Occorre sapere che le galline da allevamento in particolare per le condizioni in cui vivovo vengoo a contato con nmeroso parassiti tra i quali vi è un caro particolare chiamato Dermanyssus gallinae che da particolarmente fastidio alla galline che si staccano le penne da sole, poducuno uova più piccole, con guscio rotto o arrivano anche ad ammalarsi gravemente.

Per questo motivo viene usato il Fipronil che è il sistema più veloce per eliminare questi parassiti. Ocorre, come ha spiegato uno dei profesori interventi, l'esperto veterinario Camarda utilizzare metodi alternativi, più naturali passibili, per sconfigere tali parassiti, come produrre levetao calore nell'ambiente o usare olii vegetali naturali.

Anche se lo stesso esperto spiega come non ci sia nessuna certezza, perchè questo ectoparassita è diventao molto resistente.
L'uncia soluzione è fare delle prove e continuare in modo scientifico e rigorso a testare soluzioni alternative da parte degli esperti veterinari del settore insieme agli altri operatori per arrivare ad una soluzione tale da eliminare il Fipronil (che per legge, comunque, non dovrebbe già esserci) o similari.

Incontro Ue

Nel frattempo come già era stato deciso, si sono incontrati a Bruxelles i Ministri della Salute di tutti i Peasi aderenti all'Ue per fare il punto della situazione e cercare di utilizzare metodi e sistemi comuni sia per questa situazione che per le future.

In modo particolare si sta cercando di addotare pratiche uguali per come e quando intervenire e usare le segnalazioni del sistema di notifica europeo e come rpocedere ai controlli successi ed eventuali ritiri dei prodotti. Sono stati decisi i criteri di analisi e le perrcentuali da considerari fuori norma e gli interventi da eseguire negli allevamenti in cui si trovano uova o carni con Fipronil.

Si è precisato tra l'altro anche di controllare la presenza di altre sostanza tossiche andando oltre il Fipronil. La lista composta è di undici ulteriori insetticidi da ricercare.

E tra queste sembra che ci sia anchel’invermectina, che è un pesticida assai usato e che provoca danni all'ambiente se rimane a lungo esposto. Per l'uomo il rischio avvieiene solo se assunto tramite gli alimenti infetti in grandi quantità e in poco tempo depositandosi in modo particolare nei grassi

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Luigi Mannini pubblicato il