Microsoft: chiusa la lite con RealNetworks, transazione di 761 milioni di dollari

I negoziati sono arrivati all'attesa svolta: Microsoft e RealNetworks hanno raggiunto l'accordo per ricomporre uno degli scontri piu' controversi della New Economy.



I negoziati sono arrivati all'attesa svolta: Microsoft e RealNetworks hanno raggiunto l'accordo per ricomporre uno degli scontri piu' controversi della New Economy. Il colosso di Redmond si e' impegnato a versare alla societa' software di Seattle 761 milioni di dollari comprensivi delle partnership su musica, giochi e fine di tutte le controversie antitrust ancora in piedi nel mondo.

La pace tra le due societa' di Seattle farebbe fare passi in avanti al piano del gruppo di Bill Gates che negli ultimi due anni ha deciso di comporre i contenziosi aperti.

Dal 2003 Microsoft ha risolto in via amichevole le liti ancora aperte pagando, quanto ai casi piu' onerosi, 1,95 miliardi alla Sun Microsystems (per condotta anticoncorrenziale), 775 milioni alla Ibm, 750 alla Time Warner e 536 milioni alla Novell.

RealNetworks, fondata da un ex dipendente della Microsoft, Rob Glaser, aveva sviluppato i software per media digitali dati in licenza d'uso al colosso informatico che, poi, aveva provveduto a svilupparne altri in proprio, capaci di scaricare file musicali e video.

Di qui i contrasti con l'accusa lanciata da Glaser a Gates di non aver dato, al tempo dei buoni rapporti, tutte le informazioni per sviluppare software compatibili con i propri sistemi operativi.

La riappacificazione, ad ogni modo, vedrebbe nel nemico comune Apple una delle ragioni trainanti: l'obiettivo, in altri termini, sarebbe quello di unire le forze per rompere la supremazia della compagnia di Steve Jobs nel settore della musica digitale.

''Abbiamo chiuso un vecchio capitolo e ne abbiamo aperto uno nuovo'', commenta con soddisfazione in una nota, Glaser. L'accordo, infine, mette le ali al titolo RealNetworks che al Nasdaq vale 7,78 dollari (+35,54%), Microsoft cede lo 0,53%, a 24,33 dollari. (AGE) ANDREA NUNZIATA

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il