BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Diventare socio della As Roma Calcio: con 150 euro parte l'azionariato popolare

150 euro annui per far parte dell'azionariato popolare dell'As Roma. Come fare



Per entrare a far parte dell'azionariato popolare dell'As Roma ci vogliono 150 euro all'anno. Si tratta di una somma che consentirà a chiunque lo desiderasse di partecipare al sogno del popolo giallorosso: influire sulle scelte della squadra di calcio. Il progetto si pone l'obiettivo di sostenere finanziariamente la società, anche attraverso una partecipazione al capitale sociale che sarà sempre minoritaria.

Anche se, con una quota di minoranza, sarà difficile incidere sulle scelte di una società con una maggioranza nelle mani di un socio ben individuato, la Compagnia Italpetroli, con il 67%, controllata dalla famiglia Sensi (51%) con Unicredit (49%), la banca creditrice del gruppo. Alle quotazioni attuali in Borsa la Roma vale poco più di 100 milioni di euro, quindi occorrono circa 7mila soci (ognuno versa 150 euro) per comprare l'1% circa del capitale.

Con circa 28mila associati, più o meno quanti sono gli abbonati della squadra, si potrebbe comprare il 4% del capitale, quota che non darebbe alcun potere, se non quello di fare domande all'assemblea annuale dei soci. Il vertice della Roma non gradisce l'iniziativa.

Oltre però alla quota standard dei 150 euro l'anno che si riducono a 120 per i soci residenti all'estero, ci sono anche quote scontate per i tifosi più giovani: 25 euro i bambini fino a 5 anni, 50 euro fino a 10 anni, 75 euro da 11 a 15 anni, 100 euro da 16 a 18 anni. Previste, inoltre, quote più alte per soci "istituzionali", 1.000 euro, che possono arrivare a 10-15mila una tantum per soci che vorranno dare di più.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il