BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Microsoft e i nuovi modelli di business: cloud computing, web 2.0, ma non solo.

Le novità Microsoft per 'rimanere giovane'. I progetti



Uscire dai classici modelli di business, basati tanto sul personal computer e sui server, per battere la concorrenza di nuovi attori del mondo del'industria digitale. Tutto questo per ‘ringiovanire’ Microsoft non è più certo più giovane. Ha 35 anni, un'età nella quale una It company deve evolvere e crescere perché il mondo cambia e quello della tecnologia lo fa molto più velocemente di altri e per rimanere al passo bisogna prendere consapevolezza, ‘guardarsi intorno’ e lavorare di conseguenza.

Tanto che lo slogan che indica la nuova filosofia Microsoft è ‘Forever young’ e ad annunciarla è proprio Steve Ballmer, il numero uno di Microsoft che spiega: “Dobbiamo e vogliamo rimanere giovani per continuare a comprendere e cogliere le sfide. Accettarle. E vincerle”.

Così, il gigante del software, nato e cresciuto sul pc, deve affrontare, nel nuovo secolo digitale la sfida delle nuove technologie del Web 2.0 e del software come servizio disponibile via rete sul browser e, soprattutto, la sfida della consumerizzazione, cioè l'esplosione e il proliferare di device digitali abilitati a Internet, e di tutte le tecnologie distruttive, capaci di alterare paradigmi di business consolidati e mettere in crisi imperi economici e industriali.

L'avvento di Internet prima, il boom Web 2.0 dopo e la presenza sempre più forte di Google in ogni campo stanno trasformando il mercato dell'information technology e la società dell'informazione e Microsoft vuole ‘rinascere’ dal mercato consumer.

In questa nuova strategia consumer del colosso di Redmond rientra tutto: dal vecchio e, ancora insostituibile, pc al flat tv che è sempre più un collettore di informazioni online e offline, dal navigatore Gps dell'auto agli elettrodomestici. Così cloud computing, social networking e consumerizzazione, con i testa i videogame e console Xbox sono i punti chiave dell'evoluzione Microsoft.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il