BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spiare dipendenti in ufficio quando usano Internet: è illegale per la Cassazione

Illegale l'utilizzo di software spia in azienda: la nuova sentenza della Cassazione



Illegale l'utilizzo di software spia in azienda, finalizzati al controllo dei dipendenti in relazione all'uso del Pc, in particolare, se navigano sul Web, l'installazione è subordinata all'accordo con sindacati. Questa l’ultima sentenza della Cassazione.

La Corte suprema ha giudicato illegittimo il licenziamento del dipendente avvenuto per ben due volte con la motivazione di ‘avere usato internet per ragioni non di servizio in contrasto con il regolamento aziendale’, ritenendola una violazione della riservatezza e dell'autonomia del lavoratore.

La Cassazione ha dichiarato illeggittima l'installazione di qualsiasi sistema di controllo, così come i sistemi di controllo dell'accesso ad aule riservate o gli apparecchi di rilevazione di telefonate ingiustificate, in quanto i controlli devono riguardare solo l'attività lavorativa. E ha, inoltre, stabilito che un'eventuale installazione di qualsiasi sistema di controllo deve essere autorizzata dall'accordo con le rappresentanze sindacali all'interno dell'azienda.

Dunque, la Cassazione sembra dare il via libera ai dipendenti a navigare su internet in ufficio anche nelle ore di lavoro, impedendo al contempo ai datori di lavoro di vietarlo, ma sottolinea che la navigazione deve avvenire ‘senza farne troppo abuso’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il