Sicurezza aerei: il presidente dell'Enac spara a zero sui media

Il presidente dell'Enac, Vito Riggio spara a zero contro il mondo dell'informazione.



Il presidente dell'Enac, Vito Riggio spara a zero contro il mondo dell'informazione. 'Faccio mio uno studio di Simon sulla razionalità limitata, secondo cui i giornalisti si occupano soltanto, e tutti insieme, della cosa che fa più notizia in quel monento. Noi, invece, dovremo occuparci della sicurezza soprattuto quando si creano le condizioni per impedire che si verifichino gli incidenti e cioè nei periodi in cui sembra non accada nulla. Questa è una preghiera che io, in più di un'occasione, ho rivolto agli organi d'informazione. Io sono amareggiato perchà dopo un'estate piena di polemiche sembra che tutto sia a posto, e in effetti lo è, ma anche questa è una notizia, solo che nessun'organo di stampa dà risalto a questo aspetto, per un informazione corretta per i cittadini'. Sul problema della sicurezza degli aerei Riggio afferma:'La nostra giurisdizione è limitata agli aerei italiani sui quali mi sento di garantire, dal momento che viene esercitato il massimo dei controlli compatibili con gli standard europei che sono i più avanzati al mondo. I consigli che posso rivolgere ai passeggeri- conclude il presidente dell'Enac- è quello di seguire rigorosamente le istruzioni che vengono dati, vivere il rispetto rigorso dei loro diritti, che sono stabiliti da un ordinamento comunitario, verificandolo sul nostro sito web o presso il nostro call-center e di segnalare a chi di dovere tutto quello che non va. Solo cosi possiamo aggiustare il tiro e se possibile, se il parlamento ce lo consentirà, sanzionare i possibili i trasgressori'. (AGE) ANDREA NUNZIATA

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il